Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




Oscar Brazzo

Polso per età ossea

46 risposte in questa discussione

Mi ha sempre formicolato una domanda e non mi ricordo se l'argomento è stato già trattato. Ma perché per lo studio dell'età ossea si esegue la radiografia dell'arto sinistro? Prima di cercare in rete sentiamo i vostri pareri... Io una teoria c'è l'ho... Ve la faccio intuire con un'altra domanda: nei mancini si esegue sempre RX carpo sinistro?

post-1401-0-23506600-1421082804_thumb.jpg

A voi la palla.

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


molti la chiedono bilaterale

comunque penso perche non devono esserci eventuali segni dovuti a deformazioni da sovrasollecitazione

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

della serie ignoranti eravamo, ignoranti siamo rimasti

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Noi la eseguiamo molti in pz extracomunitari che hanno commesso reati per capire se maggiorenni. Va abbinata quasi sempre ad una ortopantomografia. Abbiamo una procedura scritta per questo proprio per problemi di liceità nel chiederla. Avevo pescato all'epoca qualche riferimento legislativo...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Noi la eseguiamo molti in pz extracomunitari che hanno commesso reati per capire se maggiorenni. Va abbinata quasi sempre ad una ortopantomografia. Abbiamo una procedura scritta per questo proprio per problemi di liceità nel chiederla. Avevo pescato all'epoca qualche riferimento legislativo...

Ultimamente da noi in caso di accertamenti per Polizia la RX polso è stata sostituita da OPT

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

di solito si fa la sinistra anche perchè le tabelle di riferimento sono tutte sulla sinista mi sembra

comunque c'è parecchia confusione in quanto tanti vogliono la non dominante e altri vogliono la sn in ogni caso

comunque ne facciamo sempre meno a questo punto credo piu per esigenze medico legali e in alcuni casi bimbi piu o grandi o meno grandi della media

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Noi la eseguiamo molti in pz extracomunitari che hanno commesso reati per capire se maggiorenni. Va abbinata quasi sempre ad una ortopantomografia. Abbiamo una procedura scritta per questo proprio per problemi di liceità nel chiederla. Avevo pescato all'epoca qualche riferimento legislativo...

Il problema è proprio quello. La radiografia per età ossea viene spesso chiesta per motivi forensi per accertare l'età anagrafica in base al confronto dei nuclei di ossificazione della radiografia attuale con delle radiografie di riferimento.

E nascono alcune criticità:

1) le tabelle di confronto si basano su radiografie eseguite negli anni 30 su bambini di diversa provenienza culturale e sociale, oppure, in caso delle più recenti, dagli anni 90, ma sempre da popolazione di provenienza diversa per etnia, per patrimonio genetico, per alimentazione, per cultura ect ecct.

2) lo sviluppo schelettrico varia anche da individuo e individuo, e generalmente un referto su età ossea deve tenerne conto, indicando un margine di "errore" nella valutazione dell'età. Troveremo per esempio scritto età schelettrica: 16 +/- 2 anni...e quindi, ci sarebbe la possibilità che la persona sia 18enne, come anche che sia appena 14enne.

Siccome quindi il metodo espone a rischio da radiazioni ionizanti, e per la determinazione dell'età anagrafica non è in grado di rispondere con precisione al quesito ("é maggiorenne?), in GB non è giustificato sottoporre le persone alla radiografia della mano per la determinare l'età.

Usano altri tipi di accertamenti.

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda la lateralità (carpo destro o sinistro), c'è un libro importante in materia (il Greulich) nel quale vengono illustrate tutte le radiografie del carpo suddivise per età ossea e sesso.....e mi sembra che tutte siano proposte con lateralità sinistra. Purtroppo il libro è prettamente un atlante di immagini senza parti teoriche...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche nel libro che ho al lavoro è rappresentato solo il carpo sinistro. È una vecchia edizione foocopiata del Greulich. Generalmente è un esame richiesto dall'Endocrinologo.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Volevo fare una domanda: la distanza fuoco-film qual'e' ??????

Sono stato sempre abituato a farla a 75 cm di distanza....ma e'corretto?????

E' stato sempre un mio dubbio come la lateralita' sx.....!!!!!

Grazie a chi sa rispondermi........

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non penso servano misurazioni reali ma solo conteggi di ossa, quindi la distanza dovrebbe essere ininfluente

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Volevo fare una domanda: la distanza fuoco-film qual'e' ??????

Sono stato sempre abituato a farla a 75 cm di distanza....ma e'corretto?????

E' stato sempre un mio dubbio come la lateralita' sx.....!!!!!

Grazie a chi sa rispondermi........

