Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




mtsrm

Utenti Attivi
  • Numero contenuti

    2
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

0 Neutral

Su mtsrm

  • Rank
    Newbie

Profile Information

  • Tipo di Utente
    Professionista Radiologia
  1. cito da un capitolo del sito MRIQUESTIONS.COM : (tradotto ovviamente) ______________________________ La risonanza magnetica comporta l'assorbimento e l'emissione di energia da parte dei nuclei a una frequenza di risonanza specifica (Larmor). La frequenza di Larmor si ridimensiona direttamente con la forza del campo magnetico principale (Bo), e per la risonanza magnetica clinica si trova nell'intervallo da decine a centinaia di MHz. Queste frequenze fanno parte dello spettro elettromagnetico comunemente usato per la trasmissione radio. Per la risonanza magnetica, un campo a radiofrequenza (RF) variabile nel tempo, comunemente indicato come B1, deve essere prima trasmesso nel sistema di spin vicino alla frequenza di Larmor. Oltre ad avere una frequenza specifica, il campo B1 deve anche essere applicato perpendicolarmente al campo magnetico principale (Bo). Il campo B1 viene prodotto pilotando le correnti elettriche attraverso bobine di trasmissione RF specializzate. Queste bobine si trovano all'interno delle pareti interne dello scanner o come dispositivi indipendenti collegati da cavi posti sopra o vicino al paziente. Un sofisticato "RF-front end" elettronico è responsabile della generazione, della sagomatura e dell'amplificazione delle correnti elettriche necessarie per produrre il campo B1. I componenti di base in questa catena di trasmissione RF sono: Sintetizzatore di frequenza Questo componente produce un'onda portante sinusoidale continua alla (o vicino) frequenza di Larmor. Guidato da un cristallo di quarzo, il sintetizzatore utilizza un oscillatore a controllo numerico (NCO) monitorato da un loop a blocco di fase (PLL) per mantenere un preciso controllo digitale su frequenza e fase. L'uscita dal sintetizzatore verrà inviata in due punti contemporaneamente: 1) più in basso lungo la catena del trasmettitore RF al modulatore di impulsi per la sagomatura; e 2) nella catena di ricezione RF dove sarà usato come riferimento per demodulare / decodificare il segnale MR. ____________________________ la bandwidth ha senso dunque che sia nell'ordine dei KHz, anche se non capisco cosa vuol dire che il segnale viene "spezzato".....
  2. scusate, sto facendo un ripasso generale sulla fisica rm....forum fantastico...ma una domanda sciocca... se la frequenza di larmor è 63.855 MHz nei 1.5 T come mai la bandwidth è nell'ordine dei KHz?

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links