Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




AndForn

Custode del Forum
  • Content count

    12,466
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by AndForn

  1. teoricamente per legge un oggetto metallico puo' entrare volontariamente in sala magnete solo se ha certificazione di magnetocompatibilità SAFE. Non penso le vostre chiavi le abbiano consiglio cassette come quelle degli hotel
  2. Non potendo vedere le immagini non posso giudicare la qualità delle immagini ed eventuali effetti del trucco (anche quello non posso conoscerne precisamente il tipo) comunque gli unici trucchi che danno veramente fastidio sono quelli prillanti e sulle palpebre generalmente perché messi in quantità maggiori. anche in questi casi non compromettono una diagnosi cerebrale, al limite creano problemi ne valutare il bulbo oculare
  3. contenuto spostato sul mio blog personale
  4. Da segnalare questo articolo che descrive un evento indesiderato accaduto ad una paziente che indossava delle lenti a contatto speciali che consentono di ingrandire l aspetto dell'occhio. Queste lenti contengono piccole particelle di ferro che creano evidenti artefatti e potrebbero causare incidenti http://download.springer.com/static/pdf/838/art%253A10.1186%252F1471-2342-13-11.pdf?auth66=1407162907_b6f4797d7b5b56702909d456daeffdd7&ext=.pdf
  5. contenuto spostato sul mio blog personale
  6. non ho mai sentito parlare di queste valutazioni quindi non posso aiutarti una cosa posso dirla, non le ho mai sentite chiamare perforanti ma mammarie (anche perché le perforanti sono in zona cerebrale)
  7. i CAD sono ormai disponibili un po ovunque, non sono IA ma hanno già aumentato la produttività e la tranquillità su certi tipi di refertazione. Penso che la IA arriverà molto presto anche se é difficile immaginare lo scenario che dovre,o affrontare. Una cosa é sicura, per l'italia non sarà una sorpresa di pochi mesi visto che la diffusione di queste nuove tecnologie passa ben prima e per lunghi periodi in altri paesi come cina e usa
  8. Intanto una cosa che era da fare ormai da vent'anni, prendere le vene, non é stata ancora finalizzata (soprattutto per contrasti proprio da parte della categoria stessa) se per ogni cosa ci vogliono anni diciamo che non viaggiamo proprio alla stessa velocità del resto della medicina
  9. sul libro c'é scritto quali COLORI sono differenti???????
  10. purtroppo sono due domande su cui bisogna dilungarsi un bel po, soprattutto sulla seconda. La colonscopia vituale non richiede mezzi di contrasto veri e propri (se non il gas per la distensone dell anse): chi esegue il tagging delle feci fa bere al paziente sia dello iodio (tipo gastrografin) e del bario, ma poi bisona avere il software in grqdo di rimuoverle autometicamente. La seconda é una domanda da prova d'esame o da concorso...
  11. un'evoluzione ci sarà per forza, non per forza dettata dalla tecnologia come succede di solito. bisogna vedere se per merito dei tecnici o a causa di volontà di altri il futuro comunque non lo conosce nessuno.....
  12. La cosa più semplice è seguire le raccomandazioni del PIRADS2 ma considerate che la sequenza Dinamica ha poca importanza nella valutazione visto che è solo discriminante per la zona periferica , con la DWI con punteggio 3, per discriminare tra pirads 3 e 4 Il futuro dovrebbe vedere l'eliminazione del mezzo di contrasto da questo esame
  13. Il nostro protocollo RM Encefalo Rocche petrose per Colesteatoma si base fondalmentalmente su 3 principali sequenze (le metto in neretto) paziente con perfusione COR TSE T1 2-3mm sulle rocche CONTRASTO DWI 3mm coronale ma con tecnica TSE non EPI AX TSE T2 2-3MM sulle rocche (non ciss) AX TSE T1 SPIR AX FLAIR su tutto il cranio COR TSE T1 2-3mm sulle rocche tardiva e fare sottrazione
  14. Apro questo topic per permettere di fare prove invio messaggi ai nuovi utenti o a chi non ha molta praticità con i forum Potete scrivere postare quello che volete Immagini link eccetera. Ovviamente è necessario essere registrati. Buon divertimento
  15. consiglio giustissimo, sono gia intervenuto io sul nome
  16. dipende dalla situazione che vai a comparare se tu parti da una sequenza fatta su una 1.5T, con 3 medie , poco parallelo e che dura un bel po, allora certo se passi su una 3T allora a parità di risoluzione spaziale puoi andare molto piu veloce. Ma se parti gia da delle sequenze 1.5T super tirate, 1 media e un po di parallelo allora diventa piu difficile perche diciamo che l'unica soluzione che hai é di aumentare considerevolmente il parallelo ma compaiono nuovi artefatti in piu, solitamente, chi prende una 3T é per fare meglio quindi difficile che accetti immagini a livello delle 1.5 in piu le T1 hano meno contrasto, quindi su rachide e cervello bisogna dedicarci più tempo L'unico vantaggio vero é sulle 3D che in generale hanno una resa decisamente migliore
  17. non siamo illuminati io da qualche mese ho anche una 3T, ero abituato ad andare abbastanza veloce con le macchine da 1.5 Ti posso dire che se non vai forte con la 3T lavori meglio, se devi veramente accelerare allora la 1.5 é una macchina migliore Probabimente in germania gli esami vengono pagati piu cari alle strutture con macchine da 3T, é per quello che é stata fatta quella scelta Immagino che anche come restrizioni di compatibilità non siate troppo selettivi allora
  18. intanto se avete due macchine non vedo per quale motivo fare un paziente con una protesi cosi sul 3T e non sul 1.5T poi sul 3T si va meno veloce che sul 1.5T e gli artefatti sul 3T sono sempre più complessi e problematici il problema é sicuramente la protesi che incasina il segnale
  19. per riconoscere le fasi devi conoscere bene il circolo sanguigno compreso quello portale solitamente non é difficile se hai tutta le serie di mmagini, se ne hai solo una, per esempio a livello del domo epatico, non é sicuro che tu possa distinguere una fase portale precoce da una piu tardiva
  20. Non diamo informazioni relative alle dosi dei pazienti. Per eseguire la tac ho sentito che nella zona di Ancona hanno appena installato la tac più potente del mondo Chiuso
  21. pernso che ciascun ospedale abbia i cartellini standardizzati e che sia ben definito quallo che si puo scrivere e no. personalmente trovo sbagliato l'utilizzo di questo titolo in ambiente con i pazienti visto che potrebbe portare ad incomprensioni vista la netta differenza tra un "dottore" e un vero medico
  22. Auguri a tutti di buon anno e buon lavoro
  23. perche ho finito i soldi da dedicare a tutti questi spazi web http://www.andreaforneris.com/appunti-rm/2009/index.php ho spostato qui
  24. Non conosciamo la situazione delle apparecchiature di tutti i centri, e comunque non é nostra abitudine indirizzare il paziente verso un centro piuttosto che un altro. Spiacenti ma non possiamo aiutare
  25. Visto che a volte vengo considerato un pazzo a parlare di scopia durante l'esecuzione delle pratiche radiologiche, vi metto i risultati di uno studio effettuato dall'istituto di radioprotezione francese, in cui si può ben vedere come l'uso della scopia è largamente diffuso ed accettato visto che non hanno messo commenti specifici a riguardo. http://www.irsn.fr/FR/expertise/rapports_expertise/Documents/radioprotection/IRSN-Rapport-dosimetrie-patient-2010-12.pdf

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links