Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




***grace

concorsi

67 posts in this topic

non so se questa è la sezione più idonea per questo tipo di discussione....ma ci provo

per i concorsi pubblici.....avete studiato qualche libro in particolare c'è qualche testo che può magari essere utile magari anche per approfondire????

le domande sono accessibili????

per esempio da alcune esperienze dei miei colleghi ho dedotto che "per noi del sud" non è poi così facile, che cercano sempre di metterti in difficoltà ecc....ma è tutto un "sentito dire"....

mi piacerbbe insomma avere più informazioni a riguardo....

grazie a tutti ancora

questo sito è fantastico!!!!!! :happ2:

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites


E' un anno ormai che giro tutto per il nord Italia per i concorsi, e sto continuando a girare, per cui ti riporto la mia esperienza.

Innanzitutto non esiste un libro specifico su cui studiare per i concorsi, ci sono diversi libri su cui studiare le varie specialità, tipo il Mazzucato raccoglie un po' tutto, dalla tecnologia di base alla radiologia convenzionale contrastografica e non, ecografia, TC, RM, ecc., oppure il Trenta è indicato per le proiezioni, il Passariello per la tecnologia di base, ecc.. Atri libri trattano solo di radioterapia e medicina nucleare, per cui testi in cui studiare ce ne sono, per cominciare puoi studiare sugli appunti che hai e fare esperienza, come ti ho scritto nell'altro post, con la frequenza volontaria.

Per quanto riguarda gli avvisi pubblici di solito si svolgono esclusivamente con un colloquio, o più raramente con un unico test a crocette. Gli argomenti possono esser svariati, ti possono chieder di tutto, anche cose (purtroppo in certi casi) di tipo clinico che a noi non ci riguardano, per la nostra professione perlomeno.

I concorsi pubblici si svolgono con una prima prova scritta, che può essere a crocette o tipo temino, con due o tre domande a risposta aperta o dieci domande a risposta aperta con risposte entro un 4-5 di righe. Se passi la prima prova affronti la seconda prova pratica, che può essere la descrizione di un esame diagnostico, dove potrebbero mostrarti un'immagine che devi descrivere, spiegando quindi la tecnica e la metodologia dell'esame, o sempre una domanda a risposta aperta. Infine la terza prova orale, alla quale accedi se passi anche la seconda prova, consiste in un colloquio (come quello degli avvisi pubblici), dove peschi una domanda e dove però verificano anche le tue conoscenze in informatica e nella lingua straniera che scegli di sostenere quando compili la domanda di ammissione al concorso.

Ogni avviso o concorso che decidi di fare è un terno al lotto, perchè può andarti male che ci sono raccomandati che già lavorano con un avviso per cui al concorso vincono facilmente, magari mettendo domande assurde nelle prime prove, o ci sono avvisi in cui preferiscono far entrare gente del posto, oppure se sei fortunata e la commissione è onesta ed entra chi merita.

Di certo se vuoi cercare di entrare in tempi relativamente brevi più studi, più avvisi e concorsi fai e meglio è, sperando di beccare la situazione il più onesta possibile e le domande a cui meglio sai rispondere. Ti ripeto le situazioni in cui ti puoi trovare mentre fai frequenza volontaria ti possono essere molto ma molto d'aiuto.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io avevo fatto terzo ad un concorso, e si è svolto come ha detto Emmanuele.

La preparazione per un esame secondo me deve essere differente dalla preparazione ad un concorso, e devono essere differenti dallo studio che poi invece un tsrm che lavora dovrà fare in tutta la sua vita.

Per un esame si deve preparare nello specifico quello che si è studiato, quindi da li non si scappa.

