Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




Pierluigi

Tesi microfratture rx-tc

79 posts in this topic

Sì chiamava Xbone, ve la consiglio

La XBONE è il nome commerciale che usa esaote per identificare la DIXON GE 2 pt. Può essere fatta sia in T1 che in T2 agendo sui parametri di contrasto

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites


Perdonami ma non vedo la frattura nel ginocchio.

Testa perone?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perdonami ma non vedo la frattura nel ginocchio.

Testa perone?

yes

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di fatti ci provi solo per divertimento, perchè già in partenza sai che non vedrai nulla. Luca aveva trovato qualcosa credo su sequenze a TE ultra short che potevano essere usate anche in ortodonzia, ma credo che sia ancora in via sperimentale, e comunque io non le conosco.

Esatto. Il problema è che non sono ancora sviluppate nei pacchetti di aggiornamento se non da alcune ditte ma usate soprattutto per abbattere il rumore dei gradienti.

Nelle basso campo poi non esistono e non hanno senso di esistere

http://fermononrespiri.com/blog/24/entry-155-imaging-rm-con-te-ultra-short/

Share this post


Link to post
Share on other sites

niente radiografie

Quindi scusami tanto, ma non lo puoi sapere se era una frattura invisibile all'RX. Comunque non voglio far polemica. Ogni uno la pensa come gli pare. Io rispetto la tua idea, ma non posso fare a meno di pensarla a modo mio. E questo deriva semplicemente da una esperienza di 30 anni di lavoro. Tutto quello che oggi si studia con la risonanza e la tac prima si studiava lo stesso. E non è che la radiologia è solo risonanza o tac. Il messaggio che passa è proprio questo invece. E gli studenti sono convinti che è uno spreco di tempo imparare bene a fare la radiologia tradizionale, tanto c'è la tac e la risonanza. BE non è così. Se gli esami li fai bene quello che devi vedere lo vedi. In pronto soccorso però il più delle volte sei oberato di lavoro e quindi poi non ti applichi perchè con la tac tanto fai prima. E la RM in genere non è a disposizione per tutte le stronzate. Questa è la stessa cosa che fare la centratura di un esame in grafia piuttosto che in scopia. Perchè perdere tempo a centrare se con una botta di scopia lo centro perfettamente? Scusa Andrè. Mi sono solo sfogata un po'. Non me ne vogliate per questo. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ti preoccupare sono abituato a mia moglie

allora, io non dico che non si sarebbe visto sulle radiografie, dico che molto probabilmente non si sarebbe visto sulle radiografie

ma aggiungo che di sicuro non si sarebbero viste mlte altre cose, come i legamenti le gartilagini e i menischi, questo non ho bisogno di insegnartelo

quindi, non capisco perché, ad un paziente traumatico vero, si dovrebbe fare un esame che fornisce delle risposte forse parziali spendendo X, per poi magari direzionarlo a fare una TC per vederci meglio, spendendo Y, per poi ancora mandarlo a casa dicendogli che quando possibile sarebbe meglio poi fare una RM spendendo Z

quindi probabile spesa totale x+y+z

una bella bomba

non capisco perché un pronto soccorso non dovrebbe poter fruire di un tipo di esame efficace, che dia risposte complete vere e subito, magari con configurazioni di studio che vadano a favorire la velocità e il forte abbattimento di costi Z/2 o ancor meglio Z/3 che arriverebbe quasi al costo di X

Senza irradiare

Ovvio questo non é fattibile con il nostro sistema sanitario nazionale, infatti continuiamo a fare delle gran laste e poi aspettare 6 mesi per delle RM ( che comunque vengono eseguite non ti pensare, la gente che ha aspettato 6 mesi, anche se non ha più male,preferisce farla lo stesso non si sa mai).

Se siamo contenti cosi......

