Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




Salvy90

Aiuto urgente, smart prep

28 posts in this topic

Salve,

sono Salvatore, da Salerno, prossimo collega :D

Sto preparando la tesi, ma ho un dubbio atroce... il mio argomento è angio-tc vasi epiaortici e intracranici, parlo della temporizzazione del bolo, best guess, best bolus, bolus tracking e smart prep, vorrei sapere la vera differenza fra le ultime due la bolus tracking e smart prep.

Io ho scritto che la bolus tracking è a partenza automatica, bisogna posizionare la ROI, arco o tronco polmonare, e nel momento in cui arriva alla soglia da noi preimpostata parte la scansione, la differenza con la smart prep, è un software sviluppato dalla GE che funziona allo stesso modo, ma la partenza è manuale, l'operatore vede il contrasto e il grafico e decide quando partire.... poi la bolus tracking può cambiare nome in base alla casa costruttrice, chi la chiama sure ecc.

Anche la bolus tracking a questi parametri ? posizione monitor,ritardo monitoraggio, monitoraggio isd.

Io ho sempre fatto tirocinio con una GE da 16 slice.

Allego una foto della diapositiva, va bene ? è corretto ?

Grazie

post-5396-0-20949300-1412712943_thumb.png

Share this post


Link to post
Share on other sites


Ciao, magari hai già corretto l'errore, ma è GUESS e non GUES. Il bolus tracking è il nome generico dato al monitoraggio in tempo reale del passaggio del mdc in una zona prescelta. La partenza della scansione, a seconda delle case, può essere manuale o automatica a soglia. Smart Prep è il nome commerciale di GE del bolus tracking, che permette solo la partenza manuale (se non hanno cambiato recentemente).

Share this post


Link to post
Share on other sites

stiamo parlando comunque solo per la TC giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si grazie, ho gia corretto, guess.

Stiamo parlando solo della TC, quindi posso spiegare prima la bolus tracking e poi dire che la smart prep è un software sviluppato dalla GE e che l'unica differenza è che parte in automatico ?

Anche la bolus ha posizione monitor-ritardo monitoraggio-monitoraggio isd?

Ho notato che anche la smart prep ha una soglia che si imposta, ma a che serve se parte comunque al nostro comando ?

Scusate per le tante domande :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma veramente ad oggi esistono macchine che non permettono la partenza automatica?

mi sembra strano......

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dove faccio tirocinio io, la TC è una 16 slice, non modernissima... magari nelle più recenti 64 la GE ha messo anche la funzione automatica...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ge brightspeed 16 solo in manuale. OT: Sarebbe interessante sapere quale metodo garantisca immagini migliori.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ge brightspeed 16 solo in manuale. OT: Sarebbe interessante sapere quale metodo garantisca immagini migliori.

figurati qui c'é il club

ma é meglio poter avere una funzione automatica da usare in manuale piuttost che una funzione che ti lascia solo lavorare in manuale, no?

Share this post


Link to post
Share on other sites

In linea teorica sì, ma con la BrightSpeed non c'è alternativa. Sarà per questo che preferisco la partenza con il mio click.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La partenza automatica al valore soglia comunque non ti consente errori. Su Siemens e Toshiba la utilizziamo. Siemens la chiama bolus traking, e toshiba sure start. Tutte e due fanno partire la scansione una volta che è raggiunto il valore soglia impostato.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

teoricamente niente penso, forse solo a darti un riferimento visivo di HU

Share this post


Link to post
Share on other sites

E la dose soglia che impostiamo nella smart prep a che serve ?

Serve a sapere che la concentrazione di mezzo di contrasto nel vaso che abbiamo scelto come riferimento è quella che ci serve. Ma non è una dose, è un valore di concentrazione di mdc, se ho capito la domanda che hai fatto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E la dose soglia che impostiamo nella smart prep a che serve ?

Dose di radiazioni per scansione di smart prep?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dose di radiazioni per scansione di smart prep?

Forse non ho capito che vuole dire con dose soglia......

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi riferisco alla soglia intensificazione, come l'immagine in allegato, non capisco a che serve se la partenza è manuale.. forse come dice Andrea Forneris può servire nel momento in cui disegna il grafico, per dare un riferimento...

post-5396-0-68257600-1412776123_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Serve solo come riferimento visivo, sul grafico ti posiziona la linea HU orizzontale di modo che tu possa avere sotto controllo il grafico durante le scansioni e di conseguenza determinare l'avvio del pacchetto di acquisizioni al momento opportuno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi hai un grafico con un tratto ascendente e finché non arriva in orizzontale non parti?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La dose soglia si riferisce alle unità Hounsfield dove abbiamo impostato la ROI. Praticamente serve da riferimento numerico per quando partire.

post-3433-0-10925300-1412778929.png

Share this post


Link to post
Share on other sites

E quindi è quello di cui parlavo io. Il valore soglia in HU che mi fa partire la scansione. Se la concentrazione del mdc nel vaso non è adeguata, il valore soglia può non essere raggiunto. Su Toshiba abbiamo impostato che questo valore deve essere raggiunto in max 40 sec, se ciò non succede prima del 40 esimo sec la facciamo partire manualmente la scansione.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La ge non ha fatto mai la partenza automatica perché l'FDA americana è sempre molto rigida sugli automatismi nelle macchine per uso medicale. Recentemente però anche la GE ha introdotto la partenza automatica, molto più standardizzabile e con risultati certi rispetto alla partenza manuale.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi ora ce l'hanno tutti la partenza automatica giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un'ultima domanda, è corretto affermare che in passato la DSA ha rappresentato lo studio gold standard per il willis e tsa, ed oggi grazie all'introduzione della tcms quest'ultima l'ha sostituita, grazie a una invasività minore, migliore definizione di stenosi e una rappresentazione tridimensionale della lesione, mdc minore, costi minori ecc.. ?

o la dsa rappresenta sempre la metodica migliore ? vorrei incominciare così le mie slide...

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links