Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




TSRMconfusa!

Utenti Attivi
  • Numero contenuti

    78
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

2 Neutral

2 Seguaci

Su TSRMconfusa!

  • Rank
    Advanced Member

Visite recenti

264 visite nel profilo
  1. Ciao! Ho trovato in un test questo quesito, potreste darmi una mano nella risoluzione? grazie
  2. che Polla che sono!
  3. Ciao! Cercavo qualche documento sui controlli di qualità in mammografia poiché ho visto che è stata a volte una domanda di concorso però ho trovato solo documenti molto molto prolissi, qualcuno ha qualcosa di più riassunto e conciso? Ho trovato questa discussione ma non riesco ad aprire il link di Irene purtroppo. Grazie anticipatamente
  4. So che per legge non si fa e non lo voglio fare, ciò che volevo capire era appunto se sono io che vivo questa situazione o è più frequente di quanto dovrebbe. Avendo lavorato sempre e solo qui non conosco molte realtà. Vorrei capire se inoltre la responsabilità in quei casi è solo del tecnico. Cioè posso trovare appoggio nelle altre figure con cui si interfaccia il paziente a partire da chi fa l'accettazione oppure è solo un problema nostro e quindi agli altri cosa frega tanto siamo noi a passare i guai?
  5. Buonasera, nello studio in cui lavoro mi batto tutti i giorni per far capire ai proprietari che non posso eseguire esami senza prescrizione medica o quantomeno senza la presenza di un medico in studio. Ora mi chiedo se l'accettazione dei pazienti senza richiesta sia una responsabilità solo mia o sia coinvolto anche chi è in segreteria e registra comunque il paziente anche col mio dissenso. Perché in tal caso forse troverei appoggio. Il secondo problema è il consegnare le lastre senza referto, molto spesso le opt "perché tanto il dentista non guarda il referto". Mi oppongo a questa pratica ma se nella mezza giornata in cui non ci sono viene consegnata una lastra prodotta da me al mattino, sono sempre io ad esserne ritenuta responsabile? Come vi ccomportate voi nel quotidiano? Grazie

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links