Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

FraRX

Ponderazione delle sequenze Inversion Recovery

85 risposte in questa discussione

Buongiorno, forse tale argomento è già stato trattato in altre discussioni ed in tal caso mi scuso....

Mi piacerebbe avere delle delucidazioni sul tipo di pesature realizzabili nelle sequenze Inversion Recovery ( T1, T2 o DP??) e su quali siano le scelte prevalenti.

Grazie in anticipo!!!!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Buongiorno, forse tale argomento è già stato trattato in altre discussioni ed in tal caso mi scuso....

Mi piacerebbe avere delle delucidazioni sul tipo di pesature realizzabili nelle sequenze Inversion Recovery ( T1, T2 o DP??) e su quali siano le scelte prevalenti.

Grazie in anticipo!!!!

Ciao. Intanto dai un occhio a questa discussione

http://fermononrespiri.com/topic/10846-l4-inversion-recovery/

La preparazione IR può essere fatta con mille fini, la maggior parte delle applicazione la usano per sopprimere tessuti specifici basandosi sul diverso T1 degli stessi, aspettando quindi il null-point come nel caso della STIR, FLAIR ecc, impostando quindi il famoso "TI"

In altri invece può essere utilizzata per incrementare il contrasto fra due tessuti diversi, come nella neuro fra sostanza grigia e bianca, tramite anche la ricostruzione "reale" dell'immagine.

Intrinsecamente, per definizione, la IR porta ad avere un contrasto T1, poi spesso si definiscono come T2,DP le "STIR" per esempio che hanno TE più o meno lungo e che comunque portano ad avere una ipeintensità dei liquidi. In questo caso però è un T2/DP "farlocco" causato dal tipo di ricostruzione dell'immagine (magnitudo)

Non so se sono stato confusionario....

3

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille, gentilissimo.....

Quindi fondamentalmente sono ponderate in T1, dopodichè variando il valore del Tempo di Inversione posso variare le caratteristiche del contrasto in base al fine che intendo raggiungere.... dico bene?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Variando il TI vari il tipo di tessuto che vuoi sopprimere principalmente.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si,certo.....

Pero' se dovesse dire qual è la pesatura più frequente, sarebbe la T1, secondo le premesse di prima,giusto?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sono ponderate T1 perchè dipendono dalla magnetizzazione longitudinale che prima viene invertita e poi ribaltata in trasversale.

Dal punto di vista pratico le STIR è meglio non farle dopo mezzo di contrasto perchè potresti avere dei falsi negativi se cerchi un'infiammazione che prende contrasto, mentre puoi fare le FLAIR (anche se vedi per esempio i plessi più iperintensi).

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Perfetto!!! Grazie mille, veramente.....

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parliamo di una inversion recovery qualsiasi o di una in particolare, ad es.. STIR? Le sequenze FLAIR ad es., sono IR e possono essere ponderate sia in T1 che in T2, a seconda dei parametri tecnici che utilizzi, TR, TE, TI. :confused:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Parametri tecnici indicativi di una FLAIR T1W :TR: 2000-3000 ms;TE: 10-30 ms;FA: 90°;TI: 700-900 ms;

Parametri tecnici indicativi FLAIR T2W :TR: 8000-10000 ms;TE: 110-150 ms;FA: 90°;TI: 2000-2500 ms;

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah,ecco.... era proprio questo il dubbio che mi ero posta.....

Chiedevo in generale per tale motivo..... Cioè se in generale potessero essere ponderate sia come T1 che come T2.....

Direi che così è più che chiaro che possa ponderarle in entrambi i modo.... variando semplicemente i parametri TR, TE e TI....

Non possono essere ponderate in DP?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Faccio una ricerca e poi te lo dico. Ma così di primo acchitto non mi pare che si possa, ma può essere semplicemente che non l'ho mai sentito o letto.. <_< Non si può essere a conoscenza di tutto triste-05

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ahahahahah..... ma ci mancherebbe.... ;) comunque io avevo un ricordo solo della possibilità in T1 e T2.....

Ma ho chiesto il vostro aiuto proprio perchè non ricordavo bene.... Quindi non sono affidabile.....

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

le immagini possono avere un aspetto T1 (nel caso delle flair T1) oppure un'aspetto T2 (come le STIR o le FLAIR T2)

questo non significa che siano dipendenti dal T2

le STIR in particolare hanno le caratteristiche di T1 con contrasto invertito

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si,si,certo...... di base sono dipendenti dal T1..... Dopodichè possono variare le caratteristiche di contrasto....

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si appunto, dipendono sempre dal T1 dei tessuti, ma variano le caratteristiche di contrasto in base ai parametri che usi.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

questa è una T1 invertita con photoshop :)

post-1401-0-10219800-1430245541.jpg

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora. Ragionando in modo un pò più approfondito potremmo dire che, per quanto riguarda la FLAIR, siamo di fronte ad una vera T2, nel caso si utilizzino i paramteri caratteristici. Questo perchè, oltre ad avere un TE lungo, ha un TR talmente elevato che consente a tutti i tessuti di rientrare nella regione positiva della ML. Conseguentemente non si ha nessun tessuto che subisce una "inversione di tonalità" riscostruendo l'immagine magnitudo. Cosa che non vale mediamente per la STIR per esempio.... convenite?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non tanto, perhé il contrasto in flair si vede, iperintenso, e un bel po

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non tanto, perhé il contrasto in flair si vede, iperintenso, e un bel po

Giusto.

Infatti va considerato non il TR isolatamente ma il rapporto TR/TI.

C'è qualcosa che mi sfugge....devo approfondire meglio.

Grazie a FraRX per lo spunto ;)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Già che approfondisci, fai una bella tabellina coi TI necessari per lo studio delle varie anatomie :D.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Già che approfondisci, fai una bella tabellina coi TI necessari per lo studio delle varie anatomie :D.

Si capo :ok:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Basta prendere il T1 del tessuto che vuoi sopprimere, fai il 69% del suo valore e quello che ti esce è il TI per quel tessuto. In genere non si sopprime tutta l'anatomia, se no che vai a studiare? :confused:

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Rosanna dove trovo un elenco del T1 dei vari tessuti per poi fare questo calcolo del 69%? ciao grazie

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Handbook of MRI pulse sequences, Bernstein et al. Elsevier Academic Press.

post-2509-0-60865700-1432645431_thumb.png

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Handbook of MRI pulse sequences, Bernstein et al. Elsevier Academic Press.

attachicon.gif1.png

Ciao Rosanna grazie della tabella non sapevo di questo calcolo.

Il 69% sarebbe il recupero della magnetizzazione longitudinale di quel tessuto?

Cioè il recupero del T1 del tessuto che vuoi sopprimere?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links