Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

theboss

Rm prostata multiparametrica

36 risposte in questa discussione

salve,

da gennaio sto lavoricchiando presso uno studio privato che ha messo una risonanza Philips da 1.5 T achieva. Ho poca esperienza in merito e mercoledì abbiamo un esame della prostata multiparametrica  con mdc che eseguiremo con la bobina cardio (ancora nel suo imballo originale,mai usata). Volevo sapere più notizie, di cosa si tratta?come si esegue? Verrà un tecnico specifico a farla ed io e la mia collega dobbiamo imparare ad eseguirla al meglio. Vorrei andarci almeno preparata. Qualcuno può darmi maggiori info o passarmi del materiale? grazie mille

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


di fatto si tratta di un esame che si compone di 3 parti principali:

T2 nei 3 piani con spessore di crica 3mm ed alta risoluzione (imaging anatomico)

DWI con mappa ADC (imaging di diffusione)

T1 dinamiche dopo mdc a strato sottile con alta risoluzione temporale (dette anche DCE)

alcuni fanno anche la spettroscopia che però non è più considerata requisito fondamentale ai fini del protocollo finale.

per trovare requisiti tecnici ecc. ecc. cerca su Google PI-RADS e multiparametric MRI guidelines. ci sono dei PDF free dove spiega tutto.

cmq la parte del leone la fanno T2+DWI, mentre la DCE dalle ultime linee guida ha un ruolo minoritario nel bilancio finale diagnostico.

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie! perchè si utilizza la bobina cardio? io non l ho ancora scartata dal suo imballo XD cosa differenzia quest esame multiparametrico da quello morfologico classico che abbiamo nel protocollo? e perchè non tutte le strutture lo eseguono?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

boh... non saprei... io le faccio con la bobina BODY e vengono bene.

forse non tutte le strutture la eseguono perchè non tutti hanno la licenza per le sequenze DWI sul distretto body e forse perchè non hanno medici che si siano interessati della materia e le sappiano refertare.

1

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Probabilmente usi la cardio per il miglior segnale offerto. In un recente corso che ho seguito ho visto centri che sfruttano body+posterior+endorettale.

 

Io la eseguo con body+posterior e vengono benissimo.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

anch'io le faccio sempre con BODY + SPINE... a volte ho usato in abbinata anche la SPECIAL COIL facendola appoggiare sul perineo.

secondo me con macchine recenti e bobine BODY di buon livello l'uso della bobina endorettale è un'inutile tortura per il paziente.

tra l'altro la presenza della bobina endorettale spesso distorce l'anatomia e questo secondo me non è positivo quando bisogna studiare tumori con estensione extracapsulare e sospetta invasione dei fasci neurovascolari

2

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Totalmente d accordo con te Tommy; inoltre il guadagno in termini di segnale non è poi così netto.

Anche il discorso distensione è valido, noi consigliamo anche un clistere evacuativo la mattina dell'esame (circa 2h prima )

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

THE BOSS, per come consigliatomi dallo specialist, è bene non eseguire l'esame multiparametrico con RM da 1.5T a meno che non si abbiano una bobina a 32  canali (bobina Torso cardiac della Philips) oppure la endorettale. 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il ‎31‎/‎03‎/‎2017 at 22:39, Andrea Forneris dice:

PIRADS 2

https://www.acr.org/~/media/ACR/Documents/PDF/QualitySafety/Resources/PIRADS/PIRADS V2.pdf

 

RM prostata è tra gli esami più semplici e standardizzabili che ci sono in campo body.

 

Non riesco ad effettuare il download completo... mi si ferma sempre a 1022,5KB

E' un mio problema???

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, pulcinoradiattivo dice:

THE BOSS, per come consigliatomi dallo specialist, è bene non eseguire l'esame multiparametrico con RM da 1.5T a meno che non si abbiano una bobina a 32  canali (bobina Torso cardiac della Philips) oppure la endorettale. 

ciao, noi abbiamo la xltorso per gli addomi e questa cardiaca mai usata, non so se sia a 32 canali, suppongo di si a questo punto

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, theboss dice:

ciao, noi abbiamo la xltorso per gli addomi e questa cardiaca mai usata, non so se sia a 32 canali, suppongo di si a questo punto

La xl torso è una bobina a 16 canali. La torso cardiac è costituita da 2 antenne ciascuna a 16 canali, intercambiabili tra loro, una montata nel supporto sul quale poggia supino il paziente e l'altra al di sopra.  E' una bobina dedicata allo studio del cuore, ma che si adatta efficientemente anche per la multiparametrica prostatica. 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono un po fuori tempo per questo topic ma ti proporrei di dare un occhio alle linee guida QIBA pubblicate dall'rsna per quanto concerne la DCE della prostata. 

Viene trattata in maniera approfondita e cercando di standardizzare il protocollo, prendendo in considerazione apparecchiature di più case produttrici a varie intensità di campo magnetico.

