Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




AndForn

Andrea VS Luca , Alto contro Basso

245 risposte in questa discussione

Caro Luca (President) , questa è una sfida pubblica, quindi tirati su le maniche e attiva i neuroni e la fantasia.

Ti ritrovi con il tuo ben'esercito di macchine a basso campo e io mi presento con 1.5T e l'amico grosso e cattivo 3Tesla. La sfida è lanciata sullo studio delle articolazioni.

Visto che io ho i neri, tocca a te la prima mossa. Vediamo come riesci a schiacciare la mia squadra.

P.S.: chiunque può inserirsi nella battaglia, dando aiuto a uno o all'altro, qui non ci sono amici patti o combricole...... non si guarda in faccia a nessuno

:D :D :D :D :D

2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Inizio subito con uno degli esami più difficili secondo me da svolgere in RM in generale ma in particolare sulla basso campo per ovvii problemi di SNR legati alle piccole dimensioni della struttura anatomica con conseguente richiesta di spessori di fetta piccoli.

RM 1° raggio mano (art. metacarpo-falangea), svolto con strumento a basso campo (o,25T)

Paziente con algia persistente per trauma distorsivo-contusivo recente

Assiale FSE T2 a 3,5mm (5 minuti circa)

MR0009.bmp MR0010.bmp

MR0012.bmp

Sagittale SE T1 a 2,5mm (3:30 min circa)

MR0005.bmp MR0006.bmp

Coronale IR (STIR) a 3mm (5 min circa)

MR0005.bmp

Coronale 3D SSFP Fid+Echo a 0,9mm di partizione (6 min circa). --Ottimizzata per crtilagini--

MR0027.bmp MR0028.bmp

Coronale 3D GE spoiled a 0,6mm di partizione (5 min circa)--

MR0027.bmp MR0028.bmp

Sue MPR sagittali

MR0009.bmp MR0010.bmp

Il problema è stato ben evidenziato.

Il grosso vantaggio della basso campo aperta è legato al fatto di avere il paziente comodamente supino con mano all'interno della bobina di volume senza assumere posizione del nuotatore per raggiungere l'isocentro. Senza trascurare che il torace superiore e testa sono completamente fuori dal gantry con assenza di rischi legati alla claustrofobia. Inoltre il rumore dei gradienti è estremamente limitato.

4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mmmmmmmmm faccio un po fatica a capire la tua tattica iniziale, avrai sicuramente qualche asso nella manica.

Anche io faccio il dito con paziente in posizione superconfortevole, braccio lungo il corpo, testa diciamo fuori dal tunnel, esame in 10 minuti.

E' vero l'esame è molto rumoroso, ma mettiamo una bella colonna conora dei queen con "we are the champions" se fanno l'indice, "vaffanculo" di masini se fanno il dito medio, e "c'è da spostare una macchina" se fanno il pollice.

qualche foto

post-1401-0-08853000-1369403148_thumb.jppost-1401-0-84971800-1369403162_thumb.jppost-1401-0-78720900-1369403173_thumb.jppost-1401-0-33518500-1369403183_thumb.jp

Grosso vantaggio per le mie rm, di riuscire a fare delle belle soppressioni del grasso, anche in T1 grazie alla saturazione spettrale con impulsi adiabatici.

Le stir non sono male ma non fenomenali

:)

3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aaaaaaaa...se metti la colonna sonora su misura allora mi cheto :appla:

Non ho specificato sopra ma il paziente era di dimensioni imbarazzanti e non credo saresti riuscito a metterlo supino in quanto la bobina dedicata (non so che tipo di bobina hai) sarebbe stata appiccicata al gantry.

Poi un altro vantaggio della configurazione "aperta" è che posso allontanare il bacino del paziente dalla bobina quanto voglio di modo da poter anche disattivare il sovracampionamento senza rischi di ribaltamento.

Su questo tipo di basso campo non posso fare le soppressioni di tipo CHESS ne tantomeno le CHESS-IR con impulsi adiabatici, ma posso utilizzare delle buone DIXON T1 anche dopo MDC eventualmente.

Ammetto però che per far venire un buon esame mi serve almeno 20-25 minuti (4 sequenze effettive)

2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

si vero, con i pazienti obesi c'è qualche limite ad utilizzare la bobina lateralemente, ma si può sempre usare la superman (anche se quasi sempre quel tipo di paziente non riesce a mantenere la posizione a lungo).