Lo studio per la professione, oltre a "non essere obbligatorio" secondo me deve essere in generale mirato a non rimanere alla preistoria per quanto riguarda le conoscenze sulla radiologia in generale, ma si devono soprattutto compiere studi specifici relativi alla propria professione. Quindi, per me ad esempio, ogni tanto leggere articoli sulla situazione attuale di radiologia digitale mammografia densitometria ecc, ma poi studiare bene le riviste specializzate di TC e RM

Preparare un concorso è veramente la cosa più difficile, perchè devi sapere tutto e in tutte le salse, perchè come sai in ciascun ospedale si interpretano alcune cose in modo diverso (soprattutto in TC e RM). Quindi studia studia studia studia, ma cerca di lavorare anche un po, perchè con la pratica riesci anche a capire cosa è importante o meno.

Devo contraddire un po Emmanuele quando dice che la parte clinica non ci interessa. Non sono proprio della stessa opinione, perchè se non si capisce la parte clinica e la patologia è impossibile fare degli esami diagnostici o comunuqe con il massimo delle informazioni possibili.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

questo sito è fantastico!!!!!! :happ2:

questo sito ha bisogno di giovani brillanti volenterosi e con voglia di studiare/imparare, perchè noi ormai siamo vecchi (e a sprazzi anche un po rincoglioniti) e non so quanto riusciremo ad andare avanti....... :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

perchè noi ormai siamo vecchi (e a sprazzi anche un po rincoglioniti)

Quando usa il plurale maiestatis sto ragasso mi fa impazzire! :happ2:

Il problema è che i nostri sprazzi cominciano a diventare troppo frequenti:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

heheheh ma io vi considero solidali con me fino a prova contraria. però in caso contrario dovete negarlo pubblicamente e comunque dimostrarlo.... :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Son proprio gli sprazzi pazzi di Oscar e Andrea che ci fanno andare avanti ahah! :D

Comunque mi correggo un po' perchè effettivamente Andrea ha ragione e mi son spiegato male prima: diciamo che la "parte clinica" a cui mi riferivo era più uno studio della radiologia a livello solo clinico, utile per la stesura del referto, che tralascia la tecnica e la metodologia degli esami che è la parte dove noi operiamo direttamente. Son d'accordo con Andrea che dice che la clinica e la patologia è fondamentale per recepire più informazioni possibili sul paziente che contribuiscono a svolgere un esame diagnostico ottimale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Emma, (o Ema?) io ti dico questo perchè quello che ho imparato di più nella vita l'ho imparato scrivendo i referti aggratis per un neuroradiologo che refertava , dopo 12 ore di lavoro, dalle 20 alle 23 di sera.......

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah è uguale, Ema va bene! :) Son impressionato perchè immagino dev eesser stata dura, però capisco anche che adesso te lo ritrovi tutto ed è un grande vantaggio. :)

Le macchine su cui lavoriamo ho finalmente cominciato a vederle e a lavorarci in quest'anno, prima a tirocinio le potevamo "toccare" o provare a fare degli esami giusto gli ultimi giorni del mese di tirocinio in reparto. Quando avevi imparato ad usarle era quasi finito il tirocinio. Forse è per questa brutta esperienza che, mea culpa, ho cercato di concentrarmi inizialmente di più su dove dovrei andare ad agire direttamente rispetto all'aspetto clinico dove ho diverse lacune, e che sto cercando di recuperare.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' stata dura si, ma le mie condizioni personali erano ben diverse da quelle attuali, non ero sposato e non avevo due figli. Quindi potevo gestirmela a modo mio. Ora l'apprendimento lo devo fare in modo diverso, quando riesco.

Per me invece il tirocinio da studente è stata una cosa più unica che rara, ma questa è un altra storia.......

