Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

albertone

rx piedi sotto carico e T-T sotto carico

42 risposte in questa discussione

Buongiorno colleghi. Spesso mi capitano pz. che hanno richieste del tipo "rx piedi in carico e rx caviglie in carico".  Avrei due domande:

1. per fare meno rx, è possibile evitare di fare le LL delle caviglie in carico che tanto sono già comprese nelle LL dei piedi in carico?

Se la risposta alla prima domanda è affermativa allora vi chiedo anche:

2. quando facciamo le LL dei piedi in carico (che dovrebbero valere anche come LL per le caviglie in carico) è meglio far appoggiare il lato esterno (malleolo esterno) alla cassetta così da rispettare il corretto posizionamento della LL della caviglia o l'appoggio (esterno o interno) del piede è indifferente?  (premetto che solitamente le LL dei piedi in carico le facciamo facendo appoggiare alla cassetta il lato interno (malleolo interno) del piede poiché usiamo il classico metodo con supportino di legno dove si infila la cassetta tra un piede e l'altro del pz).

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


ciao , io personalmente faccio appoggiare alla cassetta in LL sempre il malleolo esterno, quindi raggio incidente al malleolo interno/tibiale sia sottocarico che fuori carico, questo per lasciare al radiologo un'immagine piu "familiare", ma non sono sicuro sia la scelta più giusta, è una mia supposizione.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Capito grazie.. Attendo altre risp per sapere le risp alle altre domande (se con la LL dei piedi in carico posso evitare di fare la LL caviglia in carico)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Teoricamente no, perché la divergenza del fascio non riprodurrebbe correttamente le caviglie. Però io dico che si può accettare.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

anche perchè ai fini della refertazione la proiezione di caviglia che fa la parte del leone è la AP...

la LL anche se acquisita assieme al piede e quindi geometricamente non perfetta ha comunque un'importanza minoritaria e le differenze tra una LL pura di caviglia ed una LL di piede sono a mio avviso davvero minime e poco significiative...

meglio quindi riparmiare uno scatto al pz.

Modificato da Tommy27
errore battitura
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

11 ore fa, Tommy27 dice:

anche perchè ai fini della refertazione la proiezione di caviglia che fa la parte del leone è la AP...

la LL anche se acquisita assieme al piede e quindi geometricamente non perfetta ha comunque un'importanza minoritaria e le differenze tra una LL pura di caviglia ed una LL di piede sono a mio avviso davvero minime e poco significiative...

meglio quindi riparmiare uno scatto al pz.

 

20 ore fa, Oscar Brazzo dice:

Teoricamente no, perché la divergenza del fascio non riprodurrebbe correttamente le caviglie. Però io dico che si può accettare.

grazie delle risposte colleghi. Parlo di caviglie in carico.. cosa intendi oscar quando dici "la divergenza del fascio non riprodurrebbe correttamente le caviglie"?

intendi forse che se nel piede in carico in LL faccio appoggiare il lato mediale del piede ci sarebbe questa disostorsione alla caviglia (che appunto, per correttezza, necessiterebbe di appoggio del lato esterno del piede alla cassetta)?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Intendo dire che la caviglia in lat ha un punto di repere, il piede in lat un altro punto di repere.  Va da sè che la proiezione per la caviglia non sarebbe correttissima se centri per il piede.

L'appoggio mediale o laterale dipende anche dai supporti.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

da un punto di vista teorico è così ma come ti dicevo all'atto pratico non è che cambi molto, soprattuto all'atto della refertazione.

per cui se la richiesta è Rx caviglia sotto carico si facciano AP ed LL collimate e centrate sulla caviglia.

se è Rx piede sotto carico, stessa cosa ma centrate per il piede.

ma se è Rx piede e caviglia sotto carico secondo me è più che sufficiente fare una AP in carico del piede, una AP in carico della caviglia ed una LL dell'intero piede e della caviglia con centratura mirata più per l'arco plantare che per la rima articolare della caviglia.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La scienza francese vuole la cassetta in appoggio mediale per l arco plantare

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

uno dei reperi che si usa per l'angolo di Costa-Bertani è appunto il sesamoide dell'alluce , quindi più questo è vicino alla cassetta meno ingrandimento e distorsione geometrica riceve.

non ho mai fatto la prova, ma mi chiedo effettivamente di quanti gradi possa variare il calcolo dell'arco plantare tra una LL fatta in appoggio mediale o in appoggio laterale... a naso mi viene da pensare che cmq la differenza non debba essere poi così eclatante.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungo un elemento (che poi è una mia curiosità che potrebbe indirizzare verso una tecnica più corretta) e chiedo al Dr.T: dal punto di vista puramente diagnostico dà informazioni più veritiere sulla effettiva conformazione dell'arco plantare  l'appoggio monolaterale (quindi con un solo piede in carico) o quello bilaterale? 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 26/10/2016 at 07:23, Tommy27 dice:

da un punto di vista teorico è così ma come ti dicevo all'atto pratico non è che cambi molto, soprattuto all'atto della refertazione.

