Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

Luca Bartalini

Custode del Forum
  • Content count

    3,758
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by Luca Bartalini

  1. La Airis è una ottima basso campo total body ma è estremamente complessa nell'ottimizzazione avanzata. Considera che, quando faccio application specialist sulle hitachi, mi prendo minimo 4 giorni per fare articolare e colonna, se c'è anche neuro e body non meno di 7 giorni; succede di andare anche oltre; non dico altro Ovviamente dipende da tanti fattori ma è per farti capire quanto c'è da "giocare". Per quanto riguarda l'immagine che hai messo sopra non credo dipenda dai parametri. Potrebbe essere la bobina ma non solo...
  2. 22° è la temperatura perfetta. Per gli errori di questo tipo, come dice il SW, devi riavviare tutta l'elettronica, non solo il "PC" Se il problema persiste, consultare il medico
  3. Mi sentirei di escluderlo. La 5a immagine è proprio perfettamente compatibile all'annefact. E' rafforzata dal fatto che si presenta con FOV ridotti. Fossero i fingers della gabbia, ergo zipper, dovrebbero presentarsi random su tutte le sequenze. In ogni caso, come dico sempre: le vie della RM sono infinite
  4. Ciao Fabio. L'artefatto è perfettamente assimilabile all'annefact, causato generalmente, come hai detto tu, da canali attivi al di fuori del campo di vista. La leva principale è quella di disabilitare i canali non essenziali. Se il problema non si risolve puoi provare ad allargare un po' il FOV (mi dici che la differenza con le sequenze colonna standard è FOV e matrice). Se non si risolve puoi provare a mettere 2 bande di presaturazione aggiuntive, 1 craniale e l'altra caudale, sul piano assiale. Mi sembra però che le saturazioni non lavorino molto bene, saturano parzialmente.
  5. Bene. Immagino interfaccia unix, non Windows. Sotto all'inserimento del testo puoi vedere la spilla che indica l'allegato, simile alle mail. Mi raccomando: Inserisci solo ed esclusivamente immagini senza dati sensibili.
  6. Immaginavo che parlassi di geometria semplicemente. Teoricamente, in questi distretti, è prassi avere sequenze con stessi parametri ma, in funzione di mille motivi, qualcuno può essere tentato di aumentare lo spessore in una soppressione del grasso per esempio per guadagnare segnale o altro. Visto che ti sono capitati casi come questo, anche se magari la tua richiesta susciterà un po' di fastidio nel personale del reparto, nulla di male ad aggiungere che hai bisogno di parametri geometrici sovrapponibili delle varie ponderazioni sullo stesso piano al fine di attuare un corretto post-processing.
  7. La più logica mi verrebbe da dire "circa uguale a quella del T1". Non riesco a capire bene il contesto sinceramente...
  8. Si tratta di una domanda di un concorso o cose simili? Puoi mettere la domanda per esteso, usando le parole esatte?
  9. Ciao Elisa. La risposta non può essere altro che generica, in questo senso: dipende se la sequenza con preparazione IR viene utilizzata per aumentare i contrasti fra due tessuti o per sopprimere un tessuto target. Ovviamente quello ottimale dipende dal T1 del tessuto in questione e, conseguentemente, dall'intensità di campo del tomografo su cui stai lavorando: il TI di una STIR su una 1,5T supera i 100msec, in una 0,25 resta sensibilmente al di sotto. Inoltre, la qualità della soppressione e dei contrasti risultanti, dipende moltissimo da altri fattori come TE, ETL, ES, a parità di TI. Detto questo, dal mio punto di vista, conviene cercare il giusto equilibrio dei parametri suddetti per poi calibrare il giusto TI. Ogni brand, per la mia esperienza, ha una resa diversa, in particolare nel mondo delle basso campo.
  10. Ma, non credo che Alesio intenda questo, anche perché nessuno potrebbe elaborare. Leggendo credo di capire che interessino acquisizioni sovrapponibili in termini geometrici: 20 fette assiali per esempio, acquisite in 3 ponderazioni diverse, ma tutte con stesso spessore, gap e orientazione. Stessa cosa per gli altri piani...
