Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

Alessandro Tombolesi

La dose dello scanogramma in TC

4 risposte in questa discussione

Che lo scout che precede una qualsiasi scansione TC sia poco importante per il computo dosimetrico dell'intero esame è cosa probabile visti i bassi valori di mA, ma i dose report non ci aiutano di certo perché, a parte quelli di Philips, al momento nessun'altra casa produttrice riporta una stima del valore CTDI o DLP presunto.

C'è da dire che non sarà neanche facile da calcolare, dato che non è né una radiografia e neanche una tomografia, ed ogni casa differisce dalle altre.

Tuttavia trattasi di esposizione al pari di un radiogramma, per cui secondo me è importante che l'operatore si faccia un idea della sua importanza dosimetrica.

General Electric ci viene incontro in uno dei suoi ultimi User Manual, con una interessante tabella in cui per la prima volta si definisce il problema, e si consiglia il giusto valore di kV e mA in funzione del distretto corporeo, età del paziente e dimensione (peso), il tutto ovviamente finalizzato al miglior utilizzo dei propri software e tecniche di riduzione di dose quali KV assist, smart mA, ODM, ecc.

La stessa tabella però ci offre una stima di CTDI e DLP per questi scout, e una stima del peso % che hanno sul totale dell'esame.

Eccovi la tabella :

Dose_scout.png

 

Credo sia da prendere molto con il beneficio del dubbio, però è un primo importante passo per farci capire, ad esempio, che uno scout in più od in meno su un bambino... comincia a fare la differenza

Piace a 1 persona

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Alessandro hai per caso il link del manuale?

Ci sarebbe poi da vedere se ad es per una tc addome cosa succede con l´esposimetro se viene eseguita una scout con 10 mA e poi con 30.

Penso che nel primo caso si risparmi sulla scout e poi per l´esame vengono calcolati piu mA che con una scout a 30 mA.

Sul cranio magari ha senso 80 kV, anche perche´ modula poco. Domani provo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco grazie che me l'hai ricordato, 

dimenticavo di dire che sconsiglio l'utilizzo di quei dati per apparecchiature che non siano quella per cui sono stati calcolati. Ogni modello necessita di prove proprie su fantoccio per avere valori attendibili, e la tabella in questione è di una apparecchiatura il cui numero in Italia ad oggi si conta sulle dita di una mano.

La tabella l'ho inserita solo per dare un ordine di grandezza (peraltro già immaginabile) al problema.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
38 minuti fa, marco88 dice:

Ci sarebbe poi da vedere se ad es per una tc addome cosa succede con l´esposimetro se viene eseguita una scout con 10 mA e poi con 30.

Esattamente, ogni generazione di esposimetri può differire dalla precedente, per cui non è detto che abbassare tanto i mA poi non pregiudichi la funzione per cui sarebbero deputati

Ricordi questa discussione ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links