per cui se la richiesta è Rx caviglia sotto carico si facciano AP ed LL collimate e centrate sulla caviglia.

se è Rx piede sotto carico, stessa cosa ma centrate per il piede.

ma se è Rx piede e caviglia sotto carico secondo me è più che sufficiente fare una AP in carico del piede, una AP in carico della caviglia ed una LL dell'intero piede e della caviglia con centratura mirata più per l'arco plantare che per la rima articolare della caviglia.

 

Il 26/10/2016 at 14:36, Oscar Brazzo dice:

Sono d'accordo.

 

Grazie per le risposte!   Quindi, tralasciando un attimo la differenza di centratura (a livello "grafico" penso che la differenza sia davvero minima se si centra sulla caviglia o sul piede...), per una caviglia in carico  in LL va bene sia appoggiare la cassetta sul lato mediale che sul lato esterno del piede?   (come detto infatti, con l'attrezzatura che ho io i piedi in carico in LL li faccio appoggiando la cassetta sul lato mediale e se mi dite che va bene questo appoggio anche per le LL della caviglie in carico evito di fare proiezioni in più quando sono richiesti sia i piedi che le caviglie in carico)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 27/10/2016 at 9:11 AM, Oscar Brazzo said:

Aggiungo un elemento (che poi è una mia curiosità che potrebbe indirizzare verso una tecnica più corretta) e chiedo al Dr.T: dal punto di vista puramente diagnostico dà informazioni più veritiere sulla effettiva conformazione dell'arco plantare  l'appoggio monolaterale (quindi con un solo piede in carico) o quello bilaterale? 

teoricamente in appoggio monopodalico hai tutto il peso su un singolo lato e quindi potrebbe esserci un maggiore stress sull'arco plantare ma non penso che all'atto pratico ci sarebbero differenze tanto eclatanti tra un arco plantare misurato in monopodalico o bipodalico.

personalmente io le faccio in appoggio sul malleolo peroneale e faccio spostare l'altro piede lateralmente in modo che non si sovrapponga, percui al momento dello scatto, l'appoggio è principalmente sul piede in esame (l'importante è che la tibia sia dritta e non ci sia atteggiamento in flessione in avanti o all'indietro che invece potrebbe falsare la valutazione) quindi di fatto è un "monopodalico e mezzo"

faccio così semplicemente per questioni geometriche del mio apparecchio in cui il detettore DR è dentro al potter e non posso tirarlo fuori per fare il "giochino" del sandwich (ovvero piedi allineati in laterale nella stessa posizione, con piede da studiare in appoggio mediale, e altro piede dietro alla cassetta).

penso che all'atto pratico un metodo valga l'altro.

Modificato da Tommy27
errore battitura
0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 2/11/2016 at 18:06, Tommy27 dice:

teoricamente in appoggio monopodalico hai tutto il peso su un singolo lato e quindi potrebbe esserci un maggiore stress sull'arco plantare ma non penso che all'atto pratico ci sarebbero differenze tanto eclatanti tra un arco plantare misurato in monopodalico o bipodalico.

personalmente io le faccio in appoggio sul malleolo peroneale e faccio spostare l'altro piede lateralmente in modo che non si sovrapponga, percui al momento dello scatto, l'appoggio è principalmente sul piede in esame (l'importante è che la tibia sia dritta e non ci sia atteggiamento in flessione in avanti o all'indietro che invece potrebbe falsare la valutazione) quindi di fatto è un "monopodalico e mezzo"

faccio così semplicemente per questioni geometriche del mio apparecchio in cui il detettore DR è dentro al potter e non posso tirarlo fuori per fare il "giochino" del sandwich (ovvero piedi allineati in laterale nella stessa posizione, con piede da studiare in appoggio mediale, e altro piede dietro alla cassetta).

penso che all'atto pratico un metodo valga l'altro.

ok quindi mi sembra di aver capito che per i piedi in carico in LL l'appoggio della cassetta sul lato mediale o esterno del piede è indifferente (c'è infatti chi le fa in un modo chi nell'altro)..

La mia domanda era però rivolta principalmente alla proiezione LL delle caviglie in carico:  va bene uguale fare le LL della caviglia in carico con il piede che appoggia il lato mediale alla cassetta o deve per forza appoggiare il lato esterno come quando faccio una rx caviglia LL non in carico?