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ti preoccupare sono abituato a mia moglie

allora, io non dico che non si sarebbe visto sulle radiografie, dico che molto probabilmente non si sarebbe visto sulle radiografie

ma aggiungo che di sicuro non si sarebbero viste mlte altre cose, come i legamenti le gartilagini e i menischi, questo non ho bisogno di insegnartelo

quindi, non capisco perché, ad un paziente traumatico vero, si dovrebbe fare un esame che fornisce delle risposte forse parziali spendendo X, per poi magari direzionarlo a fare una TC per vederci meglio, spendendo Y, per poi ancora mandarlo a casa dicendogli che quando possibile sarebbe meglio poi fare una RM spendendo Z

quindi probabile spesa totale x+y+z

una bella bomba

non capisco perché un pronto soccorso non dovrebbe poter fruire di un tipo di esame efficace, che dia risposte complete vere e subito, magari con configurazioni di studio che vadano a favorire la velocità e il forte abbattimento di costi Z/2 o ancor meglio Z/3 che arriverebbe quasi al costo di X

Senza irradiare

Ovvio questo non é fattibile con il nostro sistema sanitario nazionale, infatti continuiamo a fare delle gran laste e poi aspettare 6 mesi per delle RM ( che comunque vengono eseguite non ti pensare, la gente che ha aspettato 6 mesi, anche se non ha più male,preferisce farla lo stesso non si sa mai).

Se siamo contenti cosi......

Ok se parliamo in questi termini può essere così, tendini legamenti e cartilagini di certo non le vedo con la radiografia. Ma una micro...in genere non li coinvolge in modo importante. Fa male ma in genere si sistema quasi da sola a meno di casi particolari. Sul fatto di far fare una RM a tutti quelli che la vogliono fare "perchè non si sa mai" no. E' per questo che passano sei mesi prima di riuscire a fare una RM che è veramente importante, ad un malato ancologico magari. Dovrebbero sanzionare chi prescrive esami inappropriati perchè va a discapito di chi veramente ne ha bisogno. E il nostro sistema sanitario che permette a tutti di fare una RM non potrà mai garantire a chi ne ha bisogno la tempestività, perchè le liste si allungano. Come dici tu, se siamo contenti così.......

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma infatti é per questo che io sono favorevole ad una differente categorizzazione tra esami di screening di sicurezza (dolore da ernia, trauma, o roba del genere) ed esami che richiedono un livello diagnostico differente

é sbagliato dire che una vecchietta non ha diretto di fare una rm perché ci sono i malati oncologici prima, ed é anche sbagliato che dalll'altra parte le venga fatto un esame accurato come ad un paziente oncologico con i costi e impiego di tempo che ne derivano

la vecchietta potrebbe essere liquidata in 5 minuti a costo molto basso, l atro tipo di malato (non solo l'oncologico ovviamente) avrebbe un esaame differente

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ad es.. l'altro giorno ho fatto una RM colonna in toto ad una vecchiettina di 90 anni per rachialgia diffusa. Ma a 90 anni si può stare senza dolori? Ce li ho io che ho molti meno anni.. e lei aveva una colonna migliore della mia <_<

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque non è possibile, una volta che il paziente ce l'hai sul tavolo, differenziare. La scrematura va fatta a monte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ti preoccupare sono abituato a mia moglie

allora, io non dico che non si sarebbe visto sulle radiografie, dico che molto probabilmente non si sarebbe visto sulle radiografie

ma aggiungo che di sicuro non si sarebbero viste mlte altre cose, come i legamenti le gartilagini e i menischi, questo non ho bisogno di insegnartelo

quindi, non capisco perché, ad un paziente traumatico vero, si dovrebbe fare un esame che fornisce delle risposte forse parziali spendendo X, per poi magari direzionarlo a fare una TC per vederci meglio, spendendo Y, per poi ancora mandarlo a casa dicendogli che quando possibile sarebbe meglio poi fare una RM spendendo Z

quindi probabile spesa totale x+y+z

una bella bomba

non capisco perché un pronto soccorso non dovrebbe poter fruire di un tipo di esame efficace, che dia risposte complete vere e subito, magari con configurazioni di studio che vadano a favorire la velocità e il forte abbattimento di costi Z/2 o ancor meglio Z/3 che arriverebbe quasi al costo di X

Senza irradiare

Ovvio questo non é fattibile con il nostro sistema sanitario nazionale, infatti continuiamo a fare delle gran laste e poi aspettare 6 mesi per delle RM ( che comunque vengono eseguite non ti pensare, la gente che ha aspettato 6 mesi, anche se non ha più male,preferisce farla lo stesso non si sa mai).

