Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

AndForn

L4- STIR

9 posts in this topic

contenuto spostato sul mio  blog personale

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites


PRECISAZIONE: Anche se l’immagine acquisita è ponderata T1 (*), l’immagine ricostruita in genere ha un aspetto T2 (anche se in effetti mantiene le caratteristiche intrinseche di una T1)

in che senso scusa?

Share this post


Link to post
Share on other sites

....

-essendo una T1 invertita non può essere ripetuta (ad esempio in caso di sequenza mossa) dopo mdc: questo perché i tessuti che sono iper-T2-stir e che subiscono un enhancement dopo mdc, in una eventuale T1 invertita eseguita dopo mdc diventerebbero ipointensi. Vedi esempio

....

ciao Andrea, metti per favore il link al post dove facevi vedere l'esempio di una STIR dopo mdc su di un osso sacro che aveva una lesione sul lato ds. ?

l'ho vista tempo fa sul forum ma non riesco più a trovarla.

mi ricordo che era davvero convincente

Share this post


Link to post
Share on other sites

non la trovo piu

comunque per zapotec, il concetto é che, seppur l'immagine abbia un aspetto simile a quello di una sequenza T2 classica con la saturazione del grassi, ha un raporto tra il segnale dei tessuti che dipende prevalentemente dai tempi di recupero T1

Share this post


Link to post
Share on other sites

dal punto di vista fisico no.

dal punto di vista dei risultati diagnostici dipende da come sono strutturate

se hai una DP FatSat che tende più al T2 (io generalmente le faccio con TE attorno ai 30-40) alla fine puoi avere una sensibilità per l'edema osseo molto simile alla STIR.. tanto è vero che sul ginocchio io quasi mai devo ricorrere alla STIR.

il problema come detto è che l'omogeneità della soppressione del grasso non è sempre garantita specie se c'è metallo o se sei in aree anatomiche particolari, allora in quei casi la STIR è più robusta

Share this post


Link to post
Share on other sites

@AndForn Ciao Andrea in questa sezione se non ricordo male (sono andato a vedere anche sul blog) era riportato che uno degli svantaggi della stir fosse che non fosse possibile eseguirle in apnea. Che tu sappia è ancora presente questa cosa? Perchè vedendo alcune sequenze messe sulla RMN Philips che sto usando, protocollo torace, mi ritrovo delle STIR acquisibili in Breathold.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links