L'esame serve a visualizzare i nuclei di ossificazione delle ossa del polso. La distanza fuoco-rivelatore non influisce sulla loro rappresentazione.

Puoi continuare ad usare la distanza abituale, anche se in generale per le proiezioni dei segmenti ossei delle estremità si usano normalmente 100cm.

A 75cm, l'unico svantaggio è la dose in ingresso alla cute maggiore.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vi aggiungo questo link, con un documento molto interessante:

http://asgi.it/wp-content/uploads/2014/04/2013_Benso_Milani_et%C3%A0_biologica.pdf

cito:

"Di conseguenza, una perizia basata sul metodo TW2, che asserisca che l’età di un soggetto privo di documenti di identità è 14 anni, non ha alcun fondamento scientifico e può essere gravemente fuorviante.
Il perito dovrebbe limitarsi a refertare nel modo seguente: “Se il soggetto in esame fosse un ragazzo inglese di ceto medio, nato negli anni Cinquanta, avrebbe circa il 94% di probabilità di avere età cronologica compresa tra 12 e 16 anni”. Se il fine è determinare l’imputabilità di un soggetto,tale referto non solo è troppo vago, ma neppure esclude la possibilità che, in un caso circa su 20, il soggetto in esame abbia meno di 12 anni o più di 16.
Ciò non significa che i metodi per la valutazione dell’età scheletrica sono del tutto inutili. Il loro scopo originale non era la determinazione dell’età cronologica in soggetti privi di documenti, ma la valutazione della differenza tra età cronologica e biologica in diverse condizioni auxologiche, sia sotto l’aspetto fisiologico, per stimare il potenziale di crescita residuo, sia sotto l’aspetto clinico, per diagnosticare e monitorare malattie croniche, turbe nutrizionali, carenze ormonali, terapie sostitutive, oppure, nel caso dell’età dentale, per scegliere la fase di plasticità mascellare e mandibolare più adatta (da un punto di vista maturativo) a eseguire interventi correttivi sulle malocclusioni
. "

ALCUNE CONSIDERAZIONI SULL’USO FORENSE DELL’ETÀ BIOLOGICA
Lodovico Benso, Silvano Milani

Benso L & Milani S (12 Giugno 2013)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buonasera a tutti.

L'rx mano per età ossea si esegue alla mano sinistra per convenzione dell'OMS. Riguardo alle tabelle di riferimento ogni medico usa quelle che preferisce.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vi aggiungo questo link, con un documento molto interessante:

http://asgi.it/wp-content/uploads/2014/04/2013_Benso_Milani_et%C3%A0_biologica.pdf

cito:

"Di conseguenza, una perizia basata sul metodo TW2, che asserisca che l’età di un soggetto privo di documenti di identità è 14 anni, non ha alcun fondamento scientifico e può essere gravemente fuorviante.

Il perito dovrebbe limitarsi a refertare nel modo seguente: “Se il soggetto in esame fosse un ragazzo inglese di ceto medio, nato negli anni Cinquanta, avrebbe circa il 94% di probabilità di avere età cronologica compresa tra 12 e 16 anni”. Se il fine è determinare l’imputabilità di un soggetto,tale referto non solo è troppo vago, ma neppure esclude la possibilità che, in un caso circa su 20, il soggetto in esame abbia meno di 12 anni o più di 16.

Ciò non significa che i metodi per la valutazione dell’età scheletrica sono del tutto inutili. Il loro scopo originale non era la determinazione dell’età cronologica in soggetti privi di documenti, ma la valutazione della differenza tra età cronologica e biologica in diverse condizioni auxologiche, sia sotto l’aspetto fisiologico, per stimare il potenziale di crescita residuo, sia sotto l’aspetto clinico, per diagnosticare e monitorare malattie croniche, turbe nutrizionali, carenze ormonali, terapie sostitutive, oppure, nel caso dell’età dentale, per scegliere la fase di plasticità mascellare e mandibolare più adatta (da un punto di vista maturativo) a eseguire interventi correttivi sulle malocclusioni. "

ALCUNE CONSIDERAZIONI SULL’USO FORENSE DELL’ETÀ BIOLOGICA

Lodovico Benso, Silvano Milani

Benso L & Milani S (12 Giugno 2013)

in effetti io non avendo mai lavorato in ospedali pubblici ho eseguito questi esami in bambini che dimostravano meno dell'età media della loro classe, per ricevere da li a presto una cura ormonale... Molto interessante l'articolo comunque
1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche io sapevo che l'rx mano-polso per crescita ossea andava eseguita sulla mano non dominante... Ma nel caso il medico vi prescriva "rx mano-polso sin" per crescita ossea ma appurate che il bambino è mancino, come vi comportate? Eseguite comunque la sin (come da prescrizione) o eseguite la dx (mano non dominante)?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per qualsiasi esame che si discosti dallo standard esiste lo specialista d'aria radiologica che giustifica e/o modifica la prescrizione. 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

esiste la convenzione di radiografare la mano "non scrivente".

