Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

11 risposte in questa discussione

post-4023-0-91557800-1402581402.jpg

NOME PROIEZIONE

Rx Caviglia AP

INDICAZIONI CLINICHE

  • Frattura
  • Lussazione
  • Infiammazioni
  • Lesione dei legamenti
  • Tumori
  • Artrosi

PREPARAZIONE

Liberare l’arto in esame

RADIOPROTEZIONE

Protezione delle gonadi; camice di piombo

TECNICA DI ESPOSIZIONE

Cassetta 24/30 in senso longitudinale

Lettera di piombo

No Griglia

Fuoco fine

SID: 100 cm

POSIZIONAMENTO

- Paziente in decubito supino (o seduto sul tavolo radiologico)

- Gamba in esame estesa con il calcagno sul piano sensibile

-Tra gamba e piede vi è un angolo di 90°

- Intrarotazione di 20° circa fino a che i malleoli siano paralleli tra loro (linea bi-malleolare orizzontale e parallela al piano)

CENTRATURA

Perpendicolare al rivelatore e al distretto anatomico in esame.

Il raggio centrale incide Al centro del campo di vista e al centro dei malleoli, passante lungo la linea corrispondente al 4° /5° raggio.

COLLIMAZIONE

↑Includere le estremità distali di perone e tibia nonché 2-3 cm di diafisi

↓Fino a 3 cm circa caudalmente ai malleoli

↔Comprendere i tessuti molli

RESPIRAZIONE

Apnea non richiesta

VALORI DI ESPOSIZIONE

kV: 55-60

mAs: dipendono dalla sensibilità del sistema di rivelazione: indicativamente per sistemi CR: 3.2 - 6.4mAs

CRITERI DI VALUTAZIONE

- Rappresentazione dell’intera articolazione, parte prossimale di tibia e perone, astragalo, parte delle ossa del tarso e tessuti molli

- Articolazione tibio tarsica al centro del campo di vista

- Libera rappresentazione dello spazio articolare tra malleolo interno e astragalo

- Libera rappresentazione dello spazio articolare tra tibia e astragalo

- Leggera sovrapposizione di astragalo e tibia sulla parte distale del perone

NOTE

post-4023-0-95847100-1402607974.jpg

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Perchè tra gamba e piede vi deve essere un angolo di 90° e non posso lasciare il piede in posizione "naturale"?

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

altrimenti il calcagno si va a proiettare dietro l´articolazione

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

una proiezione utile in pazienti traumatizzati che non possono ruotare la gamba consiste nel lasciare il piede dritto e inclinare il tubo 20- -25 ° lateromediale. Domani se ce la faccio posto due foto.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, marco88 dice:

una proiezione utile in pazienti traumatizzati che non possono ruotare la gamba consiste nel lasciare il piede dritto e inclinare il tubo 20- -25 ° lateromediale. Domani se ce la faccio posto due foto.

Così però non vai ad ottenere un'obliqua di caviglia invece che l'AP?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ottieni la proiezione a mortaio come quella sopra

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ok, però così non vai a sproiettare troppo il malleolo peroneale?

Nell'AP comunque un po' di sovrapposizione tra tibia e perone è normale

Tipo così

IMG_20170920_200540.jpg

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Altrimenti non puoi valutare correttamente (in un trauma) se c'è una diastasi della "pinza" 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

si hai ragione. dove lavoro pero' vogliono la mortaio con articolazione libera. Per intendersi é probabile che l'immagine che hai postato non me l'avrebbero accettata. Prima facevo da altre parti anche una AP vera e in piu quella a mortaio. Domani ti posto le immagini di un caso che mi é capitato ieri.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dove lavoro io, nel caso di trauma, le chiedono entrambe, perché l'obliqua per il mortaio può sovrastimare, o per contro nascondere, un'eventuale diastasi.

Secondo me una non può sostituire l'altra

Poi certo, tutto dipende dalle consetuidini del servizio in cui si lavora

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, marco88 dice:

una proiezione utile in pazienti traumatizzati che non possono ruotare la gamba consiste nel lasciare il piede dritto e inclinare il tubo 20- -25 ° lateromediale. Domani se ce la faccio posto due foto.

Comunque si, concordo con te, che nel caso di pazienti traumatizzati se il paziente non può intraruotare si può obliquare il tubo per ottenere la stessa proiezione

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links