------------------------------

rilancio con questo.

Sequenza con voxel isometrico, 0,5 x0,5 x 0,5mm , acquisita in sagittale, 8 minuti, ci aggiungo una TSE t1 in T1 a 2mm e l'esame è finito.

Per la caviglia è magnifica perchè permette di ricostruire qualsiasi legamento nel suo senso

post-1401-0-74031800-1369404211_thumb.jppost-1401-0-34361900-1369404231_thumb.jppost-1401-0-61230500-1369404236_thumb.jp

3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La sagittale è la nativa e le altre sono MPR? la soppressione è molto omogenea....adiabatica?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tutte le risposte esatte

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Molto bella.

Per rilanciare purtroppo devo aspettare di tornare a Siena. mannaggia mi prudono le mani :mad:

Ps: ho difficoltà ad identificare il tipo di sequenza nativa

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

DP vista spair

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

aggiungiamo una chicca che gli altocampisti con tunnel se la sognano di notte:la spalla con braccio in posizione aperta e nn disteso lungo il corpo.

Una chicca nn da poco

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vero bravo

tra l'altro quella posizione è molto utile nelle artro RM per visualizzare delle lesioni non perforanti

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ed hai dato anche un altro bel suggerimento di come andare avanti.....

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vero bravo

tra l'altro quella posizione è molto utile nelle artro RM per visualizzare delle lesioni non perforanti

esatto

:rolleyes:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parliamo della ABER?

nn so come si chiama ma viene usata anche in ecografia sulla spalla
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intanto qualche immagine di ARTRO-RM spalla.

SE T1 3mm sagittale (glena)

post-2568-0-87222100-1369413226_thumb.jp

SE T1 3mm assiale

post-2568-0-46829000-1369413252_thumb.jp

DIXON (GET1) Coronale 3mm (in fase e soppressa)

post-2568-0-20082900-1369413300_thumb.jp post-2568-0-16131900-1369413335_thumb.jp

DIXON (GET1) sagittale 3mm (in fase e soppressa)

post-2568-0-32294900-1369413376_thumb.jp post-2568-0-74371200-1369413385_thumb.jp

La macchina come ho gia detto fa pochissimo rumore e non c'è bisogno di ruotare il paziente per farlo tendere all'isocentro. Se non sbaglio Andrea diventa problematico anche l'esame di base nella macchina chiusa in quanto, in particolare in pazienti corpulenti, rischia di rimanere aderente al bordo con difficoltà nelle soppressioni spettrali, soprattutto su macchine un pò vecchiotte.

Ho sentito di casi, con paziente obeso e spalla aderente, nei quali quest'ultimo ha subito un riscaldamento della zona rimanendoci praticamente appiccicato. Mi confermate il rischio in questo senso?

PS: la dixon purtroppo non ha la risoluzione ottimale, si può fare di meglio ma fatevela bastare!!!! :P

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

si vero, con i pazienti obesi c'è qualche limite ad utilizzare la bobina lateralemente, ma si può sempre usare la superman (anche se quasi sempre quel tipo di paziente non riesce a mantenere la posizione a lungo).

------------------------------

rilancio con questo.

Sequenza con voxel isometrico, 0,5 x0,5 x 0,5mm , acquisita in sagittale, 8 minuti, ci aggiungo una TSE t1 in T1 a 2mm e l'esame è finito.

Per la caviglia è magnifica perchè permette di ricostruire qualsiasi legamento nel suo senso

post-1401-0-74031800-1369404211_thumb.jppost-1401-0-34361900-1369404231_thumb.jppost-1401-0-61230500-1369404236_thumb.jp

Per quantpo riguarda la caviglia queste sono le immagini di base

sag GE T2*

post-2568-0-37355500-1369415361_thumb.jp

cor e sag GE-STIR

post-2568-0-07187200-1369415382_thumb.jp post-2568-0-51514600-1369415399_thumb.jp

trs FSE T2

post-2568-0-73137300-1369415425_thumb.jp

A seconda della macchina a basso campo su cui si lavora può essere svolta con paziente supino, decubito laterale o da seduto. In questo caso in decubito laterale.