secondo me il medico di base ha scritto "mano sn." per abitudine visto che la maggior parte dei bambini è destrimane...

ma quello è il solito caso in cui , da parte del radiologo, conviene spendere 5 minuti al telefono con il prescrivente per capire se si tratta di una svista (e quindi farglielo presente così un'altra volta sta più attento) oppure se c'era un razionale per prescrivere la mano sn. ad un mancino.

come detto prima è una convenzione... credo cmq che il razionale sia più teorico che pratico...

a naso penso che ammesso che ci siano delle differenze di maturazione scheletrica, cmq siano di modesta entità...

i bimbi di oggi alla fine passano più tempo alla Playstation (dove usano entrambe le mani per impugnare e manovrare il joypad) che a scrivere i compiti e quindi il contributo delle sollecitazioni meccaniche date dalla scrittura penso proprio non sia così preponderante.

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, Tommy27 dice:

esiste la convenzione di radiografare la mano "non scrivente".

secondo me il medico di base ha scritto "mano sn." per abitudine visto che la maggior parte dei bambini è destrimane...

ma quello è il solito caso in cui , da parte del radiologo, conviene spendere 5 minuti al telefono con il prescrivente per capire se si tratta di una svista (e quindi farglielo presente così un'altra volta sta più attento) oppure se c'era un razionale per prescrivere la mano sn. ad un mancino.

come detto prima è una convenzione... credo cmq che il razionale sia più teorico che pratico...

a naso penso che ammesso che ci siano delle differenze di maturazione scheletrica, cmq siano di modesta entità...

i bimbi di oggi alla fine passano più tempo alla Playstation (dove usano entrambe le mani per impugnare e manovrare il joypad) che a scrivere i compiti e quindi il contributo delle sollecitazioni meccaniche date dalla scrittura penso proprio non sia così preponderante.

Quindi diciamo che non è la fine del mondo se si va a valutare la crescita ossea di un bimbo mancino su un rx mano-polso sinistra... semplicemente non si rispetta la convenzione (o meglio è il medico prescrivente che non la rispetta andando a prescrivere la sin invece della dx... :D )

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

secondo me cambia poco, ma come detto conviene parlarci con il medico di famiglia in modo da spiegargli dove sta il suo errore ed evitare che perseveri nel prescrivere cose inesatte.

però state attenti perchè magari vi beccate la madre rompib***e che si mette a fare tragedie perchè avete esposto la mano sbagliata ecc. ecc. ed avete attentato alla salute del suo pargoletto....

quindi in questi casi, attenzione a prendere iniziative e SEMPRE parlare con radiologo e medico prescrivente per chiarire l'incongruenza prima di "sparare" raggi.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti! Nel nostro studio hanno da poco installato un "robottino" per fare i CD. Quindi, per quando riguarda le radiografie, tra qualche giorno non consegneremo più le pellicole ai pazienti ma daremo semplicemente il dischetto contenente le immagini. Continueremo invece a consegnare le pellicole solo per i seguenti esami: mammografie, OPT, telecrani e rx ATM (le mammo credo per una questione di maggior risoluzione delle pellicole, mentre gli altri esami che ho citato credo perchè i dentisti preferiscano ancora la cara vecchia pellicola).

Sono però dubbiosa in merito all'esame inerente la crescita ossea nei bimbi (ovvero la radiografia mano-polso per età ossea): è fondamentale che l'esame venga stampato su pellicola o è sufficiente consegnare ai pazienti il dischetto (così come per tutte le altre radiografie)?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la risoluzione dell'immagine mammografica (che presumo sia ottenuta su CR o DR) è la stessa di quella che hai su CD...

non è che se stampi un'immagine digitale su pellicola questa "aumenta" magicamente di risoluzione rispetto al CD... anzi, stampata su pellicola, se non si ha una stampante specifica ad uso mammografico, la risoluzione potrebbe persino essere inferiore.

per quanto riguarda l'età ossea si tratta di una semplice immagine che è visualizzabile su qualunque monitor quindi è una scelta vostra decidere se fare il CD o la lastrina...

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quindi @Tommy27 dici che anche per MAMMO, OPT, telecranio e rx ATM volendo si potrebbero consegnare al pz sul CD (legalmente parlando intendo)?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links