 

Vi faccio questa domanda perchè io,per esigenze della macchina, i piedi in carico in LL sono più comodo farli con il piede che appoggia il lato mediale della cassetta; se mi dite che anche per la LL delle caviglie in carico va bene l'appoggio mediale posso evitare di fare rx in più quando mi vengono richieste insieme Rx piedi e caviglie in carico (prendendo appunto in una sola rx sia la LL del piede che della caviglia).

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io penso che dovrebbero venire bene lo stesso senza sostanziali differenze.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

penso anche io.. facendole come ho scritto il radiologo non si è mai lamentano in effetti..

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno a tutti... nel post si è parlato di evitare di ripetere la LL della caviglia in carico quando sono richiesti sia il piede in carico che la caviglia in carico. In quel caso è stato detto che è infatti sufficiente eseguire semplicemente AP piede in carico, AP caviglia in carico e LL piede in carico (senza ripetere la LL della caviglia in carico che è già "compresa" nella LL del piede in carico).

Ma lo stesso discorso può essere applicato anche quando piede e caviglia sono richiesti normali?  Mettiamo caso che un pz debba fare sia "rx piede" che "rx caviglia" (nel centro dove faccio tirocinio per il piede solitamente si eseguono quasi sempre le 3 proiezioni con pz supino: AP, OBL e LL):   anche in questo caso si possono fare semplicemente le 3 proiezioni del piede (AP, OBL, LL) e solo l'AP della caviglia evitando di ripetere la LL della caviglia (già inclusa nella LL del piede) secondo voi?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

certo, purchè la LL del piede sia ben fatta.

per certi versi è più difficile fare una buona LL del piede (senza sovrapposizioni) in clinostasi che in ortostasi

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Tommy27 dice:

certo, purchè la LL del piede sia ben fatta.

per certi versi è più difficile fare una buona LL del piede (senza sovrapposizioni) in clinostasi che in ortostasi

Grazie! Purchè sia ben fatta in che senso? Che soprappossizioni potrebbero esserci?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

nel senso che se è mal angolata, la tibia e l'astragalo si sovrappongono.

mentre è quasi impossibile far venire male una LL del piede in ortostasi, è molto più facile farla venire male con pz. in clinostasi

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 ore fa, Tommy27 dice:

nel senso che se è mal angolata, la tibia e l'astragalo si sovrappongono.

mentre è quasi impossibile far venire male una LL del piede in ortostasi, è molto più facile farla venire male con pz. in clinostasi

Si in effetti per la LL del piede con pz supino molti tecnici che ho visto tendono semplicemente a far appoggiare il piede in laterale lasciando il pz supino senza star lì a farlo girare sul fianco per ottenere una LL perfetta. Quello che intendi è che se voglio ottenere una LL che sia "valida" sia per l'rx piede che per l'rx caviglia (risparmiando così uno scatto al pz) sarebbe meglio posizionare il pz in decubito laterale con il piede (e la caviglia) perfettamente in laterale evitando così sovrapposizioni varie... giusto?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

esattamente.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 2/11/2016 at 18:06, Tommy27 dice:

personalmente io le faccio in appoggio sul malleolo peroneale e faccio spostare l'altro piede lateralmente in modo che non si sovrapponga, percui al momento dello scatto, l'appoggio è principalmente sul piede in esame (l'importante è che la tibia sia dritta e non ci sia atteggiamento in flessione in avanti o all'indietro che invece potrebbe falsare la valutazione) quindi di fatto è un "monopodalico e mezzo"

faccio così semplicemente per questioni geometriche del mio apparecchio in cui il detettore DR è dentro al potter e non posso tirarlo fuori per fare il "giochino" del sandwich (ovvero piedi allineati in laterale nella stessa posizione, con piede da studiare in appoggio mediale, e altro piede dietro alla cassetta).

penso che all'atto pratico un metodo valga l'altro.

Anche io mi trovo in una situazione simile (telecomandato con detettore DR incorporato e niente cassette da utilizzare). Quindi finora le LL dei piedi in carico le ho sempre fatte col pz che appoggia il malleolo peroneale al lettino come hai scritto tu (quindi vado ad eseguire una proiezione medio-laterale).

Ogni tanto però ci capita qualche richiesta di specialisti che ci chiedono "rx piede in carico: proiezione AP e latero-mediale".  Dici che in questi casi specifici può comunque andar bene eseguire la LL col "nostro metodo" (ovvero pz che appoggia il lato esterno al detettore:  incidenza medio-laterale) o è necessario inventarsi qualche soluzione alternativa per eseguire la proiezione con incidenza latero-mediale come da richiesta?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links