Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

RADIUS

presenza del medico radiologo

123 risposte in questa discussione

Io penso che una condanna ci sarà, almeno su alcuni aspetti delle accuse ma si vedrà. In quel caso il collegio dovrà sospenderli per legge!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Chiudo con una provocazione: se vi saranno altri casi Marlia questi avranno un'aggravante. Ora, infatti, che le istituzioni ( il collegio è istituzione pubblica) hanno proposto e chiesto a tutti di prendere provvedimenti circa la giustificazione ( vedi lettere circolari di Maggio 2013) i colleghi inquisiti dovranno anche spiegare come mai non si sono adeguati alle indicazioni proposte!

Vaglielo a dire al giudice che la legge è ingiusta e che hai seguito le indicazioni di Sellitti. Nulla contro il collega che esprime liberamente la sua opinione ma potete capire la differenza !

Però vedi Roberto anche questo è esilarante... Tu stai sostenendo che per non correre il rischio (forse) di essere condannati mentre stiamo facendo il lavoro che facciamo da anni tutti i giorni dobbiamo scrivere delle procedure? E perché allora non si sono fatte 13 anni fa? Perché non sono obbligatorie? Quindi io che lavoro in un reparto in cui non si fanno e non si faranno se mi denunciano sono cornuto e mazziato?! Come siamo messi male...
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusate per il ritardo ma ho il fuso orario che sono all'estero (Bergamo)...

Roberto, te l'ho scritta anche a casa tua la soluzione al problema all'origine: non si muove un dito senza la firma dello zietto... Quanto pensi che sarebbero durati? Ora è tardi, troppo tardi...

Inviato tramite app mobile RM-online

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Penso di si. Ma non direbbero cornuto e mazziato , direbbero che un professionista sa che le fonti di legge sono molte e che di fronte ad una lacuna normativa se vi sono indicazioni precise delle istituzioni deve responsabilmente correggere il suo comportamento per il bene dei cittadini. È questo il fine del collegio.

Come si diceva prima ognuno risponde di se .

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il professionista da solo in questo caso non può fare niente.. Non mi scrivo le procedure da solo...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allo stesso modo, pur non condividendo in pieno i contenuti, la possibilità di seguire indicazioni formali delle istituzioni, di fronte alle stesse lacune normative, rende il professionista meno responsabile dell organizzazione che in quel caso ha documentato le prassi

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Guarda che qui si parla di reato penale... Si è responsabile delle proprie azioni...

Inviato tramite app mobile RM-online

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Infatti, tu dovrai spiegare perché lavoravi così in quell organizzazione..se ti inventi (abuso) o se segui un sistema in cui c'è un responsabile ed una procedura riconosciuta ( in questo caso dalle istituzioni)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono d'accordo sul fatto che il d. 187 è abbastanza chiaro. Tuttavia la mia amministrazione, per es., si guarda bene dal "ricordarmi" per iscirtto che in assenza del medico radiologo non posso fare nulla. Anche perchè da un lato mi potrebbero accusare di abuso della professione medica se faccio esami senza il preventivo ok del medico, dall' altro l' amministrazione, se la "vede" in un altro modo mi potrebbe accusare di essermi rifiutato arbitrariamente di fare il mio lavoro ( omissione di atti d'ufficio?). Poi si andrà in giudizio, nel frattempo una si trova una denuncia o per una cosa o per l' opposto.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pero' sinceramente in ambito ospedaliero non mi sembra cosi difficile scrivere in gruppo una raccomandata a primario, direttore e regione, nella quale si richiedono indicazioni scritte specifiche sui dettagli della procedura relativa al percorso del paziente in radiologia....

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In ogni caso , se così stanno le cose, abbiamo lavorato 14 anni " illegalmente" e quindi la prima persona che ci vuol male può citarci in giudizio quando vuole. Ci vorrebbe un provvedimento legislativo chiaro che sanasse anche il passato con una interpretazione autentica del d. 187.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Infatti da noi una spinta in quel senso non arriverà mai... Hanno fatto la 187/2000 in maniera completamente inapplicabile e diversamente dagli altri paesi europei. Ci stanno indagando, la nuova legge che deve uscire è peggio della prima e cosa facciamo noi?! Le procedure cliniche!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

... E poi un curiosità... Nelle procedure il dovere di informare i pazienti sul rischio da radiazioni a chi è affidato?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Due so' le tre cose: o siamo indispensabili o non contiamo un cazzo! Basta scegliere una opzione e da lì ci regoliamo...

Inviato tramite app mobile RM-online

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per me lavorare con le procedure è un passo avanti, molto interessante e lungimirante, ma è solo un parere.

Buona vita e buon lavoro

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Due so' le tre cose: o siamo indispensabili o non contiamo un cazzo! Basta scegliere una opzione e da lì ci regoliamo...

bhe questa é un po una roba che non vuol dire nulla

una cosa é certa pero.....non siamo indispensabili.....

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sia lodato Conrad Roentgen!

Inviato tramite app mobile RM-online

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Per me lavorare con le procedure è un passo avanti, molto interessante e lungimirante, ma è solo un parere.

Buona vita e buon lavoro

Anche nel mio ospedale avevo fatto delle procedure per l'esecuzione degli esami rx scheletrici, l'abbiamo portate in porto ma sempre bypassando il problema dell'informativa. Roberto come avete risolto voi la parte relativa alle informazioni sui rischi da radiazioni?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le procedure sono una conquista per la categoria perché sanciscono per la prima volta l'indispensabilità della nostra professione.

Ma la legge è superiore a qualsiasi procedura, e finché non cambia quella potete fare tutte le procedure che volete.

Modificato da Alessandro Tombolesi
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le procedure sono una conquista per la categoria perché sanciscono per la prima volta l'indispensabilità della nostra professione.

Ma la legge è superiore a qualsiasi procedura, e finché non cambia quella potete fare tutte le procedure che volete.

rimane il fatto che é un gran casino

neanche un tecnico di radiologia normale debba essere un esperto di diritto

Se mi vengono assegnate delle procedure che sostanzialmente mi sembrano sensate, io non sto a leggermi tutte le righe della Gazzetta ufficiale per capire dov'e l inghippo, ma do per scontato che, in caso di problemi legali, venga perseguitato in primis chi ha redatto quelle procedure interne specifiche.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dimentichi che siamo in Italia appunto...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rimane il fatto che é un gran casino

neanche un tecnico di radiologia normale debba essere un esperto di diritto

Se mi vengono assegnate delle procedure che sostanzialmente mi sembrano sensate, io non sto a leggermi tutte le righe della Gazzetta ufficiale per capire dov'e l inghippo, ma do per scontato che, in caso di problemi legali, venga perseguitato in primis chi ha redatto quelle procedure interne specifiche.

Infatti i primi indagati di Marlia sono il direttore della struttura ed il primario.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links