Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




AndForn

C5- FID e Spazio-K

41 risposte in questa discussione

Grazie! credo di aver capito!

Volendo schematizzare i passaggi:

1. seleziono una fetta (ad esempio in direzione assiale)

2. applico per un certo tempo un gradiente di codifica di fase

3. tolgo gradiente di codifica di fase e accendo il gradiente di codifica in frequenza

4. con le bobine vado a leggere il segnale di tutta la fetta (che quindi sarà caratterizzata da un certo valore di fase e di frequenza)

5. campiono il segnale e vado a riempire la riga dello spazio k che corrisponde alla codifica di fase e di frequenza che ho deciso di dare alla fetta

6. ripeto variando la codifica di fase

Un'ultima domanda, Sono io che decido quale riga dello spazio k riempire? ad esempio,decido di dare un certo sfasamento, poi sono io che metto la risposta che arriva nella riga giusta(sapendo a priori che tipo di sfasamento ho dato)? o è una cosa che avviene in modo automatico?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Non ho capito se sono riuscita ad inviarti la risposta, in caso contrario fammi sapere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ho capito se sono riuscita ad inviarti la risposta, in caso contrario fammi sapere

No, c'è solo riportata la mia domanda ma manca la risposta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ok la riscrivo perché il computer mi ha dato un errore nell'invio. Lo decidi tu quando imposti il tipo di riempimento del k spazio, tipo sequenziale top o bottom , interlived, centrico e reverse Centric , ecc.. La mia apparecchiatura non mi da l'opzione top o bottom, ma solo sequenziale e via di seguito. Non so se le altre apparecchiature la danno. Bisogna chiedere agli altri colleghi per saperlo. Ciao.

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E vabbè, lo dico dopo una estenuante trattativa con me stesso... Va bene che questa è una delle basi della RM, ma, dico, é proprio necessario capirlo? Ti serve nella pratica? Boh...

Oscar tramite app mobile RM-online

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nella pratica ti può servire a decidere i tempi giusti per mandare un bolo di mdc ad esempio, oppure un tecnica interlived da usare per eliminare un gap che ti disturba; ora non mi viene altro, ma se ci penso un po' sicuro che ne trovo. Dopo aver lavorato tutta la mattina come uno schiavo nero ho le idee un po' appannate. Ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nella pratica ti può servire a decidere i tempi giusti per mandare un bolo di mdc ad esempio, oppure un tecnica interlived da usare per eliminare un gap che ti disturba; ora non mi viene altro, ma se ci penso un po' sicuro che ne trovo. Dopo aver lavorato tutta la mattina come uno schiavo nero ho le idee un po' appannate. Ciao.

Concordo con Rosanna sull'importanza di sapere determinate cose, in particolare quando si necessita di acquisizioni sincronizzate 4D.

Mi permetto di fare un appunto. INTERLIVED non è una modalità di riempimento dello spazio K, come invece lo è centrico- anti centrico sequenziale ecc, ma riguarda una modalità di gestione del sistema MULTISLICE...quindi il come vengono eccitate le farie sezioni all'interno dello stesso TR. Va classificato quindi assieme al sistema SEQUENZIALE e STACK.

Siete d'accordo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io sono un praticone! Conosco la teoria, la struttura delle sequenze, ecc ecc perché sono un curioso... Ma non venitemi a dire che la conoscenza di certe cose sia indispensabile per far funzionare una RM perché il mondo è pieno di gente che esegue RM e non sa cosa sia lo spin! Avevate ragione se ci fosse la possibilità di modificare l'angolo di un impulso e cose così...

Oscar tramite app mobile RM-online

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Luca credo che hai ragione. Forse ho confuso un attimo due cose. Domani riguardo il tutto. Interlived acquisisce prima ad es.. Le Slice dispare e poi le pari. Ma domani te lo so dire meglio. Ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque Oscar, scusa se mi permetto, ma si vede che c'è un sacco di gente che non sa quello che fa. Basta sentire gli application quando parlano di noi è non sanno di essere ascoltati. Fermo restando che anche alcuni di loro a volte tappano alla grande. Il mondo è bello perché è vario.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rossana cara, mi sembra ovvio che se vuoi essere un tecnico di radiologia e non solo fare il tecnico di radiologia la curiosità su certi concetti la devi avere! Ho solo detto che non sono indispensabili per il lavoro pratico, così come non è indispensabile sapere di che materiale è composto il detettore di una TC multibanco. Converrai con me che se devi fare una FSE T1 tu la scegli dalle sequenze; al massimo cambi i parametri per aumentare il segnale o ridurre i tempi... Non vai certo a dire alla macchina con che angolazione inviare l'impulso!

