Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




therealaivan

Test universitario

13 posts in this topic

Buongiorno a tutti

sono uno studente universitario e apro questa discussione per chiedervi alcune delucidazioni, poichè facendo un quiz a risposta multipla ci sono state varie interpretazioni delle domande, che il professore non ha voluto chiarire.

tra queste c'erano ad esempio c'era uno domanda che cos'è la PIC e tra le risposte c'erano a) è un cvc o b) è un accesso venoso periferico.

oppure quanto dovrebbe essere la dose di un'indagine tc body in età pedriatica e tra le risposte c'erano 100 kv, 80 kv, 60 kv o 100-120 kv.

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites


Prima che comincino le danze, un consiglio: chiedere delucidazioni al docente. Questo perché, sulla seconda domanda ad esempio, si aprono molteplici scenari, dove magari le variabili fanno la differenza.

Ti faccio un esempio: per il mio ospedale sono pediatrici i pazienti neonati come i quattordicenni di 80 kg. Di cosa stiamo parlando?

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo con Alessandro, ma pare che il docente in questione non abbia voluto chiarire?

Cmq, x la domanda sul PICC opterei x cvc; è la risposta più completa. Nel senso che il catetere è ad accesso periferico ma con la punta in una vena centrale e quindi viene usato come un cvc.

Un accesso venoso periferico solitamente usa un venflon.

Share this post


Link to post
Share on other sites

non ha voluto chiarire perchè ci sono altri appelli e pare che quando tutti avranno svolto l'esame ci darà indicazioni.

ok grazie mille per il picc.

sulla prima domanda vi erano dei dubbi perchè a lezione ci ha detto che sono sufficienti 80-100 kv in bambini con peso inferiore ai 45 kg, ma in esami con contrasto intrinseco elevato disse che si possono abbassare anche a 60 kv

Share this post


Link to post
Share on other sites

se la domanda era "quanto dovrebbe essere la dose" e le risposte parlavano di kV dovreste andare dal presidente del corso e chiedere il licenziamento del docente

Share this post


Link to post
Share on other sites

A che servono le domande sulle vene?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Servono perché il PICC si mette in sala interventistica, dove è previsto il tecnico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

aaaaaa ok

ma c'è solo il tecnico o anche l'infermiere?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quindi il tecnico non può vivere senza l infermiere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links