Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




annabel

tac torace hr

5 risposte in questa discussione

mi scuso se è già stato chiesto ma non ho trovato nulla ed è urgente,

tac torace alta risoluzione: lavorate in volumetrica o sequenziale? fate solo inspirio o anche espirio? l'acquisizione è cranio caudale come tutti i toraci in tc o caudo craniale?

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Da noi per l'HRCT lavoriamo in volumetrica. L'espirazione si fa a seconda del quesito clinico. Il verso dell'acquisizione per i nostri medici  non ha particolare importanza, ma partendo in caudo craniale a mio avviso è più probabile che le immagini siano più ferme in quelle zone del torace soggette a maggiore mobilità. In genere nella zona alta del torace, anche se il pz non trattiene benissimo il respiro non ci sono grossissimi artefatti, mantre in basso diventa un disastro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Inspirazione od espirazione, prono o supino, dipende dal quesito clinico. 

Tecnicamente l'acquisizione dal basso è utile quando si sceglie di lavorare in sequenziale per garantire immagini ferme alle basi polmonari (dove solitamente è più difficile mantenere l'apnea).

Sequenziale o volumetrica uguale bassa dose o dose più elevata, quindi dipendente da età e sesso del paziente, controlli seriati o esame una tantum?

Il tutto dando per scontato che tu stia lavorando con una macchina di generazione recente di almeno 16/64 canali. 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Però con le macchine di ultima generazione lo strato minimo irradiabile è molto spesso 2-3cm quindi direi che la sequenziale non è fattibile

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links