Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

Alessandro Tombolesi

Custode del Forum
  • Numero contenuti

    2368
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

946 Excellent

Su Alessandro Tombolesi

  • Rank
    Senior Member
  • Compleanno 10/08/1971

Contact Methods

  • Twitter
    @AlexTombolesi
  • Linkedin
    http://it.linkedin.com/in/atombolesi/

Profile Information

  • Tipo di Utente
    Professionista Radiologia

Visite recenti

2341 visite nel profilo
  1. Da qualche parte ho letto che trattasi di un riferimento a Pico della Mirandola, adesso cerco l'articolo.
  2. Leggi intervento sopra di Antonucci
  3. Non sarebbe corretto parlare di valori assoluti di CTDI ovviamente, in quanto dipendenti anche dal tipo di apparecchiatura e dal tipo di paziente. Ti posso dire che da noi il protocollo PICO prevede metà dose rispetto al protocollo TC spalla, perché oltre che di pazienti generalmente giovani, trattasi di pazienti già ampiamente studiati con RM ed RX, in cui è evidente il sospetto di "Bone Loss", ed in cui è necessaria la sua quantificazione comparativa con esclusiva visione MPR bilaterale in visione sagittale e misurazione come quella descritta qui. Detto questo non ti nascondo che spesso la tentazione di scendere di dose ci sia, dipendente ovviamente dall'età e dalla dimensione del paziente, ad esempio : Ottenuti tra l'altro con una Brightspeed senza iterative (...)
  4. E dai collega ...tra l'altro, ho sempre viva ammirazione verso i colleghi della medicina nucleare, che anche questa volta al nazionale si sono fatti apprezzare.
  5. L'argomento rx torace è già stato ampiamente discusso in più Topic, comunque meglio aprire nuovi topic ad ogni domanda per migliore tracciabilità futura
  6. Perché, dato che non potrai mai avere una sorgente puntiforme, la penombra geometrica sarà tanto più rilevante per oggetti ingranditi, e la tua immagine sfocata.
  7. Assolutamente no una formula è una formula, e tu ti stai laureando da tecnico di radiologia. Non dovresti avere nessun tipo di difficoltà nell'interpretazione e nell'enunciazione.
  8. Ma guarda, di ritorno dal congresso Nazionale non posso non rispondere a questa domanda. La professione è cambiata, sta cambiando, e cambierà ancora molto. Un aneddoto che posso raccontarti è quando ero allo stesso tavolo con TSRM a fine carriera, altri colleghi a metà carriera come me, giovani che lavorano da 3-5 anni e neo laureati. Il più vecchio chiedeva agli altri cosa fosse la xerografia, raccontava come selezionare lo strato in stratigrafia, o raccontava della cardiografia o trucchi come quello di mettere due pellicole nella stessa cassetta nei toraci al letto e tutti gli altri non sapevano di che stesse parlando, i giovani lavoratori parlavano dell'impegno e dei lavori scientifici di cui si occupano nell'ambito della stampa di materiale protesico o dell'innovazione che scaturisce dalla collaborazione della radiologia con l'ingegneria biomedicale in centri in cui sono presenti tanti TSRM ed 1 solo radiologo. Ti rendi conto di che trasformazione abbiamo avuto nell'arco di 3 generazioni lavorative? Diciamo che la base resta invariata, il 90% del lavoro è sempre lo stesso ma con macchine diverse, oggi devi avere conoscenze informatiche di base dalle quali non si può prescindere, ecc ecc. Quindi? 20 anni fa ci saremmo immaginati tali prospettive? No di sicuro, d'altro canto però non potevamo neppure immaginare che oggi forse 1 su 3 riuscirà a lavorare secondo i dettami canonici del "posto fisso". Trattasi molto di cambiamento di mentalità costante. Io credo che il progresso debba essere cavalcato, interessandosene e non subendolo, altrimenti si finisce per essere inghiottiti in quell' ampia fascia di colleghi superficiali e disinteressati, che finché sono assunti dagli ospedali cambia nulla, ma se sono LP o in cerca di occupazione si trasformano inesorabilmente in disoccupati.
  9. Sintetica ma essenziale
  10. Sulla mia Optima 660 c'è Small Body e Large Body (32 e 50 cm), non medium. Comunque mi viene da immaginare che serva per ridurre la potenza massima erogabile (ad es 30 KW) nel pediatrico. Prova a vedere se pone limitazioni all'utilizzo dei mA. In alternativa mi viene da pensare ad una differente dimensione dei Bow Tie, applicabili a corpi più piccoli.
  11. Quindi?
  12. Non è possibile parlare di taratura identica delle due macchine, perché si tratta di immagini differenti, perdonami ma dove vuoi arrivare?
  13. Cioè vorresti imparare a fare il tecnico di radiologia?
  14. https://www.aapm.org/pubs/reports/RPT_204.pdf Questo è tutto quel che c'è da sapere sul SSDE. Come dice il nome stesso, trattasi di stima di dose "size specific", quindi sostanzialmente una serie di fattori di conversione moltiplicativi del CTDI per avere una stima un po' più realistica di dose al paziente, dato che il CTDI della macchina è rapportato ad un fantoccio 16 o 32 cm, ma noi difficilmente siamo 16 o 32 cm di diametro. Tutto ciò ha più valore ancora se calcolato sui bambini, prova ad applicare la tabella relativa e ti renderai facilmente conto di quanto il SSDE si discosti dal CTDI indicato dalla macchina. L'utilizzo di questo parametro moltiplicativo rientra nel tentativo, peraltro ambizioso e lontano da raggiungere, del riuscire ad avere, prima dell'irradiazione e poi dopo il dose report, di indicare il parametro dosimetrico il più possibile personalizzato al paziente, cosa che la macchina non può fare neanche volendo,
  15. http://digitalmice.applygroup.it/live2-MICE-Sessione-mattutina.html Qui si parla di formazione, l'ECM in particolare, per chi l'ha vista nascere, per chi non c'ha mai creduto, per chi l'ha sempre criticata e per chi invece sperava di vederla decollare. Per chi ha preferito il FAD, per chi il FAD l'ha sempre evitato, per chi aspetta che arrivi via wazzapp il link con il corso già fatto e le domande e le risposte allegate, e per chi invece avrebbe il terrore di farsi mettere le mani addosso da un professionista della salute che si aggiorna in questo modo ... ... andate al minuto 25, poi ascoltate anche gli altri per carità, per sentire come la pensa Walteruccio nostro. Ciau nè

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links