Se siamo contenti cosi......

Era il discorso alla base dell'esperimento fatto da noi.

Ci han messo su un Esaote O-scan nuovo di pacca per provare a far entrare la rm nella logica del PS. Sai come è finita?

Share this post


Link to post
Share on other sites

I primi a boicottare non sono stati certo i tecnici, ma chi referta, perché non essendo tutti risonanzisti non se la sentivano di prendersi grane medico legali aggiuntive

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi si è passati a sperimentare la X Bone che alla fine è diventato un X Factor

Share this post


Link to post
Share on other sites

immagini te ne possiamo dare finche vuoi

Davvero? perchè come ho detto di casi ne ho due Rx-Tc livello del bacino e in un caso la frattura è all'interno della testa dell'omero con sofferenza dell'osso spongioso però se riuscite a darmi immagini di segmenti articolari di rx-tc-rm senza perdere troppo tempo potrei farla su microfratture in generale e quindi appunto esaltare il lavoro della rm articolare (sezione in cui ho passato la maggior parte del mio secondo anno di tirocinio perchè mi ci sono appassionato! :D ). O altrimenti continuo con l'idea originale appunto esaltare la tc come tecnologia :(

Share this post


Link to post
Share on other sites
Comunque non è possibile, una volta che il paziente ce l'hai sul tavolo, differenziare. La scrematura va fatta a monte.[/quote

La deve fare il richiedente

Share this post


Link to post
Share on other sites

Era il discorso alla base dell'esperimento fatto da noi.

Ci han messo su un Esaote O-scan nuovo di pacca per provare a far entrare la rm nella logica del PS. Sai come è finita?

Il mio concetto non è realizzabile con macchine di quel tipo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Davvero? perchè come ho detto di casi ne ho due Rx-Tc livello del bacino e in un caso la frattura è all'interno della testa dell'omero con sofferenza dell'osso spongioso però se riuscite a darmi immagini di segmenti articolari di rx-tc-rm senza perdere troppo tempo potrei farla su microfratture in generale e quindi appunto esaltare il lavoro della rm articolare (sezione in cui ho passato la maggior parte del mio secondo anno di tirocinio perchè mi ci sono appassionato! :D ). O altrimenti continuo con l'idea originale appunto esaltare la tc come tecnologia :(

Di quanti casi avresti bisogno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Di quanti casi avresti bisogno

Se parlo in generale credo mi servirebbero casi sugli arti (superiori e inferiori) e se ne avete anche a livello del bacino. Così potrei parlare della miglior metodica (rm osteoarticolare), poi qualcosa di scinti e poi potrei parlare delle differenze fra rx e tc...Mi pare che fosse questa la scaletta suggerita a livello di tecniche diagnostiche. Poi per la parte teorica credo che dovrò cercare gli articoli in inglese perchè di italiano non trovo una ceppa, nemmeno in biblioteca alla radiologia del policlinico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel caso entro quanto potrei avere le immagini? La seduta di laurea è intorno a metà novembre :wacko:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma scusa tu un mese prima non hai ancora pronta la tesi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel caso entro quanto potrei avere le immagini? La seduta di laurea è intorno a metà novembre :wacko:

Mamma mia e come cavolo fai? ti sei mosso legggggermente tardi..... :o

Share this post


Link to post
Share on other sites

No il fatto è che ho iniziato da prima, solo che le immagini il relatore me le ha fatte avere a fine settembre e inoltre dovevo ancora fare due esami...una parte è già pronta di tesi però senza le immagini non sapevo cosa inserire per la discussione vera e propria

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque se avete casi di rm-scinti-rx-tc a livello del bacino e del femore potreste passarmeli? avrei intenzione a questo punto di studiare la patologia mediante le varie tecniche (per il titolo metodiche a confronto) e alla fine soffermarmi sul lavoro in pronto soccorso dove dopo una rx dubbia si passa subito alla tc perchè da una risposta più veloce seppur con dosi elevate di radiazioni a un pz (e quindi inserirò un capitolo per la protezionistica)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links