Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




Tommy27

ridurre il SAR nelle STIR

14 risposte in questa discussione

ciao, avete qualche trucchetto da insegnarmi per cercare di ridurre il SAR delle STIR ed evitare che ogni volta la macchina in certi settori anatomici (prevalentemente esami di muscolo-scheletrica) mi richieda di modificare il protocollo aumentando il TR (cosa che ovviamente mi allunga il tempo di acquisizione...)?

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Se le bobine che usi sono phased array, allungagli il TR e utilizza l'imaging parallelo. Così compensi;)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

il problema è che sono già con imaging parallelo, addirittura con PAT 3...

ed ho già abbassato anche il flip angle.

ovviamente non voglio calare le fette per perdere copertura anatomica.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma quanto ti durano queste sequenze?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

durerebbero poco di loro... circa 1 minuto e 20

ma con l'aumento di TR richiesto per stare entro i limiti di SAR mi sforano i 2 minuti ed un po' mi scoccia..

questo scherzo me lo fanno sopratutto le STIR, quasi mai le TSE T1 o T2.

è per caso la STIR una sequenza "più caliente" ?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dicci una cosa Tommy. Parli di STIR ma darei per scontato che siano delle Fast STIR con treno di echo giusto?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

esatto, davo per scontato perchè ormai sull'1.5T Siemens che ho si usano ormai praticamente sempre quelle.

hanno un Turbo Factor di 14 ed un Echo Train per Slice di 12.

dalle nozioni di tecnica RM che so, se la memoria non mi inganna, per calare il SAR si può agire su:

- riduzione numero di fette

- riduzione del flip angle

- aumento del TR

ed infatti la finestrella che mi si apre quando lancio quella famigerata sequenza mi propone una delle 3.

visto che il FA l'ho già abbassato al minimo consentito e non voglio calare le fette, sono costretto ad aumentare il TR.

si tratta di sequenze a "fetta grossa" a 5 mm che uso negli esami panoramici della gamba o della coscia (quegli esami per gli strappi muscolari e gli ematomi, dove non si va tanto di fino... tanto devi solo vedere edema e/o raccolte) ed hanno un FOV di 27cm x 27cm ed una matrice di 320 x 70%

sono delle coronali e siccome le uso per studiare un singolo arto, per comodità ho messo la lettura in RL ed un oversampling al 100% in modo da evitare il ribaltamento della gamba vicina (che altrimenti dovrei far tenere sollevata su di un supporto).

mi chiedevo a questo punto se l'oversampling possa avere una qualche influenza sul SAR o non c'entra nulla.

l'imaging parallelo non posso pomparlo ulteriormente in quanto sono già a PAT3...

 

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non lavorando su alto campo ti posso rispondere solo teoricamente.

Io proverei ad aumentare leggermente l'echo spacing che ti dovrebbe portare ad aumentare TR minimo, se quello impostato è già all'osso. Siccome guadagni SNR con questa manovra abbasserei un pò l'oversampling per riportarti allo stesso tempo. Dovresti avere meno problemi.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Riduci anche il turbo factor. Più treni di echi utilizzi in un TR e più ti aumenta il SAR.  Comunque i due minuti non mi sembrano drammatici per una STIR. Considera che tra i due TR ci devono entrare un sacco di cose. Tirarle al massimo mi sembra controproducente. Postane qualcuna che sono curiosa di vedere il risultato;)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque con un oversampling di 1.6, o 1.8 dovresti in ogni caso non avere ribaltamenti , a meno di pazienti molto corpulenti. Non mi risulta che l'oversampling abbia influenze sul SAR, ma la mia ricerca non è ancora finita e ovviamente posso sbagliare.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

l'upload diretto non va. guardala su questo link:

https://mega.nz/#!KZMmxYpa!Sc0jwM3ndwmOQjbpjsh2H3Cx6Fcj6IwX9v7X2HhcUEA

questa è l'immagine finale da circa 40 cm che deriva dall'unione di 2 pacchetti da 27 cm l'uno

la mia Siemens è di quelle a magnete corto e quindi non posso lavorare su FOV estesi ma devo fare 2 pacchetti.

quindi per una gamba da ginocchio a caviglia mi servono 2 STIR.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bella. Io la faccio tutta insieme. Ma mi dura di più di due minuti. Quanti treni di echi?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A ok io più di 9 non uso. Ma usi una dedicata o quella dell'addome? Perchè con quella dell'addome ci entra tutto generalmente.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links