Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




The search index is currently processing. Activity stream results may not be complete.

Tutte le attività

This stream auto-updates   

  1. Oggi
  2. ciò non toglie che se il pz. ha una lesione polmonare, per quanto il protocollo sia low-dose e quindi rumoroso e non ottimizzato per il parenchima, questa di debba cmq vedere e refertare (e poi chiaramente completare con esame dedicato con mdc).
  3. questo e´ il protocollo che usiamo su una GE Discovery 750 HD con ASIR -V kV 100 mA 10 -120 NI = 70 Pitch = 0.9 Tempo di rotazione = 0.5 CTDI vol massimo = 3.08 mGy Solo per ricerca lesioni scheletriche
  4. Yesterday
  5. Buon pomeriggio, mi è sorto un dubbio, nel momento in cui si eseguono esami di viscerale, con utilizzo di mezzo di contrasto baritato per via orale o rettale, è necessario far firmare al paziente un consenso informato? O il consenso informato quando vengono utilizzati dei mezzi di contrasto deve essere firmato soltanto quando vengono utilizzati dei mezzi di contrasto iodati per via endovenosa?
  6. Ciao jenna, puoi stare tranquilla. Non devi assolutamente pensare che facendo degli esami radiologici tu possa avere problemi a rimanere incinta o altri problemi vari... Molte delle mamme di oggi hanno avuto vari esami come i tuoi, hanno avuto figli perfettamente sani e senza problemi, per esempio mia Moglie, che tuttora è al settimo mese. Il discorso è davvero molto lungo, ma in soldoni stai tranqui!!!
  7. buon pomeriggio sono una ragazza di 26 anni,a breve mi sposo e vorrei subito cercare una gravidanza.. ma in questi giorni sto avendo delle paure in quanto da piccola ho sofferto di cifosi e ho dovuto tenere il busto. ricordo che mi facevano spesso radiografie e vagamente ricordo che mi mettevano le protezioni purtroppo con certezza non ricordo. a 19 anni ho dovuto fare una tac cranio e non mi hanno messo nessuna protezione. il mio medico mi ha rassicurato dicendo che le radiazioni sono collimate li al cranio. immagino voi ne sappiate piu di me.. mi sto preoccupando troppo o dovrei abbandonare queste paure ? grazie a chi mi risponderà
  8. interessante come protocollo.
  9. in tutti i pz. portatori di loop recorder a cui ho fatto RM finora , nei vari manuali ho sempre visto che si trattava di impianti compatibili sia con RM da 1.5 che da 3 Tesla, ma come detto questo non basta. le limitazioni vere sulle quali è compito della radiologia dare risposte precise in realtà sono altre (slew rate, forza dei gradienti, tipo di bobine e SAR durante l'esame) e si tratta di parametri che necessariamente deve verificare chi farà l'esame. il problema è che spesso i cardiologi non informano adeguatamente i pazienti con loop recorder e dicono che si tratta di materiale "RM-compatibile" quando in realtà è "RM-condizionale" e c'è una bella differenza dal punto di vista medico legale
  10. Ultima settimana
  11. Grazie mille a tutti!
  12. Buongiorno a tutti, vi segnalo questo libro di un collega che conosco da più di due decenni, per tutti coloro che non vogliono perdere il contatto con le basi della nostra professione, per coloro che hanno degli studenti e che necessitano di un valido testo per l'insegnamento, come per coloro che vogliono tenersi in tasca uno strumento di confronto nel quotidiano. Disponibile in due edizioni, a colori e grayscale edition, QUI il link per l'acquisto: Nota dell'autore: Un compendio agile, di comoda e immediata consultazione, indirizzato ai Tecnici Sanitari di Radiologia Medica e a tutti i professionisti dell’Area Radiologica che in queste pagine possono trovare con semplicità le conferme e il giusto indirizzo per la pratica quotidiana. Operatori, formatori e futuri TSRM hanno a disposizione uno strumento chiaro ed efficace per lo studio e l’approfondimento delle proiezioni radiografiche che sono esposte facendo ampio ricorso a illustrazioni ed immagini esemplificative della proiezione. Le schede riportano sinteticamente i principi di posizionamento, anche con pazienti a ridotta mobilità, i criteri di correttezza diagnostica e i principali utilizzi di ciascuna proiezione: solo lo «stretto indispensabile», a vantaggio degli operatori e dei pazienti! Buona lettura
  13. tac