Dico solo che ad oggi, diversamente da 5-6 anni fa, riuscire l'impiego pubblico deve essere considerata come la soluzione migliore in tutti i sensi. Nel privato c'è troppa instabilità e la crisi dello stato ha peggiorato il tutto.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

beh innanzitutto ringrazio tutti per le riposte e l'attenzione data a questo tema....

sono d'accordo con andrea riguardo alla preparazione, sicuramente è molto più impegnativo della preparazione di un semplice esame e ancor di più dei nostri piacevoli approfondimenti culturali,

ringrazio emanuele per avermi descritto un concorso "tipo" ... e a riguardo la cosa che più interessa è avere delle informazioni sulle domande(o argomenti) più frequenti delle prove, o magari le problematiche principali riscontrate riguardo alle famose "diverse interpretazioni" di cui parlava Andrea, e infine nel dettaglio i libri che effettivamente vi vono sembrati utili ai fini della vostra preparazione in generale ed anche quindi per i concorsi...

ci tengo a precisare che sono molto volenterosa nello studio, che mi piace approfondire argomenti nuovi o ancora argomenti che io stessa ritengo di non conoscere bene, per migliorarmi sempre, ma avvolte non ho punti di riferimento...

Share this post


Link to post
Share on other sites

leggiti un po di articoli sulle riviste.

è molto utile

ad esempio l'european radiology costa 10 euro all'anno, ed è pieno di cose interessanti ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora Grazia cerco di farti capire qualche meccanismo: supponiamo che esce un concorso in un'azienda ospedaliera, che mandi la documentazione e che ti arriva la comunicazione con le date di svolgimento delle prove. A questo punto la prima cosa che faccio è andarmi a vedere la carta dei servizi di quell'azienda, per vedere i servizi di diagnostica per immagini che offrono (RX contrastografica e non compresa mammografia,TC, RM, angiografia, medicina nucleare, radioterapia, fisica sanitaria). In base a cosa offrono cerco di prepararmi per il concorso in questione, ma non è detto che se non hanno la radioterapia non ti facciano una domanda riguardante proprio quella metodica.

Poi cerco di capire se per caso hanno aperto, ad esempio, un nuovo reparto di risonanza magnetica, allora potrebbero farmi più domande di risonanza magnetica che di altro. Ad esempio nell'ultimo concorso di Desenzano hanno fatto 10 domande a risposta aperta con poche righe per rispondere, 5 domande su 10 erano di risonanza, e solo dopo ho saputo che avevano aperto una nuova risonanza, ma anche questa rimane un'ipotesi, perchè avrebbero anche potuto metterne solo 1 di domanda di rm, o anche nessuna.

Come vedi è un po' difficile "standardizzare" ogni concorso, ognuno è veramente a sè stante e non ci sono argomenti più o meno frequenti ai concorsi. Però già capire cosa offrono in un'azienda ospedaliera o se hanno aperto un nuovo ospedale appartenente ad un unico presidio specializzato in una data metodica, o scoprire che hanno comprato un nuovo macchinario TC, RM o PET (per fare degli esempi) non sembra, ma ti aiuta a capire quali argomenti potrebbero chiederti.

Per diverse interpretazioni credo che Andrea si riferisse al fatto che ad esempio nella tua università per una TC o RM Cerebrale ti hanno dato un protocollo che segue una data procedura, determinate sequenze,ecc.. Mentre in un altro ospedale ne utilizzano per lo stesso esame un protocollo totalmente diverso. Capisci dunque che è ben difficile, soprattutto in TC e RM, standardizzare un esame, per questo (e qui mi contraddico rispetto a prima! :P) è importante, come diceva Andrea, capire il più possibile anche la parte clinica (es. RM Encefalo, se è per sclerosi multipla uso delle sequenze che non uso in un esame "standard").

Ora, per quanto riguarda i testi, posso dirti che la fisica di base l'ho studiata sui miei appunti percheè la mia prof. me l'ha spiegata molto bene, ma ho trovato un valido supporto nel Passariello, nel Mazzucato e credo sia molto molto buono anche il Bushong.

Per radiologia contrastografica e non, angiografia, ecografia, e densitometria ti assicuro che il Mazzucato è veramente completo; per concentrarti esclusivamente sulle proiezioni ti consiglio il Trenta.

