Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




Tommy27

Shimming manuale per FatSat in RM mammella su GE

51 risposte in questa discussione

Ciao,

ho una collega che lavora su RM GE e mi diceva che hanno notevoli problemi di asimmetrica saturazione del grasso (mi ha fatto vedere le immagini e siamo a livello di FatSat osceno con mammella destra nera e mammella sinistra bianca) ed ha chiesto un mio parere.

Io non conosco bene la piattaforma GE ma le ho detto che io su Siemens ho l'opzione dello shimming manuale in cui il tecnico prima di far partire la sequenza imposta l'area su cui la saturazione del grasso deve essere ottimizzata…

si tratta di un tasto che fa apparire un "rettangolo verde" che viene spostato a mano e collimato attorno alle mammelle… viene chiamato "adjust volume"

in questo modo il grafico di selezione del picco della saturazione spettrale viene calcolato solo sull'area di interesse e non sull'intero FOV dell'immagine… ovvero se ne frega del torace e fa i calcoli solo sul seno in modo da avere un campionamento dei picchi più selettivo e più affidabile

Facendo così noi otteniamo sempre delle ottime ed omogenee saturazioni del grasso mammario sia nelle T2 che nelle T1, sia nelle pz. con protesi che senza.

La mia collega ha chiesto se esiste una cosa del genere anche su GE ed i suoi tecnici sono caduti dalle nuvole dicendo che non ne avevano mai saputo parlare…

quindi di fatto la loro saturazione spettrale viene fatta andando a fare i calcoli su tutto il FOV e di conseguenza ottengono quei risultati davvero insoddisfacenti che vi descrivevo.

C'è qualcuno di voi che fa RM mammarie su GE che mi può dare informazioni a riguardo?

Possibile che l'opzione utilissima e facilissima da usare su Siemens non sia per nulla disponibile su GE? o forse sono i suoi tecnici che non conoscono a fondo la macchina?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Lo shimming manuale c'è anche su GE, appena torno al lavoro metto immagine. I risultati comunque confermo che non sono sempre ottimali

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie... se mi fai uno screenshot sarà molto gradito alla mia amica.

sta sicuro che i risultati saranno certamente meglio di quello che mi hanno fatto vedere...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Concordo con Ale,i risultati sono altalenanti, sopratutto in studi sul collo.

Sulla mammella infatti facciamo una sagittale fat sat alla volta..in assiale invece la saturazione è ok.

Su Philips invece la saturazione è pressoché perfetta.

Modificato da Alan 89
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

allora forse è Siemens che lavora meglio in questo ambito perchè io tutte le mammelle che faccio sono saturate ottimamente... grandi o piccole che siano...

l'acquisizione è prevalentemente in assiale ma anche le sagittali mi vengono ottimamente

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Concordo con Ale,i risultati sono altalenanti, sopratutto in studi sul collo.

....

sul collo specie se lavori con FOV coronali larghi anche a me non venivano molto bene, sia usando il FatSat normale che lo SPAIR (che dovrebbe essere più omogeneo)... proprio la scorsa settimana mi è invece capitato di provare la saturazione del grasso con tecnica DIXON suggeritami da un amico ed il risultato è stato nettamente migliorare delle tecniche solite.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

I miei colleghi che lavorano sulla GE impostano lo shimming manuale per la saturazione della mammella, e da quando lo fanno non hanno più problemi di saturazione. Utilizzano una GE SIGNA HDXT da 1,5 T OPTIMA EDITION. Prima dell'upgrade che hanno fatto quest'anno però ne avevano eccome. Bisogna vedere che apparecchiatura ha la tua collega e che release.. Magari non è colpa dei tecnici..

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dunque.

Io faccio e ho fatto tantissime mammelle.

Per esperienza posso dirvi che se i problemi di saturazione sono cosi importanti, soprattutto su destra sinistra, potete metterci shim di qualsiasi tipo ancheil famoso shim santo e non risolverete niente. Probabilmente sono problemi dovuti a bobine regolate male o disomogeneità di campo.

Sempre considerando che le pazienti vengano introdotte veramente senza nessun tipo di materiale artefattante addosso (collane, cinture e pantaloni).

I problemi da risolvere con lo shim sono piu che altro quelli di errore totale nel far cadere la frequenza su quella dell'acqua, oppure errori totali nella soppressione o selezione del silicone.

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dunque.

Io faccio e ho fatto tantissime mammelle.

Per esperienza posso dirvi che se i problemi di saturazione sono cosi importanti, soprattutto su destra sinistra, potete metterci shim di qualsiasi tipo ancheil famoso shim santo e non risolverete niente. Probabilmente sono problemi dovuti a bobine regolate male o disomogeneità di campo.

