Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




The search index is currently processing. Activity stream results may not be complete.

All Activity

This stream auto-updates   

  1. Yesterday
  2. Last week
  3. Nel frattempo che a rispondere si faccia avanti un utilizzatore Phillips, posso dirti che IMR è un algoritmo model based che migliora la visione del basso contrasto rispetto ad idose, quindi teoricamente migliore per i parenchimi cerebrali o per i parenchimi addominali. Trattasi peraltro di un'evoluzione delle ricostruzioni iterative quindi non disponibile su tutte le apparecchiature Philips. In particolar modo cosa vorresti sapere?
  4. Intanto grazie per la risposta! Si anche io non mi trovo molto bene con questo propagate coverage, mi pare crei più problemi che altro. Leggendo sul manuale vedo che questa funzione è studiata per far mantenere a due sequenze lo stesso FOV e la stessa copertura nel senso delle fette, e per riuscire a mantenere quest'ultima spesso la macchina va a scombinare altri parametri come n.fette, spessore ecc, in particolare in sequenze che non sono proprio uguali. Il problema è che mi fa questo "scherzetto" anche quando non sono io a impostare direttamente questa funzione. Ad esempio mi succede in un distretto dove abbiamo salvati due protocolli differenti, uno con sequenze a 4mm e uno a 5mm (e le sequenze, in entrambi i protocolli, hanno lo stesso nome di geometria salvato): se inizio con le sequenze a 5mm, nel momento in cui trascino dentro una sequenza del protocollo a 4mm, questa mi passa automaticamente a 5mm anche se, PRIMA di aprirla, tolgo col tasto dx il propagate coverage e cambio il nome della geometria mettendolo diverso. E' proprio come se, nel momento stesso in cui trascino la sequenza, ancora prima di aprirla, entri in funzione il propagate coverage in automatico associandomi gli stessi parametri delle altre sequenze a spessore diverso. Per ora sto risolvendo, quando capita, rimettendo manualmente i dati che vedo tra parentesi quando apro la sequenza, che sono i dati originari da protocollo. Questo capita secondo te perchè le sequenze sono state salvate nel mio protocollo già col propagate coverage impostato? A parte la sistemazione manuale che ho detto prima, reinserendo i dati tra parentesi originari, e il prendere le sequenze dal database Philips, ci sono altri trucchetti per evitare questo inconveniente? Già che ci sono poi ne approfitto per chiedere delucidazione in merito a un altro parametro impostabile: di fianco al Gap c'è una casellina da flaggare con scritto "default", cosa si ottiene esattamente cliccando su questa casellina? Ho visto che se è selezionata non ti fa variare il gap e mi pare di capire che lo decida la macchina, ma con che criterio? Se invece si deseleziona ti permette una modifica "libera" del gap, a discrezione dell'operatore. E penso che, in sequenze legate dal propagate coverage, anche questa spunta vada a intervenire in qualche modo...
  5. Ciao Francesca. Personalmente non sono molto ferrato in TC, aspettiamo quindi gli esperti. Per quello che so, sia IMR che iDose sono metodi iterativi per il denoising; il primo è il più diffuso e conosciuto, l'altro è ibrido. Da quel poco che conosco in letteratura mi sembra che l'IMR sia il più utilizzato. Non so se ci sono delle situazioni specifiche nel quale l'ibrido è preferibile...
  6. Buongiorno a tutti qual è la differenza tra le ricostruzione i dose e imr?
  7. Buongiorno, scusate sono nuovo del forum e non ho capito bene come funziona. Sto cercando per la tun software gratuito per estrarre i dati quantitativi della RMN
  8. Earlier
  9. Sono la stessa cosa, dipende dal software in inglese od italiano
  10. Grazie , non ci ho mai fatto dove sia caso questa dicitura.. Oggi ci guardo..Mi ricordo che c è Aggiungi Gruppo, Dividi gruppo..
  11. 29 Maggio 2020 a Loano (Savona) Save the date e info: SAVETHEDATE_HEARTANDDISEASE2020.pdf
  12. Grazie a tutti per le risposte. Confermo che ho parlato di carta intestata in quanto mi riferisco a una clinica privata non in convenzione con il ssn.
  13. Ed ecco a voi i nuovi contenuti della sezione Online del libro: Sezione dedicata alla risoluzione degli artefatti sui tomografi ESAOTE. Per accedere è necessario: 1) Essere in possesso del testo cartaceo. Se non lo hai ancora lo trovi a questo link: https://www.amazon.it/dp/1717866875 2) Seguire le istruzioni per la registrazione a pag.39. 3) Inquadrare uno dei QR code all'inizio dei capitoli del testo: in ognuno troverai il link che rimanda alla sezione Esaote. Buona lettura
  14. Usa il comando "split series", te le divide come fossero acquisizioni differenti
  15. Buonasera tacchisti;)) Per chi lavora con TC GE ( nello specifico lavoro su una GE 64) , ho un problema: quando devo fare una trifasica e seleziono "Aggiungi gruppo" per aggiungere le varie fasi , a fine esame mi ritrovo i tre pacchetti in successione in un unica serie ..mentre io li vorrei separati!! Dopo li retroricostruisco per dividerli..ma se io li volessi già divisi Arteriosa - Portale - Tardiva in fase di impostazione come si fa ? Grazieeee
  16. salve a tutti. ho ancora tanti dubbi sulle sequenze di risonanza e sugli artefatti. volevo sapere xke l'aorta si proietta nella direzione di cod. di fase cioè AP e su quali sequenze? qualcuno me lo può spiegare in maniera semplice? Grazie
  17. https://www.siemens-healthineers.com/magnetic-resonance-imaging/magnetom-world/clinical-corner/application-tips/bandwidth-mri.html
  18. ciao scusa la mia ignoranza, cè uno schema che mi fa capire questo o magari lo puoi disegnare. ti ringrazio molto.
  19. Ciao Alberto. Online dal 1° dicembre. Appena viene pubblicato lo mettiamo in questa discussione
  20. ma dove ci si potra' iscrivere ??
  21. SE riduci la BW induci la macchina a campionare per un tempo maggiore, questo fa aumentare il TE minimo e, in alcune specifiche situazioni, anche il TR. Per cambiare la pesatura ce ne vuole!
  22. Salve per quale motivo se diminuisco la bandwhit il tr e te aumenta? Non c' e rischio d i cambiare sequenza?.Grazie
  23. Ultimissimi posti disponibili per il workshop
  24. Mi sono accorto di aver sbagliato a scrivere il titolo. E' andata così
  25. Avvisatemi che me ne vado a Cuba
  26. Per tutti i colleghi che hanno acquistato o acquisteranno il libro, ricordatevi di iscrivervi alla sezione On-line: è GRATUITA. Presto ci saranno grosse novità. Trovate le istruzioni alla pagina 39.
  27. hahahaha… e sappiamo com'è andata
  28. Appena pubblicano la locandina la mettiamo qui. Vediamo se arrivano a dieci partecipanti (disse Fassino)
  1. Load more activity

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links