Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




Liuhua

Professione senza futuro?

3 risposte in questa discussione

Buongiorno a tutti.

Sono una ragazza che sta per iniziare il terzo e ultimo anno del CdL in TRM. Il campo della radiologia mi piace molto e mi sono davvero appassionata alla professione in questi due anni. Tutta via prendendo in considerazione quanto progresso c è stato nel giro di pochi anni mi chiedo quanto possa essere longeva la nostra professione guardando al futuro, e se è possibile che verremo sostituiti da macchine automatizzate. Mi piacerebbe conoscere il vostro parere, perchè se è un rischio concreto non vorrei correrlo

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Ma guarda, di ritorno dal congresso Nazionale non posso non rispondere a questa domanda. La professione è cambiata, sta cambiando, e cambierà ancora molto.

Un aneddoto che posso raccontarti è quando ero allo stesso tavolo con TSRM a fine carriera, altri colleghi a metà carriera come me, giovani che lavorano da 3-5 anni e neo laureati.

Il più vecchio chiedeva agli altri cosa fosse la xerografia, raccontava come selezionare lo strato in stratigrafia, o raccontava della cardiografia o  trucchi come quello di mettere due pellicole nella stessa cassetta nei toraci al letto e tutti gli altri non sapevano di che stesse parlando, i giovani lavoratori parlavano dell'impegno e dei lavori scientifici di cui si occupano nell'ambito della stampa di materiale protesico o dell'innovazione che scaturisce dalla collaborazione della radiologia con l'ingegneria biomedicale in centri in cui sono presenti tanti TSRM ed 1 solo radiologo.

Ti rendi conto di che trasformazione abbiamo avuto nell'arco di 3 generazioni lavorative?

Diciamo che la base resta invariata, il 90% del lavoro è sempre lo stesso ma con macchine diverse, oggi devi avere conoscenze informatiche di base dalle quali non si può prescindere, ecc ecc.

Quindi? 20 anni fa ci saremmo immaginati tali prospettive? No di sicuro, d'altro canto però non potevamo neppure immaginare che oggi forse 1 su 3 riuscirà a lavorare secondo i dettami canonici del "posto fisso". Trattasi molto di cambiamento di mentalità costante.

Io credo che il progresso debba essere cavalcato, interessandosene e non subendolo, altrimenti si finisce per essere inghiottiti in quell' ampia fascia di colleghi superficiali e disinteressati, che finché sono assunti dagli ospedali cambia nulla, ma se sono LP o in cerca di occupazione si trasformano inesorabilmente in disoccupati.

 

4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links