Oscar tramite app mobile RM-online

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci sono delle cose che possiamo fare e altre no, ma conoscere la materia ci facilita il compito su quello che possiamo fare. Credo che la nostra categoria possa migliorare. Per quanto mi riguarda sono ancora a zero rispetto a tutto quello che c'è da sapere ma non dispero, posso migliorare. Buona serata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me Conoscere il riempimento del k spazio e' una nozione veramente base e fondamentale ti può dare Mille vantaggi di sicuro uno può lavorare anche senza ma questo

dipende da cosa vuoi ottenere e in che maniera alcuni esempi banali

Assimmetrico ti permette di controllare echo spacing e quindi shot lenght ovvero puoi sempre regolare la durata di questo in funzione The echo train che usi per non avere sequenze con blurring

Lineare ti permette di avere un tempo di eco effettivo con sequenze ad alto echo train molto vicino a quello scelto

Centrico ti permette di avere un Angiò delle carotidi che ha un acquisizione di 1 minuto per aumentare la risoluzione spaziale ma non avere segnale venoso

Reverse centrico ad esempio ti permette nelle sequenze dinamiche della mammella di acquisire il contrasto nel terzo finale di sequenza per avere curve di intensità migliori

Ho dato qualche esempio ne potrei dare altro mille specialmente con applicazioni avanzate -dwi o 3D

The interleaved non e' un riempimento ma un metodo di eccitazione che ti permette di evitare artefatti da cross come ad esempio multi stack negli spazi lombari se li sovrapponi

Una grande parte del lavoro di ricerca e centrato proprio nello studio di differente modi di riempimento come ad esempio lo spirale che cambia totalmente la concezione quindi non più lineare low high ecc....

In fondo la risonanza si basa tutto sulla manipolazione del k spazio quindi non lo sottovaluterei come argomento e onestamente dovrebbe essere un argomento ben trattato in qualsiasi corso ......chiaramente questo e' il mio pensiero

Piace a 5 persone

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riesumando gli appunti del master trovo che L' acquisizione multi echo multi shot acquisisce linee multiple di Ky per ogni TR e i segnali di echo vanno a riempire il K spazio in righe diverse perché ogni echo viene acquisito con un diverso valore di Gy, quindi con una codifica di fase diversa. È una tecnica che serve a velocizzare l'acquisizione della matrice e si può utilizzare in modalità top o bottom o interlived. Nella modalità interlived si accendono i gradienti di fase in modo alternato acquisendo ad es.. Prima le righe pari e poi le dispare fondo a completo riempimento del k spazio. Qui si parla di righe di k spazio, e quando abbiamo riempito una matrice ad es 256 per 256 abbiamo riempito una Slice e poi si passa alle altre.

Le tecniche multi Slice in modalità interlived servono ad eliminare l'artefatto da cross talk legato alle interferenze tra le Slice durante l'acquisizione. E su questo avevo fatto un po' di confusione, ma mi sa che stiamo parlando di due cose diverse. Il metodo di eccitazione interlived riguarda una acquisizione multi Slice , io invece parlavo del riempimento di una Slice , cioè uno shot acquisito in modalità interlived. Mi pare che in risonanza ogni singola parola vuole dire un migliaio di cose, ma se sbaglio correggetemi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riesumando gli appunti del master trovo che L' acquisizione multi echo multi shot acquisisce linee multiple di Ky per ogni TR e i segnali di echo vanno a riempire il K spazio in righe diverse perché ogni echo viene acquisito con un diverso valore di Gy, quindi con una codifica di fase diversa. È una tecnica che serve a velocizzare l'acquisizione della matrice e si può utilizzare in modalità top o bottom o interlived. Nella modalità interlived si accendono i gradienti di fase in modo alternato acquisendo ad es.. Prima le righe pari e poi le dispare fondo a completo riempimento del k spazio. Qui si parla di righe di k spazio, e quando abbiamo riempito una matrice ad es 256 per 256 abbiamo riempito una Slice e poi si passa alle altre.

Le tecniche multi Slice in modalità interlived servono ad eliminare l'artefatto da cross talk legato alle interferenze tra le Slice durante l'acquisizione. E su questo avevo fatto un po' di confusione, ma mi sa che stiamo parlando di due cose diverse. Il metodo di eccitazione interlived riguarda una acquisizione multi Slice , io invece parlavo del riempimento di una Slice , cioè uno shot acquisito in modalità interlived. Mi pare che in risonanza ogni singola parola vuole dire un migliaio di cose, ma se sbaglio correggetemi.

Ah ok..... intendi quindi la modalità intervallata nella fase di riempimento dello spazio K e non nella fase di eccitazione delle slice.....

capito..... ci sono apparecchi che permettono di sceglire questo? da parte dell'operatore intendo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non lo so con esattezza perché non ho ancora approfondito bene. Sulla mia apparecchiatura posso selezionare il numero di shot per il riempimento e la modalità ma non ho mai provato e devo capire. Ti faccio sapere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links