Sempre considerando che le pazienti vengano introdotte veramente senza nessun tipo di materiale artefattante addosso (collane, cinture e pantaloni).

I problemi da risolvere con lo shim sono piu che altro quelli di errore totale nel far cadere la frequenza su quella dell'acqua, oppure errori totali nella soppressione o selezione del silicone.

Sono daccordo sul fatto che la paziente non deve avere addosso nulla, oltre ad un camice di cotone. Se riesco ad avere le immagini delle mammelle fatte da noi, le posto. Io ancora quella macchina non la utilizzo, ma appena potrò farlo potrò anche parlare con maggiore cognizione di causa.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque chi ha questo tipo di problemi è sufficiente che lavori SENZA saturazione del grasso, usando poi la sottrazione. E le STIR per le T2

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

l'uso della STIR l'avevo già suggerito.

sulla questione di lavorare in mammella in T1 senza FatSat non sono molto d'accordo...

ovvero se la pz. sta effettivamente ferma allora le sottratte sono perfettamente diagnostiche

ma se invece la pz. si sposta hai delle sottratte illeggibili mentre le non sottratte sono pressochè inutli visto che le lesioni con enhancement si confondono con il grasso (a meno di non avere una di quelle mammelle con ghiandola da vendere)

viceversa in un esame con FatSat, anche se la pz. si sposta e quindi le sottratte vanno a farsi benedire, almeno hai le non sottratte dove le lesioni si vedono cmq bene

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il tuo problema è che hai delle soppresse che non sono soppresse, quindi hai un problema ben più grosso. Non stiamo ragionando su una situazione in cui tutto funziona a dovere

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

certo è che se il risultato deve essere "mammella nera, mammella bianca" hai perfettamente ragione tu...

la cosa che mi ha stupito è che l'opzione di shimming manuale che sulla mia Siemens è una cosa che l'application ci ha fatto vedere già 5 anni fa ( non solo su mammella ma anche su orbite ed altri distretti in cui è importante essere selettivi) fosse invece una cosa ignota a questi tecnici su GE...

io pensavo fosse un'opzione presente di default su tutte la macchine ma forse mi sbagliavo...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non ti sbagli.

sono loro che non la conoscono

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche se non si tratta di mammella il concetto non cambia.

Ecco lo shim manuale su GE:

post-3658-0-95666300-1459859354_thumb.pn

sulla videata GRAPHIC RX si seleziona SHIM VOL

post-3658-0-66667900-1459859361_thumb.pn

Col cursore si clicca nel punto in cui lo vuoi posizionare, l’area che viene impostata in questo momento è pari a quella del FOV di acquisizione, ma dal pulsante SHIM FOV è possibile ridurlo a piacimento e si può posizionare con maggiore precisione.

post-3658-0-65501400-1459859364_thumb.pn

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e ok. bravo ale

il problema che rimane è che questo è un sistema che va bene a cercare di ottimizzare una zona specifica di tutta l anatomia presente. esempio perfetto quello che hai fatto dove ti interessa saturare bene l'arto inistro mentre magari del destro non te ne frega nulla.

il problema con le mammelle, studiate come vanno studiate ad oggi, è che attivare lo shim ti serve per metterlo su tutte e due le mammelle, e il risultato dell'omogeneità cambierà ben poco purtroppo

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Contemporaneamente?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie Alessandro, farò vedere quegli screenshot.

mi sai dire anche su che macchina e che versione del software li hai acquisiti?

in teoria con 2 shim separati per mammella avresti il risultato ottimale

ma cmq io su Siemens ne metto uno singolo rettangolare (non mi risulta si possano metterne 2 staccati sulla mia macchina) che mi copre entrambe le mammelle in assiale ed anche se piglia dentro l'aria compresa tra le 2, i risultati sono sempre ottimi con bei picchi separati e soppressione del grasso sempre omogenea.. va anche detto che uso lo SPAIR che rispetto al FatSat è migliore

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inviato (modificato)

Contemporanea mi sa di no, io lavoro su signa 1.5 T una Max due volte la settimana, ma non ho mai neanche provato a metterne 2 in contemporanea.. Dove lo puoi fare Ale?

@tommy confermo che su essenza anche io ho sempre lavorato con uno shim..

Modificato da Alan 89
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...

@tommy confermo che su essenza anche io ho sempre lavorato con uno shim..

ed immagino che anche a te venivano benissimo.

l'Essenza è una gran bella macchina...

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io lavoro con philips 3t e si va molto in manuale per lo shim perché già il 3t è disomogeneo con lo shim bisogna essere precisi sulle fat/sat spir e sule Silicon only

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links