Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




Xavier

Tesi in vista - angiografia

16 posts in this topic

Ciao ragazzi di rm online, innanzitutto complimenti per il sito, un vero pozzo di scienza! Non si finisce mai di imparare....;)

Io sono uno studente TSRM all'ultimo anno, e volevo chiedervi se avevate qualche consiglio da darmi sulla tesi, qualche argomento originale, che vorrei svolgere nel campo della radiologia interventistica (angiografia)...so che potrebbe sembrare fuori luogo in questo forum questa richiesta, ma tentar non nuoce! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao Xavier, perché fuori luogo? Qua i primi ad imparare da voi siamo noi :)

Io direi di prendere un distretto e/o una determinata patologia e poi sviluppare le metodiche di diagnosi e terapia interventistica. Poi dipende da cosa si fa nella tua struttura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusa Andrea non mi sono espresso bene, intendo angiografia (quindi o diagnostica o interventistica)...oscar, era quello a cui avevo pensato, una patologia da analizzare prima dal punto di vista diagnostico e poi interventistico, la mia paura è di addentrarmi troppo in un argomento forse troppo "medico", dimenticando la parte del tecnico di radiologia che rischierebbe di perdere d'importanza secondo me in una tesi del genere...cosa ne pensate?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quello basta parlare delle procedure tecnice facendo solo un accenno alla patologia, specificando che è fatto pèer maggior chiarezza espositiva.

Poi tieni conto che, presumo, il relatore sarà un medico e quindi stopperà ogni invasione non lecita a suo vedere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Direi che l'angiografia è proprio quella metodica dove c'è tanta patologia e poca tecnica, quindi vedo difficile scindere le due cose. E poi basta con sta storia che i tecnici non devono occuparsi della patologia, se non ci interessassimo della patologia non potremo avere neanche idea del PERCHE facciamo gli esami........

Senti questo titolo: Gesti rari in angiografia, inquadramente analisi ed aspetti tecnici correlati.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quale patologia secondo voi sarebbe più interessante da analizzare? Per interessante ovviamente mi riferisco alla possibilità di scegliere un argomento che sia magari anche all'avanguardia, secondo il vostro parere e le vostre conoscenze

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di tutto penso, dal varicocele al drenaggio biliare, chemioembolizzazioni, aneurismi in tutte le sedi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non dire aneurismi che sennò ho già deciso :tifo7: :tifo7: :happ2::eek: .

Anche sul fegato si potrebbe dire una marea di cose sulla diagnostica. E tra TC ed RM ci divertiamo proprio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quanto riguarda invece l'angiografia rm, cosa mi sapete dire? Sono un po' all'oscuro di questa procedura...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ecco vedi, argomento fichissimo, Differenti tecniche di studi vascolari per imaging: aspetti tecnici ed interessi clinici

Share this post


Link to post
Share on other sites

... ed eventuali limiti con possibili risoluzioni.

Ma poi bisogna capire come collegare tutto all'interventistica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io l avevo detto indipendentemente da quello, ma non penso che serva tantissima fantasia per creare un nesso logico

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sulla radioprotezione in sala invece, conoscete qualche nuova applicazione, magari in via di sviluppo? Qualcosa di innovativo, oltre la semplice scopia pulsata...cercando su internet non mi pare di aver trovato molto

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links