Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




AlbertoBonfante

Utenti Attivi
  • Numero contenuti

    444
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di AlbertoBonfante

  1. per quel poco che ne so io, il libero professionista non ha obblighi di alcun tipo. Va da sè che anche la clinica non ha alcun obbligo verso il libero professionista, e puo' decidere di interrompere la collaborazione in ogni momento. La tua sembra una situazione da denuncia, anche se non ho capito quante ore fai per quei 800 euro lordi. Al tuo posto io punterei ad andare via il prima possibile e segnalare il tutto al tuo collegio- sindacato.
  2. col planmeca, almeno le ultime versioni, puoi fare seni paranasali e orecchio anche a 120 kv, con risoluzione sui 0,2 o 0,15 mm
  3. dove sta scritto che ogni tsrm ha diritto a percepirla ? se un tsrm viene classificato come non esposto o come categoria b in quanto svolge principalmente rm e le dosi assorbite non superano la soglia fissata per legge ? per il collegio dipende a quale sei iscritto, il mio è una barzelletta.
  4. io lavoro nel privato e sia datore che fisico sanitario sostengono che nel provato non è prevista, e dicono che non sarebbe previsto neanche il dosimetro, ho dei dubbi, pero' cercando in rete c'è questo articolo 8 della L.24 dicembre 1993 che dice: 6. A far data dal 1° gennaio 1995, è soppressa l'indennità mensile lorda prevista dalla legge 28 marzo 1968, n. 416, come modificata dall'articolo 1, commi 2 e 3, della legge 27 ottobre 1988, n. 460. Dalla stessa data l'indennità di rischio da radiazione è ricondotta nell'ambito delle indennità professionali previste in sede di accordo di lavoro e correlate a specifiche funzioni. Dalla stessa data, al personale sottoposto al rischio di radiazioni ionizzanti non spetta il congedo ordinario aggiuntivo di giorni quindici. link: http://www.edizionieuropee.it/LAW/HTML/9/zn27_08_023.html Io capisco che in sede di accordo lo si puo' inserire, ma non sia un obbligo dell'azienda, pubblica o privata.
  5. Grande idea !! Ma hai fatto la roi sulla T2 o sulla colangio ? Io confermo che il sucuor di cui parlavo in passato è per ora il meno peggio che abbia provato, a volte sopprime perfettamente, a volte non proprio ma dà buoni risultati.
  6. Ciao, mi sapete dire che dosi usate o consigliate per eseguire la tc pico ?? Grazie
  7. oh my god, solo 66 di dlp ?? complimenti !!! spero sia un protocollo LD e non dose standard senno' mi impicco già stasera
  8. io ci lavoravo 6 anni fa, (con sw e bobine datate) ma le atm senza bobina dedicata non venivano per niente bene
  9. Io lavoro con campi magnetici verticali, il che cambia tutto
  10. img 1 STIR con TE 35 img 2 DP con TE 40 img 3 DP con TE 13 img 4 T2 con TE 100 img 5 mFFE con TE 5-13-21-29
  11. fatto ieri sera uno studio del tendine rotuleo, vi allego img con relativi te
  12. appunto, i TE delle multiecho son bassi eccome .
  13. ho iniziato anche io ad usare le multieco t2* sul t. achilleo, ma il radiologo dice che non sono affidabili a causa del magic angle , che nelle t2 tse non c'è. Voi che mi sapete dire ??
  14. se non ricordo male è 100 il TI ideale, e quando provo il 100 effettivamente satura da dio, ma perde troppo segnale, provero' i 120 ma credo sia sovrapponibile con gli 80
  15. te 54 sulle mie, TI 85 tr sopra i 2500
  16. ah dimenticavo, gap 0,5 su tutte le tse 16 fette nelle coronali (studio anche) e 18 nelle assiali
  17. le ge le uso per dare uno strato sottile in tempi accettabili per lo studio delle cartilagini. Anche io preferisco t2 ma i radiologi no, quindi t2 perché le vogliono loro Tommy ma che spessori - risoluzioni usi per avere immagini in cosi poco tempo ?? T1 21 SECONDI E STIR 59 sono un sogno lontano anni luce anche con la Panorama I tempi delle mie sequenze sono t2 3 min e 21 stir 4 min e 34 t1 2 min e 22 ge t1 3 min e 55
  18. 1) il bacino non l'ho fatto io, ma a occhio direi che non è un paziente xxl, e come ti dicevo prima non è stato centrato al top. In ogni caso quegli artefatti a fine campo sono sempre agli angoli del fov, quindi se centro bene il pz il Bacino x anche lo riesci sempre a fare , diverso se devi fare un bacino completo da sinfisi a sacroiliache, li sui xxl non sempre si riesce. il fov è 350x350 (in rl li tiene, in fh uso un phase fov dell'80% ) 2) Il problema dell'Hitachi Aperto è proprio sui pz grossi, ma sul bacino è raro che mando via qualcuno, molto più frequente sul lombare o dorsale. 3) Ogni tanto mi piace provare una fatsat, ma a 0,4 T è difficile-proibitiva, purtroppo. Provero' delle dixon magari. 4) Non ti so rispondere, a occhio direi che dipende dal fatto che il pacchetto in coronale non è proprio simmetrico, ma ci faro' caso La macchina è una Aperto che ha circa 12 anni, ma con aggiornamento sw e gradienti fatto 9 mesi fa, tuttavia come magnete ho lavorato su un'altra Aperto altrettanto datata e quegli artefatti a fine campo mai visti. Il mio è un magnete un po' sfigato diciamo, forse anche per questo mi vien difficile la fat sat. Ho delle curiosità sul tuo protocollo : Perchè Haste t2 e non ts tse ?? (tempo? minori artefatti da movimento?) Perchè la VIBE sul sacro ? (valutazione plesso lombare ? maggior dettaglio osseo ? ) Noi purtroppo siamo costretti a differenziare lo studio in base al quesito clinico, quello postato è un bacino x anche, se chiedono sacroiliache o bacino completo cambia il protocollo.
  19. ecco le immagini tutte a 4 mm le tse, la gradient echo t1 vol è a 2 mm esame che dura sui 16 minuti, ci tengo a precisare che la centratura e posizionamento dei pacchetti non sono dei migliori, ma è il primo esame che ho trovato (ovviamente non fatto da me )
  20. 4 mm sulle spin echo, gradient echo 3d a 2 mm quando riesco te le posto
  21. aperto facco di routine, esame valido secondo me
  22. dalla regia mi dicono che il migliore che abbiamo trovato sia il sucuor ( sempre coop ? ) da 1 L vi allego link https://www.google.it/search?q=sucuor+succo+ananas&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=0ahUKEwjxqrnux8DUAhVBvxQKHZPZCJQQ_AUICigB&biw=1517&bih=735#imgdii=1PXa0ocjdSb9IM:&imgrc=uxuTiM1UG_L_NM: appena lo provo di persona confermo o smentisco la qualità del succo.

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links