Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

IlrattoVolante

Salve (chiedo un consiglio)

9 posts in this topic

Salve a tutti sono uno studente TSRM. Entro nel forum per restare aggiornato e chiedere anche delucidazioni. In particolare, essendo un tipo che pensa molto al futuro (troppo), voi pensate che ci sarà un'evoluzione della nostra professione? Intendo dire che con la tecnologia che avanza, avete idea di come si modificherà il nostro ruolo? Grazie per l'attenzione

Share this post


Link to post
Share on other sites


un'evoluzione ci sarà per forza, non per forza dettata dalla tecnologia come succede di solito.

bisogna vedere se per merito dei tecnici o a causa di volontà di altri

il futuro comunque non lo conosce nessuno.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
26 minuti fa, IlrattoVolante dice:

Salve a tutti sono uno studente TSRM. Entro nel forum per restare aggiornato e chiedere anche delucidazioni. In particolare, essendo un tipo che pensa molto al futuro (troppo), voi pensate che ci sarà un'evoluzione della nostra professione? Intendo dire che con la tecnologia che avanza, avete idea di come si modificherà il nostro ruolo? Grazie per l'attenzione

Benvenuto, tu che idea ti sei fatto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, Alessandro Tombolesi dice:

Benvenuto, tu che idea ti sei fatto?

Grazie per le risposte intanto. Io da una parte sono fiducioso, dato che con le nuove apparecchiature le dosi stanno calando sempre più, e magari un giorno, chissà, una tac o un altra metodica diverranno esami alla portata di tutti o addirittura di routine per la prevenzione della maggior parte di patologie. Sono anche fiducioso che tali tecniche miglioreranno anche dal punto di vista di qualità delle immagini, fino a portarci a una visione del corpo umano quasi come se lo avessimo aperto davanti a noi. La cosa che mi spaventa, però, è che la tecnologia, invece di evolversi verso un miglioramento delle prestazione e complessità dei protocolli, faccia un percorso opposto, rendendo molti esami troppo "macchina dipendenti". Lo so che già oggi alcune metodiche sono standardizzate, ma non vorrei che un giorno in reparto radiologia ci siano dei robot al posto di tecnici e radiologi. Tu cosa ne pensi invece?

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Questo è un esempio di quel che dicevi te, che da un lato è entusiasmante, dall'altro deprimente.

Credo che con l'avanzare della tecnologia avremo più facilità nel lavoro, ma non dovremo perdere il contatto col paziente, altrimenti perderemo anche il lavoro

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, devo dire che è destabilizzante sapere quanto il progresso tecnologico sta avanzando. Spero che la nostra professione riesca a tener piede a tutto ciò... Di fatti io credo che dovremo abbracciare completamente il nostro lato tecnico, ossia di custodi di questi splendidi apparecchi. È inutile ormai girarci intorno, il mondo va verso L automazione, e i ruoli che resteranno saranno di supervisione, sempre meno pratici e più gestionali ( gestionali di robot e macchinari fra L altro). 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Intanto una cosa che era da fare ormai da vent'anni, prendere le vene, non é stata ancora finalizzata (soprattutto per contrasti proprio da parte della categoria stessa)

se per ogni cosa ci vogliono anni diciamo che non viaggiamo proprio alla stessa velocità del resto della medicina

Share this post


Link to post
Share on other sites

È come per il discorso sull' euratom, l'impianto legislativo non preclude la possibilità anche al tecnico di partecipare al processo di giustificazione, Ma se nelle radiologie e negli ambienti lavorativi non se ne crea il fabbisogno nessuno ovviamente lo metterà in piedi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prospettate un futuro grigio? Io credo serva un profondo cambiamento, nel corso di laurea in primis

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links