Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




Haskeer

Utenti Attivi
  • Numero contenuti

    89
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

27 Excellent

Su Haskeer

  • Rank
    Advanced Member
  • Compleanno 23/04/1991

Profile Information

  • Tipo di Utente
    Professionista Radiologia

Visite recenti

498 visite nel profilo
  1. Se devi fare un esame mirato puoi fare delle sequenze veloci, tipo le TRUFI, sui piani che preferisci (assiale e coronale) per localizzarlo con esattezza e poi concentrarti con sequenze diagnostiche.
  2. Benvenuta! Allora siamo ansiosi di avere consigli, dritte e aneddoti da te che hai più esperienza!
  3. Concordo, parlane con un avvocato. Non penso che il volume di lavoro possa determinare l'uso o il non uso del dosimetro. Lo devi avere sempre. è come non mettere le pareti con il piombo perchè si fanno pochi esami
  4. Da noi lo si chiede sempre. Ovviamente l'accuratezza sta nella memoria del paziente, ma chilo più, chilo meno non penso faccia differenza per il SAR.
  5. Se il paziente è in decubito laterale mi assicuro che il margine esterno della rotula non tocchi il tavolo, faccio passare due o tre dita tra rotula e tavolo, poi cerco di giocare con il tallone, cercando di allineare i condili con le mani. Per aumentare la stabilità l'arto controlaterale è flesso ad almeno 90° e portato in avanti, così da allineare anche il bacino. Se il paziente è in ortostatismo (nel mio centro le facciamo sempre sottocarico, AP e LL), l'arto non in esame è dietro rispetto a quella in esame. L'arto in esame va posizionato cercando di far allineare i condili e di solito si fa extraruotare il piede di qualche grado. Di solito una piccola inclinazione caudo craniale per sproiettare meglio il piatto tibiale.
  6. Anche io la faccio con paziente prono ed arto disteso in avanti, metto un cuscinetto a cuneo sotto la mano e uso la bobina flex. I radiologi sono si sono mai lamentati di nulla.
  7. 1. Si 2. Si. La AP in un' unica cassetta sono più comode anche da eseguire, là dove possibile. Pensa ai gomiti, non li puoi fare assieme
  8. intendo il tuo medico di base
  9. Allora avevo capito male, pensavo non l'avessi ancora fatta. allora la prima parte indica una banale sinusite, la parte della distensione fluida dei nervi ottici è un po' filosofia, nel senso che magari vuol dire che sono ben distesi i nervi ottici, quindi nulla di patologico a loro carico. Se ci fosse stato qualcosa di patologico ai nervi ottici, come una falda liquida (una distensione fluida) avrebbe dovuto scrivere "distensione fluida AI nervi ottici", dato che ha scritto "DEI nervi ottici" secondo me intende che sono normali. Oltretutto se avessi avuto qualcosa ai nervi ottici sicuramente avresti dei sintomi alla vista non da nulla. Intanto hai consultato il tuo medico? che dice?
  10. Ciao Massimiliano, anche io sono di Salerno, se hai bisogno di chiarimenti su qualsiasi cosa possiamo anche incontrarci. Per quanto riguarda la dicitura sulla ricetta ti posso dire di star tranquillo, la maggior parte dei medici di base mette un quesito clinico per giustificare l'esame, che non sempre (quasi mai) corrisponde a verità. In soldoni, ha scritto questo perchè non poteva scrivere "Mal di testa".
  11. da noi immagini 5 anni, referti 10 anni
  12. ok, quindi le scansioni variano, pensavo che si facessero sempre totalbody con encefalo. Perfetto, prima non so perchè ho calcolato il tempo di scansione e non d'iniezione.
  13. quindi se la scansione (torace e addome solo?) dura 12 secondi imposti 40+12 di ritardo e poi parti? l'encefalo lo scansioni o no dopo mdc? le braccia sono sempre lungo i fianchi o alzate?
  14. Salve, forse a breve dovrò eseguire delle pet/tc con mezzo di contrasto su una Siemens Biograph 6 strati, ma sono in dubbio su quale tecnica d'esame utilizzare. Senza dubbio prima Tc basale (unica acquisizione da capo a piedi) dopo acquisizione pet e in fine la tc con mezzo di contrasto. Il dubbio è proprio qui: meglio un'unica acquisizione da capo a piedi dopo una 20ina di secondi dall'iniezione? meglio fare acquisizioni separate? (prima addome in fase basale, dopo torace e dopi encefalo) oppure usare la tecnica dello split bolus e fare un'unica acquisizione per avere mdc sia all'encefalo e all'addome portale? Grazie

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links