Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




cyprian

Help!! Gradient echo!!

5 risposte in questa discussione

Salve ragazzi!! Mi sono addentrato da poco nello studio delle sequenze RM. Imbattendomi nelle gradient echo il mio testo (springer) riporta:

Immagine T1 : Tempo di eco corto (5-10 ms); tempo di ripetizione corto (30-60 ms); FA ampio (70-80°)

Immagine T2 : Tempo di eco lungo (15-25 ms), tempo di ripetizione lungo (100 ms); FA piccolo (5-20°)

Purtroppo non mi è chiaro come l'ampiezza del FA possa influire sulla pesatura dell'immagine. Chi può aiutarmi?

Grazie dell'attenzione ;)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


il flip angle determina quanto segnale viene ribaltato sul piano trasversale, quindi per un TR stabilito se aumento il Flip angle aumento il contrasto T1. inoltre dato che il segnale viene rifocalizzato da un gradiente e non da un impulso come nelle SE permangono disomogeneita' del campo che fanno andare i protoni fuori fase velocemente, con un tempo di rilassamento della MT minore (Flip angle necessario breve; il flip angle determina quanto segnale viene ribaltato sul piano trasversale)

tieni presente che non sono molto sicura di aver capito bene, quindi se qualcuno vuole correggermi lo ringrazio in anticipo!!!!

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' giusto, è giusto... la pesatura T1 deriva dal fatto che se allontani "molto" (FA alto) dall'equilibrio la magnetizzazione longitudinale, si vede bene quali tessuti recuperano in fretta (T1 corto) e quali no (T1 lungo) e questo genera il contrasto. E' come una corsa, se la fai lunga 1m non si riesce a vedere chi corre piu' forte.

2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
19 hours ago, LucaB said:

E' giusto, è giusto... la pesatura T1 deriva dal fatto che se allontani "molto" (FA alto) dall'equilibrio la magnetizzazione longitudinale, si vede bene quali tessuti recuperano in fretta (T1 corto) e quali no (T1 lungo) e questo genera il contrasto. E' come una corsa, se la fai lunga 1m non si riesce a vedere chi corre piu' forte.

Ok! Ho capito che nelle T1 pesate un ampio flip angle ci permette di distinguere il recupero di magnetizzazione longitudinale dei diversi tessuti. Ma perché non si può impostare un FA ampio anche nelle T2* pesate? Non otterremmo lo stesso vantaggio?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non è una buona idea mischiare le pesature (T1+T2*, ma anche T1+T2 in generale) perché sono tendenzialmente antitetiche (tessuti a T1 lungo tendono ad evere anche T2 lungo e così via) per cui, ipotizziamo un T1 corto e T2 corto, il primo ti dà un segnale iper, il secondo ipo, risultato, contrasto del c***o... :D

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links