Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




IlrattoVolante

Intelligenza artificiale

11 posts in this topic

Ho letto un articolo su come un software sia in grado di legge alcune immagini radiografiche, addirittura diagnosticando malesseri e patologie. Credete sia un'utopia o una prossima realtà? Non intendo dire che sostituiranno i radiologi, assolutamente. Ma secondo voi vedremo, nei prossimi anni, tali programmi nelle sale radiologiche?

Share this post


Link to post
Share on other sites


Avresti mai immaginato nel 1995 (non conosco tua età) che l'evoluzione del nokia 500 sarebbe stato uno smartphone con capacità computazionali un miliardo di volte quelle del processore della sonda Voyager (ancora in funzione) capace di farti navigare su strada come su internet a velocità impressionanti, social network e caxxate varie incluse? 

 

Perdona la risposta stupida, ti dico solo che anche i fisici operanti in dosimetria radioterapica si sentono minacciati dai software di calcolo dosimetrico. 

 

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il ‎11‎/‎04‎/‎2018 at 18:26, IlrattoVolante dice:

Ho letto un articolo su come un software sia in grado di legge alcune immagini radiografiche, addirittura diagnosticando malesseri e patologie. Credete sia un'utopia o una prossima realtà? Non intendo dire che sostituiranno i radiologi, assolutamente. Ma secondo voi vedremo, nei prossimi anni, tali programmi nelle sale radiologiche?

Il programma di cui parli credo che sia "Watson for radiology" e delle tecnologie deep learning

Personalmente credo che la strada sia quella, su tutti i campi del mondo sanitario in particolare. Ovviamente non parlo di altri settori dove l'automazione ormai è assodata

Alcuni profili professionali che oggi conosciamo cambieranno da qui a 10 anni, per non dire che scompariranno forse... vedremo

Share this post


Link to post
Share on other sites
12 minuti fa, Luca Bartalini dice:

Il programma di cui parli credo che sia "Watson for radiology" e delle tecnologie deep learning

Personalmente credo che la strada sia quella, su tutti i campi del mondo sanitario in particolare. Ovviamente non parlo di altri settori dove l'automazione ormai è assodata

Alcuni profili professionali che oggi conosciamo cambieranno da qui a 10 anni, per non dire che scompariranno forse... vedremo

Quando parli di profili professionali che potrebbero scomparire ti riferisci ai radiologi? Mi sembra un po' azzardato affidare una diagnosi ad una macchina senza alcun supervisore: in tale caso, se vi fosse un errore, chi va a parlare in tribunale, il programma?

Share this post


Link to post
Share on other sites

i CAD sono ormai disponibili un po ovunque, non sono IA ma hanno già aumentato la produttività e la tranquillità su certi tipi di refertazione.

Penso che la IA arriverà molto presto anche se é difficile immaginare lo scenario che dovre,o affrontare. Una cosa é sicura, per l'italia non sarà una sorpresa di pochi mesi visto che la diffusione di queste nuove tecnologie passa ben prima e per lunghi periodi in altri paesi come cina e usa

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, AndForn dice:

i CAD sono ormai disponibili un po ovunque, non sono IA ma hanno già aumentato la produttività e la tranquillità su certi tipi di refertazione.

Penso che la IA arriverà molto presto anche se é difficile immaginare lo scenario che dovre,o affrontare. Una cosa é sicura, per l'italia non sarà una sorpresa di pochi mesi visto che la diffusione di queste nuove tecnologie passa ben prima e per lunghi periodi in altri paesi come cina e usa

Sai darci delle delucidazioni di come, e se, cambieranno i ruoli di radiologo e tecnico? Che il radiologo sia una professione ormai attaccata da molte altre (vedi come molti medici ormai prescrivono gli esami radiologici senza il coinvolgere il radiologo) è risaputo, ma un programma comporterebbe una riduzione di fondi inimmaginabili per una azienda privata rispetto all'assunzione di un medico radiologo. Credi che il radiologo sarà sostituito o saprà ri-inventarsi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Tommy27 dice:

leggetevi anche questa che però non sfrutta l'intelligenza artificiale ma quella animale...

http://www.dailymail.co.uk/sciencetech/article-3323946/The-PIGEON-Birds-spot-cancerous-tissue-mammograms-humans.html

L'articolo può fare scalpore per il risultato ma il contenuto è principalmente sfruttato per capire quali sono i meccanismi di apprendimento di un cervello primitivo per applicarlo ai meccanismi di Learning informatico. Il piccione segnerà il futuro del radiologo :-D (Battutaccia Tommy non me ne volere)

4 ore fa, IlrattoVolante dice:

Sai darci delle delucidazioni di come, e se, cambieranno i ruoli di radiologo e tecnico? Che il radiologo sia una professione ormai attaccata da molte altre (vedi come molti medici ormai prescrivono gli esami radiologici senza il coinvolgere il radiologo) è risaputo, ma un programma comporterebbe una riduzione di fondi inimmaginabili per una azienda privata rispetto all'assunzione di un medico radiologo. Credi che il radiologo sarà sostituito o saprà ri-inventarsi?

Nessuno ha la veggenza qua dentro, si possono fare solo supposizioni in base all'andamento delle cose. Personalmente credo che la figura del radiologo sia quella più a rischio in questo processo. Questo non significa che sparirà ma che magari si riadatterà all'evoluzione delle cose.

Lo stesso vale per il TSRM. Dal mio punto di vista nel campo della RM per esempio fra 10 anni non credo sia più necessario un operatore esperto di tecniche di acquisizione in quanto tutto si baserà su una unica acquisizione con estrazione di tutte le informazioni da un unico spazio K riempito in  modo complesso con tecniche compressed sensing e finger print. Rimarrà la parte di posizionamento forse e post-processing, il resto sarà tutto auto-adattivo. 

Magari sono un visionario fulminato.... ci sta 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links