    Altro caso, estremizzando, è l'accertamento della morte cerebrale con Angio TC. Qui potete scaricare la descrizione della procedura, tecnicamente non è altro che un mix delle tecniche precedenti, con tempistiche ed aspettative differenti.
  14. Non si risenta perché quando si scrive su un forum, sotto pseudonimo, non si scrive a titolo personale, e le discussioni restano visibili e rintracciabili dai motori di ricerca a tempo indeterminato. La risposta ironica era per sottolineare l'abitudine diffusa a sottovalutare certe situazioni e magari scaricare il barile a qualcun'altro. È ovvio che se lei si rivolge a noi non è una sprovveduta, come è ovvio che il problema sia la struttura di certi front office, ed è anche ovvio che questo problema non lo risolveremo noi qui. Credo invece che se chi ha problemi come il suo lo facesse presente per tempo, si riuscirebbe a programmare l'esame senza difficoltà ne perdite di tempo. Grazie per la comprensione.
  15. Aggiungo un protocollo misto che puo andare bene nei casi in cui non si sa bene cosa si cerca oppure per disturbi generici. Infusione di 50%60 della quantità totale di mdc, e dopo 3-4min iniezione a bolo (2-3cc/sec) del rimanente facendo partire la scansione a una ventina di secondi dalla fine dell'iniezione. In questo modo si ha l'impregnazione parenchimale e l'enhancement vascolare (misto arterie vene ovviamente)
  16. Grazie a voi, ringrazio nello specifico Tommy27 perché mi ha dato dritte utilissime per cui saprò cosa chiedere e come comportarmi. Invece ad Alessandro Tombolesi posso solo chiedere un poco di gentilezza, non tutti i pazienti vengono informati o illuminati, e non dipende da loro o da voi ma dal front office! Questo è un forum di tecnici e noto molta preparazione, non rovinate tutto facendo sempre passare i pazienti per imbecilli. Quando una persona fa RMN annuali esattamente da 24 anni, le garantisco che se poi *apre* una discussione direi piuttosto importante come impianto del loop recorder e con domanda mirata forse tanto sprovveduto non è! Sono a conoscenza che si devono scaricare i dati registrati, sono a conoscenza che si smagnetizza ed a maggior ragione anche che potrebbe dislocarsi. Ora se ho chiesto informazioni era anche capire con la RMN 3 tesla se esistono apparecchi specifici da impiantare compatibili con la macchina. Tutto questo sapendo benissimo che la 3 Tesla non è poi così diffusa in Italia. Ho la possibilità di poterla eseguire, ma sono pochi i portatori del loop che la utilizzano. Comunque grazie, tranquillo sono avvezza ad arrivare già pure vestita di puro cotone e non sintetico, di togliere le protesi mobili, non portare il cellulare, eliminare tutti i metalli... Se mi informo é potermi garantire una aspettativa di vita migliore. La RMN non è una passeggiata.
  17. sono alcuni annetti che non lavoro in TAC ma fondamentalmente gli scenari sono 3... 1- stadiazione di tumori: bisogna lasciare passare alcuni minuti tra iniezione di mdc e scansione per dare il tempo alle lesioni di impregnarsi, più si aspetta meglio è. Se sei nel corso di un TC totalbody allora va benissimo ripassare sull'encefalo in coda alle scansioni dopo mdc su torace ed addome. Se si tratta di un esame TC solo cranio, allora io aspetterei almeno 4-5 minuti prima di fare la passata dopo mdc; la velocità di iniezione in questo caso può essere lenta , non serve il bolo rapido. 2- angio-TC poligono di Willis: qui è importante avere sistemi di tracking per ottenere una fase arteriosa pulita con minor contaminazione venosa possibile, quindi iniezione a bolo rapido e bolus tracking adeguato; tempistiche e ritardi dipendono dalla velocità della macchina e dal numero di detettori. 3- TC-perfusione: è un esame che viene fatto in urgenza per studio dello stroke ischemico, si fa un'acquisizione continua ripetuta su determinate aree dell'encefalo (di solito all'altezza dei nuclei della base) durante l'iniezione di mdc, anche in questo caso a bolo rapido, poi le immagini devono subire post-processing per ottenere le mappe di perfusione; è un esame un po' particolare che si fa solo in certi centri; anche in questo caso tempistiche e copertura anatomica dipendono dal tipo di macchina usata.
