Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




AndTSRM

rx ginocchio monopodalico e bipodalico

91 risposte in questa discussione

Il 23/4/2017 at 20:07, Tommy27 dice:

non mi è mai capitata ma penso che davvero abbia poco senso. se fai la laterale sotto carico non hai informazioni aggiuntive a ripeterla da supino.

idem per l'AP?  anche per questa proiezione se eseguo l'AP in carico immagino che non si abbiano informazioni aggiuntive a ripeterla da supino...

anche a me mai capitata comunque come richiesta...

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


in linea di massima, come già detto, a parte forse la AP del piede (sempre che vedere come si modifica il valgismo dell'alluce dall'ortostasi dove sarà sicuramente maggiore, alla clinostasi, dove presumibilmente sarà minore) io non vedo alcuna giustificazione per fare proiezioni con e senza carico di qualsiasi segmento osseo degli arti inferiori.

Le informazioni importanti le da la proiezione sotto carico, non quella supina, sia che si tratti del ginocchio, che della caviglia e del piede (a parte quel caso che citavo, di cui cmq non sono nemmeno tanto sicuro).

discorso diverso è la proiezione con e senza carico dell'articolazione acromion-claveare; in quel caso è importante avere anche la proiezione senza "peso" per comparare come si modifica la posizione dei segmenti ossei e la rima articolare sotto stress.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Tommy27 dice:

in linea di massima, come già detto, a parte forse la AP del piede (sempre che vedere come si modifica il valgismo dell'alluce dall'ortostasi dove sarà sicuramente maggiore, alla clinostasi, dove presumibilmente sarà minore) io non vedo alcuna giustificazione per fare proiezioni con e senza carico di qualsiasi segmento osseo degli arti inferiori.

Le informazioni importanti le da la proiezione sotto carico, non quella supina, sia che si tratti del ginocchio, che della caviglia e del piede (a parte quel caso che citavo, di cui cmq non sono nemmeno tanto sicuro).

discorso diverso è la proiezione con e senza carico dell'articolazione acromion-claveare; in quel caso è importante avere anche la proiezione senza "peso" per comparare come si modifica la posizione dei segmenti ossei e la rima articolare sotto stress.

Perfetto riassunto perfetto grazie :D  mentre per quando riguarda richieste in mono-bipodalico della caviglia (es. "rx caviglia in carico in appoggio bipodalico e monopodalico) ti sono mai capitate? possono avere un senso?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mai capitate per la caviglia, ed anche sul ginocchio le ho sempre viste richiedere con un singolo decubito (carico generico bipodalico e carico specificato monopodalico) mai come "doppie".

c'è da fare una premessa che è una mia convinzione personale...

grandi differenze di spessore articolare tra un Rx con carico bipodalico e carico monopodalico difficilmente si vedono, viceversa un Rx con carico monopodalico potrebbe più facilmente risentire di atteggiamenti posturali in valgismo o varismo di tipo posizionale rispetto ad un Rx con carico bipodalico... e poi è più facile che venga mossa la lastra.

io, a meno che non chiedano chiaramente il carico monopodalico, cerco sempre di farle in carico bipodalico in quanto l'assetto degli assi femoro-tibiali mi sembra più veritiero e meno suscettibile di artefatti da movimento.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Tommy27 dice:

viceversa un Rx con carico monopodalico potrebbe più facilmente risentire di atteggiamenti posturali in valgismo o varismo di tipo posizionale rispetto ad un Rx con carico bipodalico...

1. non capisco se questa cosa che hai scritto (vedi cit.) è un bene o un male.. risentire nel senso che potrebbe venire peggio l'rx?

Ha scritto poi "sul ginocchio le ho sempre viste richiedere con un singolo decubito (carico generico bipodalico e carico specificato monopodalico)":

2. nel senso che solitamente, quando chiedono un rx ginocchio in carico, o non si esprimono (scrivendo un generico "in carico") oppure speficano proprio l'appoggio monopodalico... giusto?

3. stessa cosa vale anche per le altre rx in carico (piedi, caviglia)? anche in quel caso solitamente o non specificano (scrivendo semplicemente "in carico") o al massimo specificano l'appoggio monopodalico?

4. mi ha spiazzato un attimo la frase "carico generico bipodalico"... intendi che, quando richiedono un rx in carico (piede, ginocchio, caviglia), se specificano un generico "in carico" senza specificare l'appoggio, vanno per forza eseguiti in appoggio bipodalico? perchè se non ricordo male in questo post si era detto che quando chiedono un rx di un arto in carico (piede, ginocchio, caviglia, ...), il tecnico (concordando col radiologo) può decidere a sua discrezione come farli a secondo di preferenze/macchina a disposizione (quindi, quando non specificano il tipo di appoggio, sia che si faccia l'rx in bipodalico sia che si faccia in monopodalico va bene uguale...).

