Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

gigi1

Utenti Attivi
  • Numero contenuti

    5
  • Iscritto

  • Ultima visita

Tutti i contenuti di gigi1

  1. Salve a tutti Mi sono iscritto a questo forum per chiedere chiarimenti a persone informate sul tema; sono un geologo ed intendo effettuare una indagine che prevede l'uso di un liquido radiopaco. L'idea è quella di iniettare a pressione in un campione di roccia calcarea (25mm di diametro) che presenta microfessurazioni al suo iinterno, un liquido radiopaco ( soluzione iodata?) e successivamente effettuare radiografie al campione per verificare la forma 3D delle microfessurazioni stesse. Un amico veterinario mi aiuterà a fare le radiografie. La domanda è: sarà possibile? la potenza di irradiazione sarà sufficiente? Si riesce a vedere un canale o un vuoto attraverso una struttura ossea con una radiografia? (ossa e calcare sono in sostanza formate da calcio) Vi prego di tenere conto, nell'esame delle mie domande, che io non so nulla sull'argomento RX e comunque mi scuso in anticipo x le mie inusuali domande e per la loro forma. Grazie in anticipo Gigi
  2. rispondo: si
  3. Grazie ancora a tutti Quindi (detto da un ignorante in materia) mi state dicendo che il liquido non è, come pensavo, radioopaco ma ha solo un coefficiente di assorbimento maggiore di un osso o di una cartilagine ma non di una roccia che avendo una densità maggiore è più radioopaca.
  4. Grazie a tutti x le cortesi risposte, ne approfitto x un ultima (lo prometto!) domanda. la densità è maggiore chiaro ma non si può aumentare la potenza del raggio x ovviare a questo problema? ed il liquido non è radio opaco? grazie mille Gigi
  5. Salve a tutti ho effettuato l'iscrizione a questo forum per fare alcune domande a persone competenti che possano illuminare uno che ,come me, non ne sa assolutamente nulla. mi chiamo Gigi e sono un geologo ricercatore.

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links