Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

Andrea Rivoira

Utenti Attivi
  • Numero contenuti

    117
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

50 Excellent

Su Andrea Rivoira

  • Rank
    Senior Member
  • Compleanno 11/11/1986

Profile Information

  • Tipo di Utente
    Professionista Radiologia

Visite recenti

368 visite nel profilo
  1. In tal caso si può fare una "Y", soprattutto se quella da studiare è la diafisi omerale.
  2. Però qui poi si va fuori dal discorso principale della discussione che era sulla proiezione trans-toracica nei controlli post frattura. Quell'argomento penso sia stato già ben sviscerato
  3. Concordo con te Tommy Anche se sui traumi gravi noi effettuiamo comunque due proiezioni standard della spalla, senza extraruotare l'arto nel caso ci siano fratture. La trans-toracica la effettuiamo solitamente nel caso di fratture al di sotto del collo chirurgico della testa dell'omero per valutarne eventuali scomposizioni, o nel caso che dopo aver effettuato le altre proiezioni rimangano dei dubbi.
  4. Su GE si chiama MAR e (per lo meno sulla TC che abbiamo noi) richiede un pitch inferiore ad 1 per essere utilizzato. Di materiale non ho niente ma, come suggerisce tommy, magari puoi trovare qualcosa in rete. Hai già provato a guardare sui siti delle varie case produttrici?
  5. Secondo me ne basta una, perché altrimenti andresti ad irradiare il paziente due volte sulla stessa zona per ottenere poi due immagini che sono quasi identiche.
  6. Andrebbe obliquato (in questo caso cranio-caudalmente) in rapporto a quanto il sacro è più o meno parallelo rispetto al piano sensibile, perché a differenza dell'AP si risente del fattore panza.
  7. Volendo si può eseguire anche in PA sfruttando così la divergenza del fascio, però solo nel caso di studio specifico della sola articolazione.
  8. Eh, ma Alessandro è un maestro nell'ottimizzazione dei protocolli
  9. Comunque si, concordo con te, che nel caso di pazienti traumatizzati se il paziente non può intraruotare si può obliquare il tubo per ottenere la stessa proiezione
  10. Dove lavoro io, nel caso di trauma, le chiedono entrambe, perché l'obliqua per il mortaio può sovrastimare, o per contro nascondere, un'eventuale diastasi. Secondo me una non può sostituire l'altra Poi certo, tutto dipende dalle consetuidini del servizio in cui si lavora
  11. Altrimenti non puoi valutare correttamente (in un trauma) se c'è una diastasi della "pinza"
  12. Ok, però così non vai a sproiettare troppo il malleolo peroneale? Nell'AP comunque un po' di sovrapposizione tra tibia e perone è normale Tipo così
  13. Così però non vai ad ottenere un'obliqua di caviglia invece che l'AP?
  14. Devo cercarla a lavoro. Oggi pomeriggio cerco Rimane così all'incirca

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links