Per TC e RM la scelta è veramente vasta. Io ancora non son arrivato a leggere a fondo sul Mazzucato questi argomenti, ma da come ho cominciato a vedere la TC sul Mazzucato mi sembra buona, soprattutto per gli elementi di base, la RM mi sembra un po' messa a casaccio con gli argomenti.

La RM (oltre che qui! :)) ti consiglierei di studiarla, se riesci a reperirli, su dei volumi che la Bracco ha messo a disposizione degli specialisti e non so se sono in vendita, ovvero Il Mitchell (Principi di Risonanza Magnetica) ed il Syllabus RM.

Per Medicina Nucleare e Radioterapia c'è un testo specifico che credo sia molto interessante, che si chiama DIAGNOSTICA PER IMMAGINI - MEDICINA NUCLEARE - RADIOTERAPIA edito dalla Piccin.

Non dimenticare di ripassare le leggi fondamentali per il TSRM, l'informatica la radioprotezione e la radiobiologia (questi due argomenti li puoi trovare sintetizzati nel mio blog, http://www.rm-online.it/forums/blog/7/entry-11-radiobiologia-e-radioprotezione/).

Se ti serve altro non esitare a chiedere! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sinceramente vorrei poter aiutare qualcuno, infatti stavo pensando di chiedere a qualche ditta, oltre ad un piccolo sponsor per il sito, anche una sorta di contributo da destinare a qualche disoccupato che si metta a fare determinati lavori sempre per il nostro sito (l'associazione ha i conti sottozero e non si può di certo permettere di farne uscire).

Di cose da fare ce ne sarebbero, tra l'altro fra poco verrà attivata la sezione quiz, che richiederà inserimento di centinaia di domande e risposte......

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concretamente immagino sia difficile andrea, immagino i costi per tenere in piedi questo sito. Però già quello che state facendo con i contenuti e la gestione del sito mi sembra davvero un grandissimo lavoro e immagino che comporti un notevole sforzo in tutti i termini. A disposizione pure per la sezione quiz! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'applicazione in teoria e' molto interessante, dovrebbe permettere a tutti glio utenti registrati di affrontare un quiz di tot domande e ottenere un certificato in caso di superamento. I quiz saranno suddivisi per categorie e per difficolta'

Per ora la stanno sviluppando (altri soldi che abbiamo speso) ma a breve ci sara' una versione beta.

Preparare le domande e risposte e' una cosa utilissima perche' obbliga a studiare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma infatti io direi che che inizio a prepaparle, poi le inserisco nell'app.

Quelle facili saranno con risposta unica, quelle difficili con risposta multipla che complica tutto.

Sarebbe bello fare anche la parte di radiologia.

In più' forse riusciamo a fare in modo che determinati quiz peschino le domande a caso in un database complesso

Share this post


Link to post
Share on other sites

guarda dove sono "un po' più ferrato" sono le proiezioni, anche con la fisica e gli elementi di tecnologia di base non son messo male, li posso aiutarti molto

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi son accorto che non riesco ad entrare nell'area soci, ovvero nella modalità utility - area riservata se inserisco il mio user e pw del sito e forum rm-online non mi fa entrare. Lì ci posso entrare ma non funziona o non ho proprio le credenziali per entrare?

Share this post


Link to post
Share on other sites

No li non ce niente. Guara in fondo al forum, soci idea rm

Share this post


Link to post
Share on other sites

wow..... non so che dire

innanzitutto ringrazio emmanuele per tutte le utilissime informazioni che mi ha pazientemente dato....

e per quanto riguarda i quiz trovo l'idea fantastica...possono essere un ottimo stimolo allo studio e allo stesso tempo un modo per "misurare" e valutare la propria preparazione!!!!

se posso in qualche modo esservi d'aiuto..................................... :tifo7: :tifo7: :tifo7:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links