Scusa l'elenco ma almeno non mischio il tutto :D

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
41 minutes ago, AndTSRM said:

1. non capisco se questa cosa che hai scritto (vedi cit.) è un bene o un male.. risentire nel senso che potrebbe venire peggio l'rx?

Ha scritto poi "sul ginocchio le ho sempre viste richiedere con un singolo decubito (carico generico bipodalico e carico specificato monopodalico)"

intendo dire che quando fatte in monopodalico, visto che il pz. si appoggia solo da una parte , c'è secondo me il rischio che il pz. si atteggi in una postura non naturale

 

43 minutes ago, AndTSRM said:

2. nel senso che solitamente, quando chiedono un rx ginocchio in carico, o non si esprimono (scrivendo un generico "in carico") oppure speficano proprio l'appoggio monopodalico... giusto?

3. stessa cosa vale anche per le altre rx in carico (piedi, caviglia)? anche in quel caso solitamente o non specificano (scrivendo semplicemente "in carico") o al massimo specificano l'appoggio monopodalico?

esatto. di solito viene specificato solo quando è monopodalico, sia per il ginocchio che per le altre.

44 minutes ago, AndTSRM said:

4. mi ha spiazzato un attimo la frase "carico generico bipodalico"... intendi che, quando richiedono un rx in carico (piede, ginocchio, caviglia), se specificano un generico "in carico" senza specificare l'appoggio, vanno per forza eseguiti in appoggio bipodalico? perchè se non ricordo male in questo post si era detto che quando chiedono un rx di un arto in carico (piede, ginocchio, caviglia, ...), il tecnico (concordando col radiologo) può decidere a sua discrezione come farli a secondo di preferenze/macchina a disposizione (quindi, quando non specificano il tipo di appoggio, sia che si faccia l'rx in bipodalico sia che si faccia in monopodalico va bene uguale...).

se non specificano, tu falle come meglio credi.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
41 minuti fa, Tommy27 dice:

intendo dire che quando fatte in monopodalico, visto che il pz. si appoggia solo da una parte , c'è secondo me il rischio che il pz. si atteggi in una postura non naturale

 

esatto. di solito viene specificato solo quando è monopodalico, sia per il ginocchio che per le altre.

se non specificano, tu falle come meglio credi.

Sei stato chiarissimo ti ringrazio molto! :) Ultime due cose:

1. Quindi, ad esempio, richieste di "rx ginocchio in carico in appoggio bipodalico" non ti sono mai capitate (perchè appunto di solito o non si esprimono o richiedono il monopodalico)... giusto?

2. Proprio per scrupolo...a livello di proiezioni del ginocchio come è possibile farle in bipodalico? Per l'AP è immediato perchè ovviamente basta che il pz appoggi entrambi in piedi, ma per la LL per farle realmente in bipodalico bisognerebbe, in teoria, far tenere la cassetta in mezzo alle ginocchia del pz (a "sandwich", un po' come si fa con le LL dei piedi in carico in bipodalico)? oppure si potrebbe usare il metodo del portare il ginocchio in esame in avanti e il controlaterale indietro appoggiando uniformemente il peso su entrambe le ginocchia?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1- mai viste richieste con la dicitura "bipodalico"

2- mentre nella AP il "bipodalico" è abbastanza semplice da ottenere, nella LL per motivi geometrici non si può a meno di fare cose strane tipo "paziente a cavallo del potter" che però sono difficili da ottenere e che non ne valgono la pena; quindi la LL si fa cmq con il metodo che uno preferisce (ginocchio non in esame spostato indietro o appoggiato in avanti su sgabello); ritorniamo cmq al discorso che la LL sotto carico la si fa principalmente perchè c'è il potter già girato da quel verso e non tanto per ottenere info sulle rime articolari femoro-tibiali (che cmq non si vedono bene) e quindi va bene in qualunque modo uno la faccia

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Tommy27 dice:

1- mai viste richieste con la dicitura "bipodalico"

2- mentre nella AP il "bipodalico" è abbastanza semplice da ottenere, nella LL per motivi geometrici non si può a meno di fare cose strane tipo "paziente a cavallo del potter" che però sono difficili da ottenere e che non ne valgono la pena; quindi la LL si fa cmq con il metodo che uno preferisce (ginocchio non in esame spostato indietro o appoggiato in avanti su sgabello); ritorniamo cmq al discorso che la LL sotto carico la si fa principalmente perchè c'è il potter già girato da quel verso e non tanto per ottenere info sulle rime articolari femoro-tibiali (che cmq non si vedono bene) e quindi va bene in qualunque modo uno la faccia

tutto chiarissimo grazie ancora!  "potter già girato da quel verso" intendi che il detettore è già posizionato "in piedi" dopo aver fatto l'AP?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 14/11/2016 at 20:24, AndTSRM dice:

Buonasera colleghi. Come eseguireste la seguente radiografia: "rx ginocchio dx in carico con appoggio monopodalico e bipodalico"? Che proiezioni fareste?

