Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

Tommy27

Utenti Attivi
  • Numero contenuti

    1595
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

418 Excellent

5 Seguaci

Su Tommy27

  • Rank
    Senior Member
  • Compleanno 05/11/1976

Contact Methods

  • Linkedin
    https://www.researchgate.net/profile/Tommaso_Bartalena

Profile Information

  • Tipo di Utente
    Professionista Radiologia

Visite recenti

807 visite nel profilo
  1. esattamente. io preferisco la tecnica "del panchetto" in quanto sono più sicuro che la gamba da esaminare rimanga più dritta. con le "gambe ad L" devi stare pià attento perchè a volte il pz. quando tu allontana all'indietro la gamba non in esame finisce poi per ruotare anche la coscia in appoggio del lato che devi radiografare perdendo quindi l'esatta lateralità del femore e quindi è poi da riposizionare
  2. sì le LAVA le conosco e sono l'alter-ego GE delle VIBE della Siemens sono appunto queste FIRM che non avevo mai sentito nominare. chiaramente essendo single-shot non puoi usarle per avere uno studio multifasico su di un organo grande come il fegato per i motivi che dicevi tu, ma tutto sommato come sequenza "ferma" da fare in fase venosa post-mdc in pz. non collaborante potrebbero di sicuro essere molto più utili di una LAVA completamente mossa.... però magari limitandole a poche fette su di un'unica lesione, forse riusciresti ad avere anche una dinamica multifasica sulla singola lesione... a volte mi capita in pz. non collaboranti di fare delle HASTE T2 a respiro libero, magari ripetute anche 2-3 volte in modo da "compensare" i salti di fetta dovuti alle diverse posizioni degli organi durante il respiro... non mi dispiacerebbe affatto provare delle T1 single-shot da testare su questi pazienti. come dicevo prima le RadialVIBE (che poi adesso mi pare siano state ribattezzate StarVIBE) invece consentirebbero di acquisire un unico volume ampio senza artefatti da movimento anche in pz. che respirano liberamente. non le ho mai provate e le ho viste solo su articoli... sono sequenze molto avanzate che hanno solo le ultime RM top di gamma Siemens
  3. ok. a proposito cosa mi sai dire di queste sequenze FIRM T1 single-shot? non le avevo mai sentite nominare... su che macchina sono presenti? e quali altre sequenze T1-pesate single-shot con FatSat conoscete? personalmente non ho mai avuto modo di fare imaging T1-pesato single-shot sul mio Siemens Essenza in quanto non credo di avere sequenze di quel tipo nel mio "mazzo di carte". che voi sappiate esiste una sequenza Siemens di quel tipo o uno deve provare a costruirsela da solo?
  4. non saprei se l'anestesista può farti fare delle apnee artificiali... bisogna chiedere a lui. ovviamente per fare un esame con mdc a respiro libero dovrai usare qualche compromesso per ridurre al massimo il tempo di acquisizione (ovvero aumenta spessore di fetta e cala un po' la risoluzione) per cercare di compensare gli artefatti da respiro che cmq ci saranno... ti conviene fare prima delle sequenze di prova prima di iniettare mdc per vedere se iconograficamente sono refertabili poi passare alla dinamica vera e propria sempre da farsi con i parametri prima modificati e che hai visto essere performanti. a meno che tu non abbia sequenze free-breathing tipo le Radial VIBE di Siemens (che però hanno in dotazione pochissimi centri) che ottengono immaigni diagnostiche anche a respiro libero. per tutte le T2 e colangio puoi tranquillamente usare sequenze triggerate con navigatore sulla cupola epatica o cmq usare delle single shot abbassando di molto il TR in modo che escano "a raffica" (sempre a patto che mantengano un segnale T2 diagnostico)
