Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

Elisa M.

Utenti Attivi
  • Content count

    10
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1 Neutral

About Elisa M.

  • Rank
    Member

Profile Information

  • Tipo di Utente
    Professionista Radiologia

Recent Profile Visitors

249 profile views
  1. Buon giorno a tutti, ho bisogno del vostro aiuto.. per quanto riguarda la proiezione di Grashey della spalla ho trovato che il raggio centrale incide perpendicolarmente a livello dell' articolazione scapolo omerale nel BONTRAGER, mentre nell'IDELSON GNOCCHI il raggio deve essere obliquato di 20-40° in senso cranio-caudale. ora la mia domanda è la seguente : quali dei due testi è corretto????? Purtroppo non ho un terzo testo dove è riportata la grashey .. non so dove basarmi
  2. si ma era curioso il fatto che il bontrager per lo studio dell'emitorace fa il distinguo sulla SID .. consiglia di usare una distanza di 110 se si fa in clinostatismo e di 180 se si decide di farlo in ortostatismo.. la mia è più una curiosità nel capire il perché... e nel clarcks non ho trovato niente in merito.. mentre il trenta pala solo di pz supino (e dff 110cm )
  3. ciao a tutti, studiando sul Bontrager ho notatato che per quando riguarda la SID mi fa una distinzione se l' esame viene eseguito sul tavolo radiologico o sul teleradiografo ( se supino la SID è di 110 cm se in ortostatismo diventa di 180 cm) mi chiedevo : questa differenza dipende da un fattore puramente tecnico ( il tubo sul trocoscopio più di tanto non può essere allontanato.. ) o c'è dell' altro?

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links