Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




Beppe

Possibile argomento per tesi di laurea...

15 posts in this topic

Salve a tutti,

sono venuto a conoscenza dell'esistenza di questo sito web grazie alle indicazioni di un mio professore universitario; colgo inoltre l'occasione per farvi i miei complimenti; sito internet completo, approfondito e ricco di argomenti.

Sono uno studente TSRM al 3° anno e dovrò affrontare, come ben sapete, la redazione di una " tesi di laurea" .

Inizialmente avevo proposto, al relatore da me scelto, un'idea in merito al "Sistema EOS" , teconologia sviluppata da pochi anni, ma venendo, successivamente, a sapere che una tesi simile era già stata presentata poco tempo prima da un collega alla stessa commissione, ho dovuto abbandonare tutto, anche su consiglio del mio relatore.

In questo momento stiamo valutando diverse tematiche ma ancora nulla di concreto.

Vi scrivo quindi per avere un suggerimento anche da voi su un possibile argomento da trattare, un pò come hanno fatto altri ragazzi prima di me. Premetto che la risonanza magnetica è una metodica da me molto apprezzata, anche se non escludo altre tematiche.

Vi ringrazio anticipatamente.

Giuseppe

Share this post


Link to post
Share on other sites


Ciao Beppe benvenuto e complimenti al tuo Professore :D.

Come abbiamo spesso consigliato ad altri colleghi nella tua stessa condizione, la scelta dovrebbe essere indirizzata in base alle apparecchiature a disposizione oltre che al piacere che si prova nel fare le cose.

Noi siamo qui.

Inviato tramite app mobile RM-online

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao beppe

Ma tu preferisci un argomento piu di tipo sperimentale o piuttosto una revisione delle ultime evoluzioni?

Preferisci roba supertecnica o anche qualcosa che sia indirizzata anche al lato piu clinico?

Share this post


Link to post
Share on other sites

naaaaaaaa le tesi cliniche andrebbero abolite per legge, gli argomenti delle nostre tesi dovrebbero essere prettamente tecnici !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Naaaa i tecnici che non sanno un po di patologia andrebbero licenziati

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non sapere un minimo di patologia per i tecnici è impossibile! Da qui a farci una intera tesi non so...detto questo io all'RSNA di due anni fa sono andato quasi esclusivamente alle sessioni dei fisici...Questo per dire che secondo me come formazione noi dovremmo prima guardare ai fisici e poi ai clinici...

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma io mica intendevo solo la patologia, intendo la tecnica studi specifici di una malattia......

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma io mica intendevo solo la patologia, intendo la tecnica studi specifici di una malattia......

Ciao Andrea

a me sarebbe piaciuto svolgere una tesi sperimentale, sia per soddisfazione personale che ai fini del punteggio di laurea, però ad oggi, dove studio, le tematiche sperimentali in corso sono già state assegnate, da ciò la scelta di orientarmi verso qualcosa di compilativo.

Mi interesserebbe trattare qualcosa di tecnico che però abbia un riscontro clinico, anche se comunque non disdegno altre idee dato che ho una formazione di scuola secondaria superiore da tecnico elettronico .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il mio consiglio è purtroppo basato sull'esperienza personale ed è il seguente: fa' una tesi di laurea qualsiasi perché tanto non te ne rimarrà altro che un pallido ricordo non troppo entusiasmante. Se sperimentale o compilativa, poco importa (a tutti gli altri meno che a te). D'altra parte mi dicono che ormai per le lauree triennali gli atenei hanno disposto la redazione di tesi meramente compilative, il che restringe il tuo campo d'azione verso la ricerca bibliografica. Dedica tutto il tempo che hai all'apprendimento di nozioni sullo stato dell'arte di una tecnica di imaging e sulle sue finalità e possibili problematiche. Sviscerala! Credo sia la cosa migliore che tu possa fare.

G.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Potresti fare una tesi sulle tecniche di riduzione di dose radiante in campo vascolare con metodica TC , che volendo è "sperimentale" anche quella.

Inviato tramite app mobile RM-online

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ciao Andrea a me sarebbe piaciuto svolgere una tesi sperimentale, sia per soddisfazione personale che ai fini del punteggio di laurea, però ad oggi, dove studio, le tematiche sperimentali in corso sono già state assegnate, da ciò la scelta di orientarmi verso qualcosa di compilativo. Mi interesserebbe trattare qualcosa di tecnico che però abbia un riscontro clinico, anche se comunque non disdegno altre idee dato che ho una formazione di scuola secondaria superiore da tecnico elettronico .
Il mio consiglio è purtroppo basato sull'esperienza personale ed è il seguente: fa' una tesi di laurea qualsiasi perché tanto non te ne rimarrà altro che un pallido ricordo non troppo entusiasmante. Se sperimentale o compilativa, poco importa (a tutti gli altri meno che a te). D'altra parte mi dicono che ormai per le lauree triennali gli atenei hanno disposto la redazione di tesi meramente compilative, il che restringe il tuo campo d'azione verso la ricerca bibliografica. Dedica tutto il tempo che hai all'apprendimento di nozioni sullo stato dell'arte di una tecnica di imaging e sulle sue finalità e possibili problematiche. Sviscerala! Credo sia la cosa migliore che tu possa fare. G.

Ragazzi, sinceramente penso che le opportunità debbano sempre essere prese con un minimo di positività. Quindi non direi che la tesi sarà un momento inutile, anzi, come dici dopo Giovanni potrebbe aiutarti a sviscerare le nozioni di una metodica.

Proprio per questo preferisco le tesi di revisione piuttosto che quelle sperimentali.

Ad ora ho poche idee. Realizzazione di misurazioni con scopo ortepedico in RM, esami per progettazione protesi ecc... ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto dipende da quello che fanno in quella struttura.

Inviato tramite app mobile RM-online

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ragazzi, sinceramente penso che le opportunità debbano sempre essere prese con un minimo di positività. Quindi non direi che la tesi sarà un momento inutile, anzi, come dici dopo Giovanni potrebbe aiutarti a sviscerare le nozioni di una metodica.

Proprio per questo preferisco le tesi di revisione piuttosto che quelle sperimentali.

Ad ora ho poche idee. Realizzazione di misurazioni con scopo ortepedico in RM, esami per progettazione protesi ecc... ?

Potrebbero essere delle idee valide, le farò presenti al mio relatore nei prossimi giorni, dato che a breve avremo un incontro. Grazie mille !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tutto dipende da quello che fanno in quella struttura.

Inviato tramite app mobile RM-online

Sono strutture multidisciplinari, diciamo che spaziano molto, pensa che viene fatta anche Cardio-Rm ; sfortunatamente argomento già assegnato ad un mio collega per la tesi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Da neolaureato che ha fatto una tesi sperimentale in medicina nucleare con 110 e lode posso dirti di seguire il consiglio di Giovanni Marcia, fai quella più semplice perchè, detto in parole povere, non gliene frega niente a nessuno, relatore compreso. Al giorno della discussione leggeranno, forse, solo l'introduzione e la conclusione per poi assegnare il punteggio secondo gli usi e costumi degli anni precedenti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links