  5. servono sequenze a strato sottile con elevata sensibilità per il liquor (ti consiglio volumetriche TrueFISP T2 o SPACE T2 se lavori su Siemens) per vedere se c'è appunto qualche canalino attraverso cui il liquor defluisce dal cranio entro la cavità nasale. se hai sequenze 3D come quelle citate prima pui acquisire tutto l'encefalo e poi fare MPR mirate su etmoide, seni fronti e fosse nasale. viceverse se hai solo sequenze 2D devi fare pacchettini sottili a 2-3 mm di fetta sempre su tali settori anatomici in coronale, sagittale ed eventualmente assiale (anche se quest'ultimo piano di solito dice meno cose). spesso si tratta di fistole molto sottili che è difficile dimostrare alla RM anche con le sequenze migliori... in certi casi si ricorre alla TC con iniezione di mdc nel sistema ventricolare (esami estremamente rari che si fanno solo in centri di neuroradiologia) vedi: https://radiopaedia.org/articles/csf-rhinorrhoea
  6. per la LL l'importante è che ti venga dritta... poi che tu la faccia con la tecnica "del panchetto" oppure con le "gambe ad L" poco importa.
  7. mah... io avrei fatto ginocchio singolo SN con appoggio mono- e bi-podalico in AP e LL con singolo appoggio mono- fare la AP bi-podalica racchiudendo tutte e 2 le ginocchia mi sembra una cosa superflua e non necessaria visto che la richiesta verteva su un singolo ginocchio
  8. sul loro sito c'è un piccolo video... magari può esserti utile in attesa che l'application si faccia vivo. http://www.gendex.de/IT/Prodotti/Sistemi-3D-a-fascio-conico/Gendex-GXCB-500.aspx
  9. ho provato a variare TE nelle mie TOF che avevano un range di valori modificabile da circa 4 a circa 7. tuttavia non ho notato grossi benefici nel lavorare con TE a 4... il segnale di flusso era il medesimo delle TOF a 7, anzi vi era globalmente peggioramento della sequenze in quanto a 7 eravano su valori out-of-phase mentre a 4 su valori in-phase in quelle "out" il segnale del grasso era decisamente inferiore a quelle "in" e questo migliorava le ricostruzioni MIP in quanto non vi era "nebbia bianca" d ma un bel grigino di fondo che non disturbava affatto nelle immagini e che non era nemmeno necessario ritagliare
  10. secondo me ti conviene cercare qualcosa su Magnetom World (rivista ufficiale Siemens) dove di solito hanno dei begli articoli dove spiegano le cose in maniera più semplice ed orientata alla pratica mentre sulle rivistone scientifiche di PubMed molto spesso la cosa è trattata in modo molto orientato alla fisica ed all'informatica, quindi non sempre di facile comprensione
  11. mi dispiace ma dubito che potremmo aiutarti... cmq acquistare una macchina (usata o nuova non fa differenza) senza che ai tecnici sia stato spiegato per bene come fare gli esami non mi sembra una gran furbata...
  12. ma ce l'avete il contratto di assistenza tecnica? se è una macchina nuova dovrebbe cmq avere la garanzia almeno per il primo anno.
  13. ma scusa, non avete un application specialist di casa madre che venga ad insegnarvi o che vi dia qualche dritta via telefono? a meno di non avere la botta di fortuna che ci sia qualcuno con lo stesso apparecchio qui nel forum, penso che sia ardua ottenere info utili.
  14. in parole povere è la proiezione del "profilo" del paziente
  15. @Andrea certo, è un esame estremamente di nicchia; ne ho visto cmq fare qualcuno ai tempi della specializzazione in ospedale e cmq si fa pochissime volte e solo in centri ultra-specializzati... non è tanto per la difficoltà tecnica (è una banale ripetizione di MRCP che chiunque è in grado di fare) ma sopratutto per il fatto che la secretina ha costi esorbitanti e quindi si fa in centri dove cmq c'è un certo giro di pancreas perchè altrimenti rischi che ti scada inutilizzata e con quel che costa non è certo il massimo.

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links