Qui il link per il download: http://www.rsna.org/uploadedFiles/RSNA/Content/Science_and_Education/QIBA/DCE-MRI_Quantification_Profile_v1 0-ReviewedDraft 8-8-12.pdf 

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

molto interessante grazie

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

me lo leggo anch'io volentieri... penso però che la DCE prostatica sia all'interno del protocollo multiparametrico quella più impegnativa dal punto di vista tecnico ma allo stesso tempo anche quella meno utile ai fini diagnostici...

ovvero tanto impegno per fare una sequenza molto tirata con risoluzione temporali elevate e post-processing altrettanto time-consuming ma poi alla fine la parte del leone la fanno T2 e DWI...

anzi, mi sono sempre chiesto se alla fine non sarebbe meglio cassare la DCE ed usare il tempo risparmiato per migliorare SNR e risolzione dell'imaging morfologico.... se non erro c'è già chi lo fa e parla di RM "biparametrica".

voi che mi dite a riguardo?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 hours ago, celts1888 said:

un caso da manuale, davvero banale dal punto di vista diagnostico in quanto hai un nodulo francamente ipo in T2, con diffusione francamente alterata in DWI ed enhancement precoce nella dinamica.

tornando al discorso che facevo prima, l'utilizzo del contrasto non è che dia informazioni significative rispetto a quanto già detto da T2+DWI

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il protocollo,buon pomeriggio.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Può essere banale dal punto di vista diagnostico,ma può far vedere tramite immagini, l'esecuzione dell'esame con  le diverse sequenze!E' un forum di tecnici di radiologia?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è un forum per chiunque abbia qualcosa da dire.

il discorso che faccio io è diverso e se rileggi i miei interventi capirai dove voglio andare a parare...

notavo che nell'ultima edizione del PI-RADS la DCE ha perso decisamente peso, tanto è vero che solo in rari casi il suo risultato "sposta" gli equilibri della diagnosi che si basa sopratuttto sull'abbinata T2+DWI

mi chiedevo se in effetti in certi casi non si possa anche decidere di saltarla, visto che in molti casi (e tra questi anche quello che hai linkato dal sito Philips) alla fine non aggiunge nulla ed alla fine risulta solo uno spreco di tempo e soldi (contrasto, kit iniettore ecc. ecc.).

volevo pertanto sapere da chi fa RM prostata come vi regolate... mdc sempre e comunque o limitato solo ai casi in cui il morfologico e la diffusione non sono chiari?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Da me, quando si parla di prostata il mdc è d'obbligo. Non ho un medico che non lo faccia, se non altro per conferma di quanto visto in DWI. Poi fanno anche la spettro, ma io con la mia apparecchiatura non la faccio, mentre con l'altra che abbiamo la fanno quasi sistematicamente, ma io per ora non ci lavoro.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

c'è questo articolo del 2013 pubblicato su Radiology: https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/23481164

dove in pratica dicono che nei controlli post-radioterapia la DCE non aggiunge nulla rispetto all'accoppiata T2+DWI e che quindi se ne può tranquillamente fare a meno.

sarei curioso di vedere se la stessa metodologia applicata alla diagnostica fatta in fase di staging darebbe lo stesso risultato.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

rinverdisco questo topic rifacendo un sondaggio su chi fa RM prostata, il quesito è sempre lo stesso: DCE sempre e comunque oppure solo in quei casi in cui dall'accoppiata T2+DWI sia risultato un quadro non univoco?

io finora solo per stare dentro ai "paletti" della letteratura, quando ricevo una richiesta di RM prostatica multiparametrica faccio sempre anche il contrasto anche se devo dire che non ne sono un grande fan, in quanto secondo me sono davvero pochi i casi in cui aggiunge davvero qualcosa di significativo.

sarei invece tentato di smettere di fare mdc di default ai pz. e sfruttare il tempo risparmiato (che per una DCE non è poco visto che si parla sempre di almeno 4-5 minuti di sequenza) per migliorare la risoluzione spaziale ed il SNR dello studio anatomico T2 e/o di quello di diffusione.

riserverei il mdc in seconda battuta solo a quei pz. in cui lo studio di base non è esaustivo.

voi che ne dite? è qualcosa che nei vostri centri già si fa oppure tutti seguono il rigido protocollo T2+DWI+DCE sempre e comunque?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci sta.

Quindi tu Tommy parli di RMN "Prostata BI-Paramentrica"; negli States (NYC) dove sono tanto elastici con gli esami a seconda di quanto caccia l'assicurazione la fanno già sul 3 Tesla, se devi solo valutare una ghiandola da far biopsare o meno sicuramente con una buona risoluzione d'immagine te la cavi co T2 e DWI, viceversa se il tumore svanga dalla capsula o c'è il minimo dubbio il contrasto è imprescindibile, inoltre è buona usanza una bella assiale (magari 3D BigFov) post mdc per seguire catene linfonodali e vie escretrici.

Da tecnico ti dico che se metà delle prostate che faccio sono senza contrasto sono contento, tribolo molto meno; da tecnico che prova a leggere qualcosina e ogni tanto documentarsi ti dico che il contrasto 9 volte su 10 lo farei.

I medici siete voi.. Io eseguo gli ordini :) 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links