(è una richiesta di uno specialista che è pervenuta oggi presso il nostro centro)

 

Il 15/11/2016 at 07:26, Tommy27 dice:

esatto, 2 AP nei 2 diversi appoggi. mentre per la LL ne basta una.

Buongiorno a tutti :)  avevo letto tempo fa questa discussione che ho ripreso oggi dopo che mi è capitata sottomano una richiesta di un ortopedico che chiedeva "Rx ginocchio Sx in carico bi e mononpodalico". Questo esame è stato eseguito da un collega che purtroppo vedo raramente e con il quale non ho avuto modo di parlare ma, scorrendo le immagini eseguite, non mi torna molto come ha fatto l'esame:

basandomi su quanto è stato spiegato in questa discussione, con una richiesta del genere io avrei  semplicemente fatto una AP in monopodalico, una AP in bipodalico e una sola LL normale in carico (quindi 3 immagini e tutte e 3 comprendendo solo ed esclusivamente il ginocchio sx richiesto). Nelle immagini che ho visto invece, il collega ha sì eseguito le due AP con i due differenti appoggi (bipodalico e monopodalico), ma nell'AP bipodalica ha compreso entrambe le ginocchia nella stessa immagine (dx e sx) mentre solo nell'AP monopodalica si è limitato al solo ginocchio sx richiesto. Ha poi eseguito sia la LL del ginocchio dx che del ginocchio sx (quindi ha fatto la LL in un unico appoggio, come avete consigliato voi, ma bilaterale).

Che dite? Può effettivamente aver senso in questo caso comprendere, nell'AP bipodalica, entrambe le ginocchia ed andare a eseguire le LL bilaterali come ha fatto il mio collega, oppure è più sensato come avevo inteso io l'esame (solo 3 rx e tutte e 3 comprensive solo del ginocchio richiesto)?

Grazie mille a tutti in anticipo!! ^_^^_^^_^

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

mah... io avrei fatto ginocchio singolo SN con appoggio mono- e bi-podalico in AP e LL con singolo appoggio mono-

fare la AP bi-podalica racchiudendo tutte e 2 le ginocchia mi sembra una cosa superflua e non necessaria visto che la richiesta verteva su un singolo ginocchio

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, Tommy27 dice:

mah... io avrei fatto ginocchio singolo SN con appoggio mono- e bi-podalico in AP e LL con singolo appoggio mono-

fare la AP bi-podalica racchiudendo tutte e 2 le ginocchia mi sembra una cosa superflua e non necessaria visto che la richiesta verteva su un singolo ginocchio

Come pensavo grazie :) anche io avrei fatto tutte e 3 le proiezioni solo sul Sx  ^_^!  Per quanto riguarda la LL io di solito, col normale ginocchio in carico, non la faccio con appoggio mono- come dici ma con entrambe le gambe appoggiate al suolo (quella non in esame indietro x capirci). Dici che anche fatta come la faccio io, in questo specifico caso, va bene ugualmente?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per la LL l'importante è che ti venga dritta... poi che tu la faccia con la tecnica "del panchetto" oppure con le "gambe ad L" poco importa.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Tommy27 dice:

per la LL l'importante è che ti venga dritta... poi che tu la faccia con la tecnica "del panchetto" oppure con le "gambe ad L" poco importa.

Ok si penso di esserci :)  se ho capito bene i metodi che hai scritto con "tecnica del panchetto" intendi semplicemente il far appoggiare la gamba non in esame del pz in avanti (rispetto all'altra) su uno sgabellino mentre con "gambe ad L" ti riferivi  al posizionamento che dicevo io prima con il pz che appoggia entrambe le gambe al suolo e tiene quella non in esame un poco indietro rispetto all'altra da esaminare?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

esattamente.

io preferisco la tecnica "del panchetto" in quanto sono più sicuro che la gamba da esaminare rimanga più dritta.

con le "gambe ad L" devi stare pià attento perchè a volte il pz. quando tu allontana all'indietro la gamba non in esame finisce poi per ruotare anche la coscia in appoggio del lato che devi radiografare perdendo quindi l'esatta lateralità del femore e quindi è poi da riposizionare

 

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links