Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

xlyrik

Utenti Attivi
  • Numero contenuti

    8
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Su xlyrik

  • Rank
    Newbie

Profile Information

  • Tipo di Utente
    Professionista Radiologia
  1. Riaprirei la discussione per aggregarmi alla domanda della collega.
  2. Ciao a tutti, mi sto scontrando con tutta la normativa e la burocrazia "necessaria" per lavorare nel privato. Vorrei sapere, se qualcuno lo sa (avere un appuntamento con architetti specializzati costa 60€/ora), quale destinazione d'uso (ufficio regolamentazione urbanistica) e quale categoria catastale ci voglia per poter insediare uno studio medico a indirizzo radiologico. A leggere tutte le scartoffie http://www.amministrazionicomunali.it/imu/categorie_catastali.php direi A10: uffici e studi privati. Qualcuno mi sa spiegare meglio? Grazie!!!!
  3. perfetto!!! alla ricerca dell'applicativo CE/FDA approved. Per quanto riguarda gli schermi, che io sappia 2MP bastano per la tradizionale articolare, già solo per torace, alcuni radiologi esigono almeno il 3MP..
  4. Mi rivolgerò anche a TomHardware, grazie per la dritta! La scheda è quella inclusa con l'acquisto degli schermi... In realtà la necessità è quella di refertare tradizionale, RM articolare, e qualche ricostruzione sulle CBCT, credo che il mio portatile con i7 3630 e 2GB di nVidia li possa reggere...
  5. anche perchè la scheda video associata ai Nio 5MP è questa: https://www.barco.com/it/Prodotti/Elaborazione-delle-immagini/Controller-display-a-uso-medico/Controller-grafico-Dual-DVI-PCIe-3D.aspx e insomma le caratteristiche non mi sembrano tanto distanti da una comune scheda video da 150-180 € Eizo li stavo guardando anch'io, ma questi Barco li avrei trovati ad un super prezzo...
  6. Come immaginavo.. Non mi spiego l'incompatibilità di uno schermo con un pc, come invece afferma il venditore.. A questo punto aspetto se qualcuno conosce della normativa al riguardo (io non ne ho trovata, ma è solo un paio di giorni che cerco). Grazie!
  7. Cari colleghi, avrei bisogno di un paio di informazioni da chi tra di voi è più ferrato di me riguardo strumenti tecnologici atti alla refertazione. Venendo subito al dunque, avrei trovato una coppia di schermi Nio Barco da 5 MP con annessa scheda video. Il problema è che, su gentile avviso del venditore, necessitano di una workstation, non di un normale PC (nonostante sia un PC ad "alte prestazioni"). La mia domanda è: cosa differenzia un PC (magari con CPU i7, 8 o 16 GB di RAM) da una workstation? Nel momento in cui monto la scheda video fornita assieme agli schermi, la capacità di gestire i due da refertazione e lo schermo "tradizionale" dovrebbe essere ovvia, o no? Grazie
  8. Buongiorno a tutti, mi chiamo Alessandro, ho 24 anni e mi ero iscritto a FNR un paio di anni fa, in cerca di informazioni per la stesura della tesi. Come di consueto però, prima di aprire nuovi topic, mi tocca presentarmi. Quindi eccomi qui.

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links