Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

14 risposte in questa discussione

Buonasera a tutti i colleghi, espongo il seguente problema.

Risonanza con mdc endovenoso ai polsi. Normalmente eseguirei un polso alla volta come è normale che sia, in questo caso come gestite il mdc? svolgerei l'esame standard separato poi dopo mdc un polso alla volta? si rischia di effettuare il secondo esame con poco o quasi inesistente mdc? Solitamente svolgo l'esame con paziente prono e braccio disteso sopra la testa e polso nella bobina .

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Ciao, direi abbastanza semplice

O cambi approccio e fai i due polsi insieme contemporaneamente (ci sono almeno due varianti per questa scelta), oppure fai prima uno senza mdc, poi l altro senza mdc, poi inietti e fai uno con e l altro con

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la RM di polsi/mani con mdc viene di solito richiesta in casi di patologie reumatiche (artrite reumatoide ecc. ecc.) ed in questi casi è importante valutare la simmetria del quadro, sia come morfologia che distrubuzione delle lesioni ed anche il grado di enhancement

è quindi abbastanza intuibile che è meglio che lo studio con mdc sia contemporaneo su entrambi gli arti...

se fai prima lo studio con mdc sul destro e solo in seguito sul sinistro rischi di avere informazioni differenti sul grado di presa di mdc.

è vero che il gadolinio persiste con un buon enhancement per alcuni minuti, ma fare le scansioni separate prima per un lato e poi per l'altro (con inevitabili tempi morti per scambio bobina e ricentratura) inevitabilmente ti farà vedere un polso con un certo tipo di enhancement e l'altro con un grado di sicuro differente. quindi secondo me si tratta di una scelta sconsigliabile

molto meglio fare l'esame in comparativa sia pre- che post-mdc con pz. prono a mani stese in avanti.

di solito io lo faccio utilizzando 2 bobine flessibili, una sopra ed una sotto "a panino" e l'esame viene molto bene.

tra l'altro fare l'esame comparativo riduce i tempi di scansione, sia perchè non hai tempi morti di centratura (ovviamente il pz. va già preparato con agocannula in sede al momento del centraggio) e anche perchè a parità di risoluzione spaziale una sequenza con FOV ampio comprensivo di entrambe le mani dura di solito un po' di meno di 2 sequenze a FOV piccolo centrate su una mano alla volta (almeno sulla mia macchina è così)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

anche io preferisco sicuramente la soluzione bilaterale in contemporanea

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie mille della disponibilità. Buona giornata e buon lavoro

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 hours ago, AndForn said:

anche io preferisco sicuramente la soluzione bilaterale in contemporanea

anche perchè se fai prima uno e poi l'altro, oltre ad avere un diverso grado di enhancement della sinovia, c'è anche il rischio di ottenere un'artrografia indiretta nell'articolazione scansionata per ultima.

se il pz. ha molto versamento articolare ed è molto infiammato, con il passare dei minuti il gadolinio trasuda dalla sinovia a va a tingere il liquido endoarticolare con l'effetto che diventa tutto bianco (sia sinovia che versamento) e perdi quindi il contrasto di segnale che invece ti serve per definire i margini e gli spessori del panno sinoviale.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Posto che se un medico (specialista o non) la richiede e un radiologo la approva si fa...

Non vi sembra un po tirata per i capelli rm polsi bilaterali con contrasto ev?

Tornando in tema credo anche io che la via bilaterale contemporanea sia la migliore per i motivi tecnici già illustrati e anche per il fatto che forse l esame sarebbe un po' più breve rispetto al fare polso dx, fare polso sin, iniettare mdc (se non hai prolunghe rismonti tutto e ricentri per le acquisizioni con mdc a meno che non si prenda la vena nei piedi) fare polso sin con mdc, fare polso dx con mdc.

 

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non é tiratoo per i capelli perché per chi ha malattie di tipo reumatico serve avere una panoramicità a volte si fanno polsi e mani in contemporanea, esame in 5-6 sequenze massimo in totale

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

non capisco per quale motivo una RM dei polsi dovrebbe essere "una cosa tirata per i capelli"....

come detto da Andrea esistono indicazioni ben precise ovvero le patologie reumatiche tipo artrite reumatoide ed affini nelle quali è importante studiare il grado di enhancement della sinovia per capire se la patologia è in fase più o meno attiva.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e quindi?  non ho capito dove stanno allora le tue perplessità...

tu hai detto che una "RM polso bilaterale con mdc ev" ti sembrava una cosa tirata per i capelli, puoi dirci cosa intendevi esattamente?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Pensavo che il contrasto fosse esagerato, mi sono documentato ed ho visto che si usa per l'artite reumatoide.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Buongiorno, ho letto con attenzione le vostre risposte e vi ringrazio per il tempo che mi avete dedicato. Attualmente non posso fare l'esame in contemporanea quindi ho optato per svolgere l'esame in questo modo:

- mano/polso che fa meno male

-mano/polso che fa più male

-mano/polso che fa più mal con mdc

-mano/polso che fa meno male con mdc

considerazioni:

non perdo tempo per il centraggio dopo mdc, mano e polso riesco a farli contemporaneamente essendo la mano non troppo grande, l'artrite reumatodie è una patologia sistemica quindi ben valutabile a prescindere dai tempi di ritardo del mdc che comunque devo essere contenuti.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
53 minutes ago, Mirco Guglielmi said:

... l'artrite reumatodie è una patologia sistemica quindi ben valutabile a prescindere dai tempi di ritardo del mdc che comunque devo essere contenuti.

questa è una tua considerazione personale che mi permetto di contraddire... il tempo di enhancement può far cambiare del tutto le valutazioni se non fai l'esame contemporaneo. Vedi pure il mio messaggio precedente qui sotto.

On 3/11/2017 at 9:35 AM, Tommy27 said:

anche perchè se fai prima uno e poi l'altro, oltre ad avere un diverso grado di enhancement della sinovia, c'è anche il rischio di ottenere un'artrografia indiretta nell'articolazione scansionata per ultima.

se il pz. ha molto versamento articolare ed è molto infiammato, con il passare dei minuti il gadolinio trasuda dalla sinovia a va a tingere il liquido endoarticolare con l'effetto che diventa tutto bianco (sia sinovia che versamento) e perdi quindi il contrasto di segnale che invece ti serve per definire i margini e gli spessori del panno sinoviale.

te lo dico perchè una cosa del genere mi capitò una decina di anni fa in una RM ginocchio bilaterale con mdc che il tecnico appunto fece "spezzata" e non "simultanea"

tra il primo ginocchio con mdc ed il secondo passarono pochi minuti, ma quanto bastava per avere un effetto di trasudazione tale da rovinare l'esame del 2° ginocchio... e considera che le cavità articolari di un polso sono ancora più piccole e quindi più facili "da tingere".

se ti capita ti trovi nella spiacevole situazione di avere il secondo arto esaminato dove hai enhancement sia della sinovia che del liquido articolare e quindi non più distinguibili con chiarezza.

poi se hai fortuna questa cosa non ti succede e la differenza tra esame "doppio spezzato" ed esame "simultaneo" potrebbe anche non notarsi ma l'ideale è cercare di acquisire le scansioni dopo mdc di entrambi gli arti assieme

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links