Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

Alessandro Tombolesi

Custode del Forum
  • Numero contenuti

    2457
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

970 Excellent

Su Alessandro Tombolesi

  • Rank
    Senior Member
  • Compleanno 10/08/1971

Contact Methods

  • Twitter
    @AlexTombolesi
  • Linkedin
    http://it.linkedin.com/in/atombolesi/

Profile Information

  • Tipo di Utente
    Professionista Radiologia

Visite recenti

3227 visite nel profilo
  1. Ah ok grazie, MartinaZ a che ti serve questo lavoro, magari c'è soluzione meno laboriosa
  2. Non sapevo fosse possibile trasformare i jpg in dicom. Anche perché non credo sia poi possibile modificare WW e WL
  3. Non fa una grinza, il miglior campionamento delle acquisizioni sequenziali necessita di minore dose rispetto ad una ricostruzione equivalente in spessore e qualità acquisita in volumetrica. L'overbeaming con il suo contributo in extra-dose c'è sia in sequenziale che in volumetrica, mentre l'overscanning c'è solo in volumetrica. Vero anche il discorso del pitch <1 che incrementa notevolmente la dose al pari di tutti gli altri parametri.
  4. Perché si riduce la dose dell'intero esame?
  5. I video saranno visionabili da applicazione "Atena mobile" installabile unicamente per dispositivi Android e reperibile qui. Trattasi dell'App ufficiale dell'associazione AITASIT, da sempre impegnata con presenza e passione in tutte le tematiche che riguardano la nostra professione. Da sottolineare il gran lavoro fatto da Walter. A presto
  6. Una bufala non è di sicuro, quello è uno scout in LL di un cranio ed all'orecchio c'è di sicuro uno smartphone. I pazienti sono capaci di molte cose, soprattutto quando non sono stati accuratamente considerati o sono stati accolti con superficialità o posizionati con imperizia. Poi di sciocchezze ne capitano spesso, può succedere anche che un operatore di proposito si faccia irradiare per finire sui social. Poi chi lo sa.
  7. Non inclina in sequenziale? Di solito non inclinano in volumetrica (non tutte per altro)
  8. In primis per una questione di abitudine, poi perché non serve fare ricostruzioni MPR, poi anche per il cristallino e non ultimo perché in sequenziale le immagini sono migliori ed immediate, ed il cranio è un organo che ha bisogno di dose per essere studiato
  9. In entrambe i casi. Stando alla normativa attuale ed alla situazione italiana delle radiologie non si può che dargli ragione. Sempre stando alla normativa attuale è possibile anche uno spiraglio di cambiamento, in cui magari il tecnico possa essere considerato in ambito di giustificazione. Tuttavia credo che questo cambiamento non avverrà mai perché il 99% dei tecnici non lo vuole.
  10. Che ha ragione
  11. Io no, purtroppo non conosco
  12. A proposito di diagnosi computerizzate, altro ambito più semplice da indagare : https://www.technologyreview.com/the-download/610853/fda-approves-first-ai-powered-diagnostic-that-doesnt-need-a-doctors-help/?utm_source=newsletters&utm_medium=email&utm_content=2018_04_12&utm_campaign=the_algorithm&utm_source=MIT+Technology+Review&utm_campaign=6f360b0b17-EMAIL_CAMPAIGN_2018_04_12&utm_medium=email&utm_term=0_997ed6f472-6f360b0b17-155899993
  13. Avresti mai immaginato nel 1995 (non conosco tua età) che l'evoluzione del nokia 500 sarebbe stato uno smartphone con capacità computazionali un miliardo di volte quelle del processore della sonda Voyager (ancora in funzione) capace di farti navigare su strada come su internet a velocità impressionanti, social network e caxxate varie incluse? Perdona la risposta stupida, ti dico solo che anche i fisici operanti in dosimetria radioterapica si sentono minacciati dai software di calcolo dosimetrico.
  14. È come per il discorso sull' euratom, l'impianto legislativo non preclude la possibilità anche al tecnico di partecipare al processo di giustificazione, Ma se nelle radiologie e negli ambienti lavorativi non se ne crea il fabbisogno nessuno ovviamente lo metterà in piedi.
  15. Questo è un esempio di quel che dicevi te, che da un lato è entusiasmante, dall'altro deprimente. Credo che con l'avanzare della tecnologia avremo più facilità nel lavoro, ma non dovremo perdere il contatto col paziente, altrimenti perderemo anche il lavoro

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links