Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.




Marco12

Protezione nella Cone Beam

2 risposte in questa discussione

Buonasera a tutto il forum, secondo voi durante una cone beam dentaria (posizione seduta) va messo o meno il camice piombato o il collare per tiroide? Grazie

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Immagino che Lei sia un paziente, quindi cercherò di farlo capire al meglio.

Il Cone Beam nasce con il fine di ridurre la dose al paziente, stiamo parlando di un esame a bassa dose e bassa radiazione diffusa.

Spesso viene chiesto se in esami come ortopanoramiche, Cone Beam arcate dentarie o esami mammografici ci sia o meno l'obbligo di utilizzare radioprotezione tiroidea... La risposta è no, non si usano perché il rischio di creare immagini artefattate diventa molto alto (per ortopanoramiche o Cone Beam arcata inferiore quasi certo) e quindi di dover ripetere l'esame, inoltre la dose alla tiroide è trascurabile. Ci sono studi che confermano che non c'è relazione tra tumori tiroidei e le esposizioni mammografiche o dentarie, semplicemente ora è aumentato il numero di controlli.

Link del sito dell'Aifm

https://www.fisicamedica.it/forums/radiologia/protezione-tiroide

La radioprotezione è fondamentale nel nostro ruolo ma non deve andare ad inefficiare gli esami diagnostici altrimenti vanno ripetuti...

Spero di essere stato utile e chiaro.

Per concludere lo avrebbe anche potuto chiedere al collega con cui ha fatto l'esame che sicuramente le avrebbe spiegato tutto.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links