Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

Alessandro Tombolesi

Profilassi farmacologica per esami con MDC

59 posts in this topic



ti volevo invitare al fan club irene rigott

ti interessa?

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi spiace, ma sei arrivato tardi, puoi averela numero 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io lavoro nel privato, dove facciamo glu esami con Mdc obbligatoriamente con l'anestesista (scelte aziendali?), il problema è che non sono proprio una sicurezza, ho visto fare manovre rianimative degli anni '70, tanto vale far senza...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il discorso dell'anestesista nei centri privati si vede prevalentemente in due casi tipici

Ho il centro privato che fa pochi esami con mezzo di contrasto e riesce a raggrupparli tutti in 2 o 3 mezze giornate, E quindi in quel caso ci stanno con la spesa hanno però il problema che si fanno un altro esame nei giorni in cui non c'è e serve il contrasto tocca rimandare la procedura

Poi ci sono i centri privati che hanno un'attività enorme magari con 34 macchine tra attacca e risonanza e allora quel punto possono anche permettersi di pagare un anestesista tutti i giorni, E a quel punto lo capisco già di più

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma chi ha un'attività media con sette oppure 10 oppure 15 mezzi di contrasto al giorno non penso possa fare rientrare nel budget anche un anestesista in più

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche io ho fatto quel ragionamento, fatto sta che anche per 6 contrasti a mattina vanno fatti obbligatoriamente con l'anestesista, contento l'Istituto siamo apposto, in ogni caso non risolve il problema della preparazione antiallergica etc

Share this post


Link to post
Share on other sites

Benché abbiamo delle linee guida condivise, ogni anestesista decide se è necessaria la preparazione anche per sedute con altri anestesisti che la pensano diversamente, quindi il problema permane

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi la percezione del pericolo derivante da una ipotetica possibile reazione dipende dal grado di responsabilità che gli operatori si vogliono prendere e del budget del centro?

Share this post


Link to post
Share on other sites

L anestesista per legge non è obbligatorio quindi il problema non si pone

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora perché i centri privati se ne dotano?

Forse perchè non vogliono guai? Se il paziente ha problemi e defunge, la responsabilità è dell'anestesista .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma infatti credo che gli anestesisti, che sono preparati ed abituati a ben altre situazioni che una allergia da gado, se la ridano sotto ai baffi, e vadano a fare assistenza anestesiologica ai centri di radiologia molto volentieri :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse perchè non vogliono guai? Se il paziente ha problemi e defunge, la responsabilità è dell'anestesista .

Il responsabile della somministrazione non è' l anestesista, è' il radiologo

Se il paziente ha un'allergia semplicemente l anestesista può migliorarne la risoluzione, ma in allergia da gado non la può prevedere nessuno

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, ma è l'anestesista che non è stato in grado di salvargli la pelle. L'allergia non la prevede nessuno mai.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok ma quello purtroppo va al di là delle nostre capacità di intervento o influenza diretta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma infatti il problema non è nostro, poi a seconda di con chi lavori vedi comportamenti diametralmente opposti, e va bene che la medicina non è una scienza esatta, però così mi pare un po' troppo

Share this post


Link to post
Share on other sites

diciamo che nel periodo di carenza di radiologi c'erano anche centri che usavano l'anestesista in sostituzione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Solo per la presenza però, era il tecnico a sostituire il radiologo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dicevo che in mancanza del radiologo durante gli esami si lasciava l'anestesista come figura medica, ma l'esame dipendeva tutto dal tecnico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links