Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




GiulioG

Posizionamento arto, TC spalla e bacino

9 posts in this topic

Buon anno a tutti!

Una curiosità: nel caso di TC di spalla o TC del bacino, posizionate il paziente con la mano sopra la pancia (per intraruotare l'articolazione) nel I caso e con le punte intraruotate nel secondo caso (come avviene insomma per le proiezioni radiografiche) oppure è indifferente?

Share this post


Link to post
Share on other sites


Per la prima di norma si esegue scansione in intra ed extrarotazione, nei due posti di lavoro dove ho eseguito artro-tac di spalla ho sempre fatto la doppia acquisizione, nel secondo caso si, cerco di far intraruotare le anche, qualora fosse doloroso per il paziente, tanto poi con le ricostruzioni selettive sull'anca il radiologo ha pressochè tutti gli elementi per fare un ottima diagnosi anche senza l intrarotazione.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi permetto di integrare e fare una precisazione all'ottimo Alan che, come sempre, dà ottime soluzioni:

a parte il titolo del post, "posizionamento ARTO, TC spalla", credo che il collega GiulioG intendesse avere informazioni sulla TC di spalla semplice, non artRo TC. Se così fosse, le due acquisizioni in intra- ed extra- rotazione non servono, ma ne è sufficiente una, come per il bacino, in quanto, citando Alan, " tanto poi con le ricostruzioni selettive...il radiologo ha pressochè tutti gli elementi per fare un ottima diagnosi anche senza...rotazione".

È quindi sufficiente una sola acquisizione, credo anche in posizionamento neutro dell'arto lungo il corpo o comunque compatibile con la situazione clinica del paziente, in quanto la TC di spalla viene eseguita più che altro per valutazione ossea (indipendente quindi dal posizionamento) rispetto alla RM dove invece effettuo anche valutazioni dei tessuti molli, tendini e legamenti (che dipendono invece dal posizionamento). 

Spero di aver centrato il quesito!

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

considerando che spesso faccio tc spalla e bacino per frattura posiziono il paziente come e´ meglio per lui.

pero´ una domanda ce l´avrei io.

per la spalla posizionate l´arto controlaterale sopra la testa o lo posizionate  come nell´immagine?

ssc.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

secondo me se tieni il pz. obliquo sul gantry come in quell'esempio hai il vantaggio di aver minor sovrapposizione durante l'emissione dei raggi da parte della spalla controlaterale e quindi dovresti aver immagini migliori

Share this post


Link to post
Share on other sites

giusto, in effetti meglio omero in basso, per salvaguardia tiroidea

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links