Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




13 risposte in questa discussione

IPAT è il nome commerciale SIEMENS per indicare la tecnica di "imaging parallelo".

Tale tecnica, ove implementata, è applicabile alla quasi totalità delle sequenze di impulsi consentendo l'abbattimento del tempo di acquisizione grazie alla parallela riduzione di codifiche di fase necessarie alla formazione dell'immagine finale.

Ciò è possibile grazie a speciali algoritmi e necessità di bobine di ricezione multicanale.

Il guadagno temporale varia in funzione del fattore di accelerazione scelto, considerando la progressiva riduzione del SNR intrinseco alla metodica

Altri nomi commerciali:

GE: ASSET

Philips: SENSE

Hitachi: RAPID

Toshiba: SPEEDER

Esaote: -------

Alcuni algoritmi di imaging parallelo e applicazioni:

http://fermononrespiri.com/blog/24/entry-153-parallelimaging-evoluzione-della-tecnica-caipirinha/

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


IPAT è il nome commerciale SIEMENS per indicare la tecnica di "imaging parallelo".

Tale tecnica, ove implementata, è applicabile alla quasi totalità delle sequenze di impulsi consentendo l'abbattimento del tempo di acquisizione grazie alla parallela riduzione di codifiche di fase necessarie alla formazione dell'immagine finale.

Ciò è possibile grazie a speciali algoritmi e necessità di bobine di ricezione multicanale.

Il guadagno temporale varia in funzione del fattore di accelerazione scelto, considerando la progressiva riduzione del SNR intrinseco alla metodica

Altri nomi commerciali:

GE: ASSET

Philips: SENSE

Hitachi: RAPID

Toshiba: SPEEDER

Esaote: -------

Alcuni algoritmi di imaging parallelo e applicazioni:

http://fermononrespiri.com/blog/24/entry-153-parallelimaging-evoluzione-della-tecnica-caipirinha/

Sto preparando qualcosa al riguardo, appena pronto lo metto sul BLOG tastiera-01

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sto preparando qualcosa al riguardo, appena pronto lo metto sul BLOG tastiera-01

Grande Rosanna.

Segnalamelo che metto il link!!!!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Più che segnalarlo lo vedrai, ma mi ci vuole ancora un po'. Non sono semplici per me le traduzioni in inglese e per farle, studiare i contenuti e cercare di tradurli in parole semplici, mi ci vuole un po'. E poi spero che siano efficaci per tutti. blabla-01

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Più che segnalarlo lo vedrai, ma mi ci vuole ancora un po'. Non sono semplici per me le traduzioni in inglese e per farle, studiare i contenuti e cercare di tradurli in parole semplici, mi ci vuole un po'. E poi spero che siano efficaci per tutti. blabla-01

Pure fretta ti dovremmo mettere!!!!!???? stai facendo un lavorone per tutti a gratissss, come noi del resto, quindi fallo bene ma con i tempi che necessita!!!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qualcuno ha impressioni su come la tecnica del parallel imaging si comporti a basso campo? Ad esempio, il Siemens C! (0.35T) ha bobine a 4 canali e vanta la tecnica iPAT... qualcuno ci ha lavorato?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Luca. Purtroppo non l'ho utilizzata abbastanza per poter fare commenti

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma a parte il Siemens Magnetom C, le altre macchine a basso campo ce l'hanno l'imaging parallelo?

mi riferisco a Esaote, Hitachi e Paramed.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hitachi, vorrai dire.... gli altri 2 non ce l'hanno!

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 hours ago, LucaB said:

Hitachi, vorrai dire.... gli altri 2 non ce l'hanno!

appunto, stavo chiedendo quali ditte tra Hitachi, Esaote e Paramed avessero tecniche di imaging parallelo sulle loro basso campo.

quindi mi dici che Hitachi ce l'ha? e su quali modelli?

mentre Esaote e Paramed ne sono sprovvisti?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dipende cosa intendi per basso campo... Hitachi ha la cosiddetta RAPID. Esaote e Paramed, niente.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

come basso campo intendo tutto quello che sta sotto 1.0 T.

quindi nello specifico, le Hitachi Aperto 0.4T e le varie Airis (non ricordo se sono 0.2 o 0.3) hanno qualcosa che possa assomigliare all'imaging parallelo.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links