Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

Allen35

Problema riconoscimento fasi in TC

3 risposte in questa discussione

Salve a tutti!
Sono un allievo tecnico iscritto alla triennale di Tecniche di Radiologia al 2° anno. Vi scrivo e chiedo il Vostro aiuto per quanto riguarda il riconoscimento della fase in TC. Mi spiego meglio: preso un esame TC contrastografico, come faccio (senza conoscere i tempi di scansione) a riconoscere in quale fase è stata acquisita la scansione?

Tendenzialmente so che nella fase arteriosa, i vasi appunto arteriosi sono iperdensi mentre i venosi sono ipodensi. In fase portale invece avviene l'inverso, ossia i venosi sono più iperdensi rispetto agli arteriosi. Invece nella fase all'equilibrio (o tardiva) le densità dei due tipi di vasi si assomigliano e inoltre il contrasto si spande anche sui tessuti, oltre che ritrovarlo negli ureteri/in vescica. E' tutto giusto quello che ho detto? E altra domanda: la vena cava inferiore rispecchia le caratteristiche densitometriche di un normale vaso venoso in portale e tardiva oppure cambia il suo excursus densitometrico?

Vi ringrazio in anticipo :)

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


per riconoscere le fasi devi conoscere bene il circolo  sanguigno compreso quello portale

solitamente non é difficile se hai tutta le serie di mmagini, se ne hai solo una, per esempio a livello del domo epatico, non é sicuro che tu possa distinguere una fase portale precoce da una piu tardiva

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

un ulteriore trucco per riconoscere le fasi è guardare ai reni

sono l'organo che mostra il maggior range di variazioni di enhancement nelle varie fasi di imaging TC o RM

vedendo il livello di enhancement cortico-midollare e l'eventuale presenza di contrasto nelle vie escretrici sei in grado di dire quale scansione è la più precoce e quale la più tardiva in ogni esame.

a volte , specie in fasi molto ravvicinate, il fegato può avere più o meno lo stesso aspetto tra una fase e l'altra, mentre il rene di solito "cambia" di più.

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links