Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

AndSog

Utenti Attivi
  • Numero contenuti

    36
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

21 Excellent

Su AndSog

  • Rank
    Advanced Member
  • Compleanno 17/06/1987

Profile Information

  • Tipo di Utente
    Professionista Radiologia

Visite recenti

239 visite nel profilo
  1. Immagino che Lei sia un paziente, quindi cercherò di farlo capire al meglio. Il Cone Beam nasce con il fine di ridurre la dose al paziente, stiamo parlando di un esame a bassa dose e bassa radiazione diffusa. Spesso viene chiesto se in esami come ortopanoramiche, Cone Beam arcate dentarie o esami mammografici ci sia o meno l'obbligo di utilizzare radioprotezione tiroidea... La risposta è no, non si usano perché il rischio di creare immagini artefattate diventa molto alto (per ortopanoramiche o Cone Beam arcata inferiore quasi certo) e quindi di dover ripetere l'esame, inoltre la dose alla tiroide è trascurabile. Ci sono studi che confermano che non c'è relazione tra tumori tiroidei e le esposizioni mammografiche o dentarie, semplicemente ora è aumentato il numero di controlli. Link del sito dell'Aifm https://www.fisicamedica.it/forums/radiologia/protezione-tiroide La radioprotezione è fondamentale nel nostro ruolo ma non deve andare ad inefficiare gli esami diagnostici altrimenti vanno ripetuti... Spero di essere stato utile e chiaro. Per concludere lo avrebbe anche potuto chiedere al collega con cui ha fatto l'esame che sicuramente le avrebbe spiegato tutto.
  2. Perdonami ma usi sistema con cassette o tutto digitale diretto? Se usi le cassette basta ruotarle di 180° se usi digitale diretto puoi invertire testa piedi del paziente (naturalmente valutando anche l'effetto anodico se te lo permette sufficientemente) ti verranno sempre dita in alto senza ruotarle dal sistema... basta che ti ricordi la lettera... Comunque è universalmente accettato l'uso delle dita verso l'alto... e ormai, per dirla tutta, qualsiasi medico con un qualsiasi programma di visualizzazione ha un bel pulsante per la rotazione...
  3. Guarda io lavoro con un Planmeca che fa il CBCT, immagini di una qualità elevata, forse tra le migliori... da quel che so il macchinario ha 5 diversi modelli, dallo standard a quello più avanzato che può fare il massiccio, ma la differenza tra i vari modelli dovrebbe essere esclusivamente relativa al detettore 2D/3D. Il che implica che in seguito è possibile fare un aggiornamento alla versione CBCT semplicemente comprando un detettore 3D ed impostando il software (naturalmente chiedi alla casa per sicurezza)... Il software Romexis è una meraviglia per le quantità di cose che si possono fare, l'unica pecca è che ha bisogno di un computer ad alte prestazioni... Molti dentisti mi contattavano perché non riuscivano ad aprire l'esame dal cd ma quando sono andato da loro ho scoperto che usavano dei pc a manovella.........................

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links