Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

AndForn

Custode del Forum
  • Content count

    12,463
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1,595 Excellent

About AndForn

  • Rank
    Administrator
  • Birthday 10/24/1974

Contact Methods

  • Twitter
    http://twitter.com/#!/AndreaForneris
  • Linkedin
    http://www.linkedin.com/profile/view?id=58727825
  • Google
    https://plus.google.com/u/0/117370361428264250794/posts
  • Facebook
    http://www.facebook.com/fo.andrea

Profile Information

  • Tipo di Utente
    Professionista Generico
  1. le procedure di solito sono organizzate e decise in precedenza, il radiologo dice ai tecnici che tecniche usare per i vari casi clinici. responsabile per cosa? il tecnico é responsabile per la parte tecnica il medico quella medica e di iniezione ovviamente (il radiologo presente intendo non quello che referterà poi)
  2. Gia in questo articolo hai molte cose spiegate bene https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4170157/
  3. Se c'é una riduzione della diffusione avrai segnale ELEVATO nelle acquisizioni a B elevato, mentre avrai segnale BASSO nel calcolo ADC . E' il contrario di quello che hai scritto o che hai visto scritto
  4. Su philips le DWI sugli arti inferiori sono complicate, in sostanza il tutto gira intorno all'accoppiata fattoreSENSE / EPI factor risultante dai differenti parametri. Il fattore sense sarebbe meglio che non superi i 2 o 2.2 mentre il EPIfactor sopra i 50 inizia a dare problemi, ti allego un'immagine di un ginocchio con SENSE a 2 e uno con sense a 3 vedi bene la differenza....
  5. Ciao, trovare dei libri che possano sviscerare completamente l'argomento la vedo dura, molto meglio appoggiarsi ai mille articoli che puoi trovare https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/?term=mri+ce+Twist
  6. Ciao, si certo, anche se non mi ricordo se é un opzione o c'é di base. Si chiama 2D_Bolustrack quella che trovi nei protocolli di default philisp (Neck-Angio-CEangio)
  7. Aggiungo anche che alcune di queste discussioni, non per forza questa, vengono create da account fake di colleghi che, non avendo nulla da fare, si divertono a porre domande ambigue solo per indurre i colleghi a rispondere con informazioni non totalmente corrette o a volte errate
  8. Non si può sapere a priori. Dipende dalle immagini iniziali, dal quesito diagnostico e abitudini del centro diagnostico. Comunque il mezzo di contrasto si può anche rifiutare
  9. se per ogni esame hai molto tempo per fare dei tentativi sei fortunato, per me le cose devono funzionare e basta
  10. É una t1 con saturazione del grasso. Quindi é quello che vuoi, basta farla venire bene. Molto più facile farle bene sulle T1 che sulle T2 Stiamo parlando di TSE ovviamente, non di ffe
  11. Le philips attuali utilizzano i canali delle bobine solo nelle zone che servono, quindi difficile ragionare basandosi su questo concetto. Noi usiamo il sense in tutti i distretti, con fattori e scopi differenti a seconda del piano, pesatura e e del numero di strati
  12. Sul cervicale o sulle dita o sul torace inutile impazziere con tecniche di saturazione spettrale che non funzioneranno mai in modo stabile. Usare le dixon, lavorandoci un po per farle venire bene (e vengono bene se si impiega un po di tempo) Oppure usare le STIR per la ponderazione T2
  13. A differenza di molti altri esami RM non si può sapere a priori. Dipende dalle abitudini del centro diagnostico
  14. Salve,

    sono Maurizio un collega di Roma e mi sto approcciando con la risonanza magnetica in maniera specifica.

    volevo chiederle se possibile informazioni riguardo due argomenti di cui fin'ora non ho trovato testi di riferimento :

    - modalità di riempimento del k spazio per le varie tipologie di sequenze rm 

    - notizie più approfondite riguardo la strutturazione e la "logica" dei software di controllo delle sequenze rm.. in pratica software consolle . 

    - info riguardo le appararecchiature della cosiddetta sala macchine.

    spero di aver utilizzato una terminologia idonea.

    grazie per l'attenzione.

  15. fai vedere immagini seno non possiamo capire

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links