Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




fededom

Utenti Attivi
  • Numero contenuti

    9
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

1 Neutral

Su fededom

  • Rank
    Newbie

Visite recenti

140 visite nel profilo
  1. Con il fantoccio non ha dato problemi, però questo artefatto non compare linearmente, dovrei ripetere la sequenza una decina di volte e vedere se appare
  2.  Ciao a tutti, lavoro su una Philips  Archieva di 1,5 Tesla e recentemente dovendo eseguire delle T1 in fase e fuori fase (IP e OP), anziché in Breath hold (per insufficiente collaborazione del paziente)  con il Trigger respiratorio, appaiono tanti conflitti che non si riesce ad andare avanti ...qualcuno può illuminarmi ?

  3. Colleghi buongiorno, volevo avere la vostra opinione in merito ad un artefatto apparsomi recentemente. Lavoro con un'esaote S scan e facendo una scansione GE T2 assiale per la spalla è apparso questo artefatto striato. Non è costante, appare in alcuni esami, anche non successivi tra di loro, a volte solo su una slice. Su altri protocolli (sia distretti diversi che sequenze diverse) non appare. Ho provato anche a fare una ricalibrazione della frequenza ma non ho ottenuto riscontro. Da cosa può dipendere questo artefatto? Grazie della vostra attenzione
  4. Colleghi buongiorno, Volevo il vostro parere in merito al tanto discusso dosimetro personale: essendo libero professionista sicuramente mi capiterà di lavorare in sedi differenti, quindi capiterà sicuramente di avere una o più schede dosimetriche, oppure può capitare che in alcuni centri ti facciano lavorare solo in RM per non dotarti di un dosimetro. Secondo voi, se mi presentassi col dosimetro mio, quindi pagato di tasca mia, si creerebbe un precedente negativo per la nostra categoria? Altra curiosità, quanto tempo mediamente ci vuole per preparare una scheda di dosimetria ambientale? Grazie a chi risponderà
  5. Grazie della risposta, si come te concordo che determinati esami vadano condotti esclusivamente su macchine ad alto campo, però non sta a noi tsrm decidere quale macchina avere nel proprio centro!
  6. Buongiorno, volevo chiedervi un parere e un consiglio. Lavoro con una esaote da 0.3 e ieri ho dovuto mandare a casa un paziente che doveva eseguire RM cervicale con una cifosi dorsale importante, tanto che in posizione supina teneva la testa tanto elevata da non poggiare sul supporto della bobina e toccare col naso il piatto superiore della macchina. Non potendo forzare un abbassamento del collo sulla bobina, voi come vi sareste comportati? Determinati pazienti sono costretti a eseguire l'esame in una macchina grande? Grazie della risposta
  7. Utilizzo questa discussione per lo stesso motivo ma riguardo la risonanza magnetica. Qualcuno conosce un buon libro valido in lingua inglese? Anche io vorrei trasferirmi in Inghilterra e vorrei fare pratica con l'inglese tecnico

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links