Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




Tommy27

ridurre artefatti periferici TrueFISP (FIESTA, BFFE, SSFP)

5 risposte in questa discussione

ciao, come vedete nello screenshot le TrueFISP (acronimo Siemens che indica le SSFP - steady state free procession - altresì note in GE come FIESTA ed in Philips come BFFE (almeno credo) mentre non ricordo il nome Toshiba ed Hitachi) sono costituzionalmente gravate da quell'artefatto ai margini del FOV che ha anche un nome (ora non lo ricordo) ma che apapre sotto forma di brutte onde concentriche tipo "sasso nello stagno".

mi chiedevo se avete qualche trucco del mestiere per cercarne di limitarne l'entità.

grazie.

truefisp.jpg

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Gli artefatti dark band possono essere minimizzati riducendo il TR e ottimizzando lo shimming, ma io del tutto non  sono mai riuscita ad eliminarli completamente. Ovviamente più il pz è grosso e più sono presenti. Questa sequenza ha gravi problemi di sensibilità alla disomogeneità magnetica e alla suscettività magnetica locale.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eliminarli del tutto è ovviamente un'utopia ma magari ridurli un tantino non guasterebbe

quando dici di ottimizzare shimming, intendi per caso il collimare il campo come quando si fanno le FatSat?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si, comprendendo tutta l'anatomia. Devo fare qualche ricerca per vedere se c'è dell'altro da poter fare, ma mi sembra di no;)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

grazie. in effetti il trucco dello shim sulla soppressione del grasso l'ho già testato su delle TrueFISP volumetriche con Water Excitation che uso per la cartilagine dell'anca ed in effetti con un shim box più collimato queste "dark band" vengono un po ridotte di entità soprattutto in direzione HF.

devo provarle invece sulle TrueFISP addominali dove invece non vi è nessuna saturazione del grasso... ciò non toglie che possono modifcare cmq lo shim box a mio piacimente e vedere se cambia qualcosa ai fini dell'immagine finale.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links