  18. esatto è una cosa che va pianificata per tempo; ovvero bisogna contattare qualche giorno prima la radiologia di riferimento e dare informazioni precise perchè è una cosa che non si riesce a sistemare in 5 minuti.
  19. Soprattutto non presentarsi il giorno stesso all'ora esatta dell'esame se non con dieci minuti di ritardo, e far presente il problema senza magari aver con sé neppure la denominazione del device, per non incappare nell'insensibilità tipica del tsrm poco avvezzo ad intrattenere rapporti cordiali d amichevoli con la clientela
  20. Salve a tutti, sono una studentessa in Tecniche di Radiologia. Volevo porre una domanda sulla procedura della TC dell'encefalo con mezzo di contrasto, il protocollo, ovvero la velocità di somministrazione del MdC, i tempi di ritardo e le fasi che vengono svolte. So che tutti questi valori dipendono dal tipo di patologia che si va a ricercare, ma potreste aiutarmi più o meno a riassumere i protocolli dell'esame in generale? Purtroppo al tirocinio non ho visto mai una TC encefalica con MdC che viene svolta sola, ma solo post tc trifasica dell'addome. Grazie in anticipo.
  21. ogni loop recorder ha un manuale con le specifiche tecniche che il personale di radiologia deve verificare prima di poter fare RM; tale manuale si scarica dal sito Medtronic cercando il modello esatto che dovrebbe avere un proprio codice alfanumerico ci sono limiti per quanto riguarda lo slew rate massimale della macchina, la potenza dei gradienti, il tipo di bobine utilizzabili ed i livelli di SAR consentiti durante l'esame; tutte cose che nè il paziente nè il cardiologo possono sapere e che variano da macchina a macchina. quindi per fare esame in sicurezza uno deve prima sapere esattamente che tipo di loop recorder ha e che tipo esatto di RM ha la radiologia dove farà esame; a questo punto dovrai contattare il capotecnico ed il responsabile radiologo del centro facendogli vedere tali specifiche e sentire se la loro macchina è compatibile con il tuo device.
  22. Per quel dispositivo vanno seguite le indicazioni date dalla casa costruttrice. Spesso con conditional questi dispositivi, quindi va tutto gestito in relazione all'esame che si deve fare e il quesito clinico. Di base pero' forse non ho capito la domanda.
  23. Salve, mi hanno consigliato il loop recorder, dovendo io effettuare rmn a 3 tesla senza contrasto total body, annualmente che apparecchio é compatibile, se non fosse inserito nei Lea regionali o lo fosse posso in ogni caso avere la scheda di compatibilità? Rischio con la 3 tesla a parte scaricare i dati, intendo rischio di surriscaldamento? Mi converrà fare più distretti e non più in una unica seduta? Avete esperienze in proposito? La cardiologa mi ha accennato alla marca medronic e in ogni caso si sarebbe informata meglio pure lei. Grazie per il tempo perso. Bel sito interessante, complimenti!
  24. si certo con questi dispositivi le TR sono sempre vietate
  25. sì. l'application Siemens mi ah detto che anche certe bobine per l'encefalo possono essere T/R. la mia però è solo R. il motivo della mia richiesta iniziale era che dovendo fare una RM spalla ad un pz. con loop recorder "MRI conditional" uno dei "paletti" che il manuale della casa produttrici indicava era appunto di non utilizzare bobine T/R su determinate parti del corpo ma solo bobine R.
  26. se poi il problema é veramente solo del pube (confermato da una prima sequenza con piani neutri) allora si puo seguire l'asse maggiore del pube sia per le assiali che per le coronali Magari bisogna fare attenzione un po agli artefatti vascolari, e quindi usare fase e presaturazioni in modo adeguato
  27. Le prestazioni dovrebbero essere migliori. Noi sul ginocchio non vediamo tutta questa differenza tra la bobina T/R e quella standard. Un vantaggio é che non prende segnale fuori e quindi non c'é problema di ribaltamento dell'altro ginocchio. Quella dell'encefalo invece é su un altro pianeta rispetto a quella standard (anche perché si usa per fare spettro)
  1. Load more activity

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links