Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

TSRMconfusa!

esami senza prescrizione e lastre senza referto

5 risposte in questa discussione

Buonasera, nello studio in cui lavoro mi batto tutti i giorni per far capire ai proprietari che non posso eseguire esami senza prescrizione medica o quantomeno senza la presenza di un medico in studio. Ora mi chiedo se l'accettazione dei pazienti senza richiesta sia una responsabilità solo mia o sia coinvolto anche chi è in segreteria e registra comunque il paziente anche col mio dissenso. Perché in tal caso forse troverei appoggio. Il secondo problema è il consegnare le lastre senza referto, molto spesso le opt "perché tanto il dentista non guarda il referto". Mi oppongo a questa pratica ma se nella mezza giornata in cui non ci sono viene consegnata una lastra prodotta da me al mattino, sono sempre io ad esserne ritenuta responsabile? Come vi ccomportate voi nel quotidiano?

Grazie

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


da un punto di vista medico-legale se fai esami radiologici senza prescrizione ed il pz. non è stato prima valutato da un medico radiologo presente in struttura che ne ha appurato l'indicazione clinica ed ha dato il via libera allora penso che rischi grosso... potrebbero accusarti di esercizio abusivo della professione medica...

capisco che la cosa ti viene imposta "obtorto collo" ma piegandoti poi ci vai di mezzo anche te in quanto parte della catena di illegalità che si instaura nel momento che un atto medico viene fatto senza presenza di un medico richiedente, sia che si tratti del prescrittore che del radiologo che comunque ha facoltà di poter fare esami radiologici dopo però aver fatto anamnesi clinica al paziente.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non sei autorizzata

ma se il medico non c'è è perchè viene solo ogni tanto. ma rimane sempre e comunque il medico di riferimento , o comunque c'è un direttore sanitario della struttura. Alzi il telefono lo chiami e gli chiedi se puoi eseguire quel tipo di radiografia per quel paziente per quella sintomatologia. SI NO.

poi della consegna o della fine che fa il materiale una volta che tu l'hai messo nel posto in cui devi metterlo non è roba che ti riguarda

 

questo è un discorso infinito che colpisce centinaia di tecnici e medici, la colpa è sempre di chi gestisce il centro radiologico

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

So che per legge non si fa e non lo voglio fare, ciò che volevo capire era appunto se sono io che vivo questa situazione o è più frequente di quanto dovrebbe. Avendo lavorato sempre e solo qui non conosco molte realtà. Vorrei capire se inoltre la responsabilità in quei casi è solo del tecnico. Cioè posso trovare appoggio nelle altre figure con cui si interfaccia il paziente a partire da chi fa l'accettazione oppure è solo un problema nostro e quindi agli altri cosa frega tanto siamo noi a passare i guai?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non so se tu sia l'unica ma sicuramente hai già tutte le risposte.

Nessuno meglio di un legale o di un consulente del lavoro può risponderti in maniera esaustiva e senza generare confusione, perché a parer mio, è necessaria una valutazione nell'interezza delle sue vicende.

Come prima cosa al posto tuo lo farei presente al direttore della struttura, dopodiché mi rivolgerei all'ufficio legale del Collegio di appartenenza o al consulente del lavoro che si occupa per loro di queste cose per sentire come è necessario muoversi.

 

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links