Se notate l'articolazione , oltre ad essere stata posta a martello, è anche perfettamente simmetrica agli assi spaziali (anche in sagittale). In realtà la caviglia era ruotata di circa 35-40 gradi in sagittale (come quella di Andrea). Questa macchina ha la cosa carina di poter ruotare prima di far partire la scout una rotazione di massimo 45° sia in senso orario che antiorario sui 3 piani. quindi le immagini usciranno automaticamente simmetriche a prescindere dal posizionamento.

In questo caso l'esame viene svolto con bobina dedicata ma su altre macchine capita di lavorare con la bobina del ginocchio o con quella di quadratura dell'encefalo (basso campo total body)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intanto qualche immagine di ARTRO-RM spalla.

SE T1 3mm sagittale (glena)

post-2568-0-87222100-1369413226_thumb.jpg

SE T1 3mm assiale

post-2568-0-46829000-1369413252_thumb.jpg

DIXON (GET1) Coronale 3mm (in fase e soppressa)

post-2568-0-20082900-1369413300_thumb.jpg post-2568-0-16131900-1369413335_thumb.jpg

DIXON (GET1) sagittale 3mm (in fase e soppressa)

post-2568-0-32294900-1369413376_thumb.jpg post-2568-0-74371200-1369413385_thumb.jpg

La macchina come ho gia detto fa pochissimo rumore e non c'è bisogno di ruotare il paziente per farlo tendere all'isocentro. Se non sbaglio Andrea diventa problematico anche l'esame di base nella macchina chiusa in quanto, in particolare in pazienti corpulenti, rischia di rimanere aderente al bordo con difficoltà nelle soppressioni spettrali, soprattutto su macchine un pò vecchiotte.

Ho sentito di casi, con paziente obeso e spalla aderente, nei quali quest'ultimo ha subito un riscaldamento della zona rimanendoci praticamente appiccicato. Mi confermate il rischio in questo senso?

PS: la dixon purtroppo non ha la risoluzione ottimale, si può fare di meglio ma fatevela bastare!!!! :P

confermo.

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per quantpo riguarda la caviglia queste sono le immagini di base

sag GE T2*

post-2568-0-37355500-1369415361_thumb.jpg

cor e sag GE-STIR

post-2568-0-07187200-1369415382_thumb.jpg post-2568-0-51514600-1369415399_thumb.jpg

trs FSE T2

post-2568-0-73137300-1369415425_thumb.jpg

A seconda della macchina a basso campo su cui si lavora può essere svolta con paziente supino, decubito laterale o da seduto. In questo caso in decubito laterale.

Se notate l'articolazione , oltre ad essere stata posta a martello, è anche perfettamente simmetrica agli assi spaziali (anche in sagittale). In realtà la caviglia era ruotata di circa 35-40 gradi in sagittale (come quella di Andrea). Questa macchina ha la cosa carina di poter ruotare prima di far partire la scout una rotazione di massimo 45° sia in senso orario che antiorario sui 3 piani. quindi le immagini usciranno automaticamente simmetriche a prescindere dal posizionamento.

In questo caso l'esame viene svolto con bobina dedicata ma su altre macchine capita di lavorare con la bobina del ginocchio o con quella di quadratura dell'encefalo (basso campo total body)

che fse usi su sscan?

prova quella con 30 ms e eco train a 8,se riesci 2 medie e fov sui 210.viene uno spettacolo.Anche le fast tme sulla parte in t2 sono veramente belle.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie SNT per il supporto. Ci dai un grande aiuto.

Soprattutto per Andrea che è un pò imbranato...che ci vuoi fare...sò ragazzi.... :P

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie SNT per il supporto. Ci dai un grande aiuto.

Soprattutto per Andrea che è un pò imbranato...che ci vuoi fare...sò ragazzi.... :P

hanno la sindrome del potere dell alto campo,come quelli che girano col cayenne. :haha:

2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

che fse usi su sscan?

prova quella con 30 ms e eco train a 8,se riesci 2 medie e fov sui 210.viene uno spettacolo.Anche le fast tme sulla parte in t2 sono veramente belle.

I parametri sono proprio quelli...solo il FOV in asiale è di 170 altrimenti la struttura anatomica si vede troppo piccolina

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I parametri sono proprio quelli...solo il FOV in asiale è di 170 altrimenti la struttura anatomica si vede troppo piccolina

anche il te passa a 100 e non 75.
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links