Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




Irene Rigott

Custode
  • Numero contenuti

    1601
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

751 Excellent

Su Irene Rigott

  • Rank
    Senior Member
  • Compleanno 25/09/1977

Visite recenti

1210 visite nel profilo
  1. Ciao Roxeur, il valore è il DAP non è la dose assorbita. Per fare calcoli esatti devi dividere il valore per l'area di esposizione. Non so per il femore sará 25x45cm? ca 825cm2...e quindi ti viene ca. 0.002 cGy. Ma questi non sono ancora dose efficace. X la dose efficace devi tenere conto degli organi esposti e quindi di fattori di conversione specifici. Nel caso di MOC al femore non li so, ma la dose diminuisce ulteriormrnte, ad occhio ancora di un ventesimo di sicuro. Quindi arriveresti a 0.00009 cSv ovvero 0.0009 mSv.....molto meno del fondo naturale che in un anno fa ca 3-5 mSv.
  2. Se nell'eventualità futura mi dovesse capitare AP farei PA (lavoro in fisica sanitaria e non ho pazienti ;-) )
  3. da AP a PA cambiano gli ingrandimenti e quindi eventuali misure di distanze. a un dentista, odontoiatra o chirurgo maxillo-facciale eventualmente interessano denti ecct...percui, per ridurre il margine di errore nelle misure é sempre meglio la PA se sulla richiesta c´é AP, secondo me é un "errore" di non conoscenza delle tecniche delle proiezioni ;-)
  4. Buongiorno Danilo e benvenuto. Sarebbe molto interessante se tu riuscissi a fornirci più informazioni per capire meglio. In ogni caso, la normativa riguardo alla radioprotezione del paziente è il famoso d.lgs 187/00 e quella relativa alla radioprotezione delle persone esposte per motivi professionali è il d.lgs 230/95 e smi. Non esiste normativa riguardo a come eseguire le proiezioni e gli aspetti tecnico-pratici. Per questi aspetti bisogna consultare un libro delle proiezioni e le procedure interne. Facci sapere
  5. Secondo me usate una cassetta Agfa DR wireless ;-)
  6. E come fa ad avere i dati dal tubo?
  7. Ah, Agfa DR. Ok. Pensavo col CR
  8. interessante cha Agfa mostri la dose, mi spieghi meglio questa applicazione?
  9. https://www.researchgate.net/publication/267299090_DOSE_QUALITA'_DI_IMMAGINE_E_LDR_IN_RADIOLOGIA_DIGITALE_STATICA_E_DINAMICA?enrichId=rgreq-504b2f89c7e15081df8ee0f00d54f0ec-XXX&enrichSource=Y292ZXJQYWdlOzI2NzI5OTA5MDtBUzoyODk5MjgyMzI2MjAwMzJAMTQ0NjEzNTY4NTE4Nw%3D%3D&el=1_x_2&_esc=publicationCoverPdf Eccolo qua l'articolo
  10. Ciao Tommy, ci sono le tabelle sugli LDR, ma sono abbastanza "vecchiotte" e non complete di tutte le proiezioni nel senso, li trovi nel d.lgs 187/00 ma i numeri riportati si riferiscono a dati analizzati negli anni novanta :-) AIFM ha pubblicato qualche documento più recente (2003 mi pare) ma non è un documento vincolante....
  11. Ciao Rosyy, dove studi? Il tema è molto interessante, spero che il tuo relatore sia un tsrm ;-) Purtroppo non ho materiale documentale relativo a casi clinici per l'esame di tirocinio, ma ti consiglio di andare sulle homepage dei CdL TSRM e vedere se hanno qualcosa. So che per esempio Firenze ha tanti documenti online sulla strutturazione e la valutazione del tirocinio. Altro materiale utile lo potresti trovare anche sui siti di IPASVI o dei CdL in Infermieristica. Fammi sapere se trovi qualcosa
  12. Quindi i dati che scrivi li usate per un sistema schermo-pellicola? In ogni caso, la tecnica a "raggi duri" è sicuramente meglio soprattutto sotto l'aspetto dosimetrico. (Non vorrei dire fesserie, ma mi pare che i dati da te citati superino gli LDR del Torace sia AP che LAT...) Prova(te) 109kV e 2.5 - 3.2 mAs a 180cm con collimazione precisa x AP. Per la LAT 5-6.3mAs. Paziente normotipo ca 75-80kg
  13. si hai ragione, dovrebbe essere OPS per SI dx...lo correggo anche nel commento originale
  14. Le gonadi sono gli organi che producono i gameti, nel maschio sono gli spermatozoi e questo avviene solo nei testicoli. La prostata è un organo a se stante, come anche le vie spermatiche. Inoltre questo organi/tessuti non producono i gameti. poi, chiediamoci il motivo per il quale proteggiamo le gonadi. Non perchè c'è un alto rischio di avere un tumore ai testicoli nella persona esposta, ma per evitare che avrà gameti "danneggiati" ed evitare di conseguenza malformazioni o aumentate probabilità di tumori ad eventuali bambini. Si è visto poi nel 2007 che la "radiosensibilità" quindi il rischio di avere questo tipo di danno dall esposizione delle gonadi non è così alto come precedentemente assunto.

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links