  11. Alessio, facciamo una cosa: è una domanda che hai già fatto in un altro topic, oltretutto ne hai aperti 2 con stesso titolo ma contenuti diversi. Adesso cancello il topic dove avevi fatto la domanda sopra e ti chiedo di aprirne un altro con stesso identico testo ma titolo più mirato tipo - Scelta piani acquisiione RM mass. Facc. - per esempio. Grazie PS: è per mantenere ordine, non la prendere come una cosa personale ovviamente ;-)
  12. Ciao Alessio. Non ce l'ho ma, facendo ricerche, sembra uno dei pochi che parla anche di RM, oltre a CT e PET https://www.amazon.com/Maxillofacial-Imaging-Tore-Larheim-dp-3319533177/dp/3319533177/ref=mt_hardcover?_encoding=UTF8&me=&qid=1550000619
  13. Se ti può consolare, sappi che è uno dei maggiori scogli anche per gli "addetti ai lavori"
  14. In questo file .pdf puoi trovare quasi tutto. MRI Acronyms.pdf
  15. Non solo: si può agire sul FOV, direzione di codifica di fase, interpolazioni di matrice ecc. Le cose da prendere in considerazione inoltre, per quanto riguarda gli effetti sull'immagine, sono anche altre...
  16. Ciao. Personalmente ho letto qualche tonnellata di letteratura scientifica per scrivere un libro proprio dedicato agli artefatti, troncamento compreso. L'unica risposta possibile e logica è la B. L'aumento del TR non riesco a collegarlo all'artefatto, neanche indirettamente; magari mi è sfuggito qualcosa. Se tu riuscissi ad avere la fonte bibliografica dalla quale la commissione ha tratto questa soluzione te ne sarei grato
  17. Lo scopo primario del sito è condividere informazioni generali sulle metodiche di imaging medico e scambiare pareri ed esperienze individuali sulle tecniche diagnostiche per il miglioramento e l'ottimizzazione nell'esecuzione delle stesse. NON possiamo dare valutazioni individuali di tipo medico, clinico o dosimetrico. Per queste informazioni invitiamo a rivolgervi sempre al medico curante o fisico medico.
  18. Mi dispiace deluderti Ligeiro ma, su quel modello, non è presente l'imaging parallelo. Il RAPID è presente solo sulle alto campo Hitachi
  19. Senza il trigger l'addome superiore diventa impossibile: resta un esame molto complesso e non sempre perfettamente diagnostico su macchine a basso campo in caso di pazienti al di fuori della media in termini di dimensioni e collaborazione. Entrano in difficoltà le 1,5T entry level in quel caso figuriamoci... Quello che fare o non fare dipende dal medico radiologo come puoi vedere scritto sotto da Tommy; alla fine è lui che si prende la responsabilità di farci un referto sopra e deve essere tranquillo.
  20. Disponibile anche la versione UK del libro. Al seguente link i dettagli:
  21. Ciao Ligeiro, personalmente ho lavorato 10 anni su quella macchina; come total body basso campo è veramente buona. Teoricamente, se hai abilitati i controlli trigger, puoi fare anche addome superiore, oltre a neuro, osteo-articolare e muscolo-scheletrica in toto. Sul fatto che sia giusto/corretto fare tutto su questi tipi di macchine sorvolo; ci sono opinioni diverse. Le cose che assolutamente sono impossibili: - Cardio - DWI - Saturazioni spettrali
  22. E grazie
  23. Lo scopo primario del sito è condividere informazioni generali sulle metodiche di imaging medico e scambiare pareri ed esperienze individuali sulle tecniche diagnostiche per il miglioramento e l'ottimizzazione nell'esecuzione delle stesse. NON possiamo dare valutazioni individuali di tipo medico, clinico o dosimetrico. Per queste informazioni invitiamo a rivolgervi sempre al medico curante o fisico medico.
  24. ahahahah... tutto può succedere
  25. Ciao Tommy. Ne ho riviste pure io, in realtà, per la mia esperienza, le STIR sono le STIR punto. La dicitura PD o T2 sono talvolta messe per indicare un set up di parametri che enfatizza maggiormente la brillantezza del liquido, principalmente libero ma anche intra-spongioso, attraverso un diverso contrasto osso-edema. Personalmente, quando faccio specialist, non lo scrivo mai, mi sembra fuorviante

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links