Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze.  Cliccando in un punto qualsiasi dello schermo, effettuando un’azione di scroll o chiudendo questo banner, invece, presti il consenso all’uso di tutti i cookie

Welcome to FermoNonRespiri

Registrati subito per avere accesso a tutte le funzionalità del sito. Una volta registrato e connesso, sarai in grado di contribuire ai contenuti,inviando nuove discussioni o rispondendo al contenuto esistente. Potrai anche personalizzare il tuo profilo e comunicare con gli altri membri tramite la  casella di posta privata, e molto altro ancora!

Questo messaggio sarà rimosso una volta effettuata la connessione.

Fluturim Nela

TIRM

8 risposte in questa discussione

Ciao ragazi, scusate me volevo chiedre sulla Philips 1.5 intera quale e la sequenza compatibile con la TIRM della siemens che si usa per rm mammela?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


La TIRM è la Turbo Inversion Recoveri Magnitudo,  credo che su philips si chiami Turb IR. Me ne accerto e te lo dico.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non trovo il nome esatto, ma comunque è una STIR alla quale viene applicato il fattore turbo. La T2 SPAIR è una Spectral Attenuated Inversion recovery, che combina le caratteristiche di una soppressione spettrale con una soppressione inversion recovery utilizzando impulsi adiabatici. Non è la stessa cosa.

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il 28/09/2018 at 05:18, Alan 89 dice:

La TIRM é la STIR TSE. Solo Siemens la chiama così.

 

sposto i messaggi che non sono inerenti al topic iniziale, non mischiate le discussioni seno non si capisce piu nulla

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

forse Fluturim cercava l Inversion recovery con la doppia soppressione?

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

cmq TIRM è l'acronimo interno usato da Siemens per indicare le comuni STIR.

la DIR (double inversion recovery) è un'altra cosa... io la uso a volte nelle sclerosi multiple

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
On 24/9/2018 at 0:28 PM, rosanna said:

Non trovo il nome esatto, ma comunque è una STIR alla quale viene applicato il fattore turbo. La T2 SPAIR è una Spectral Attenuated Inversion recovery, che combina le caratteristiche di una soppressione spettrale con una soppressione inversion recovery utilizzando impulsi adiabatici. Non è la stessa cosa.

STIR o T2 SPAIR (che può essere fatta sia come TSE T2 SPAIR che come SPACE T2 SPAIR) tecnicamente non sono la stessa cosa ma ai fini diagnostici l'effetto finale teorico è il medesimo, ovvero sequenza "fluid-sensitive" con grasso saturato e tutto quello che è liquido o edematoso che diventa bianca.

poi all'atto pratico bisogna vedere se nella specifica macchina quale sequenza viene meglio... di solito la soppressione del grasso in STIR è più affidabile rispetto ad una FatSat spettrale o ad una SPAIR (specie se si tratta o di mammelle molto grosse che toccano la bobina o di mammelle molto distanziate tra loro che hanno quindi ampia quota di area nello spazio intermammario presternale)

d'altro canto generalmente si riesce ad avere miglior SNR e risoluzione spaziale su una SPAIR rispetto ad una STIR...

la scelta dell'una o dell'altra dipende da quella che viene meglio ma, ripeto, ai fini diagnostici l'una vale l'altra in assenza di artefatti.

 

0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra comunità. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

FERMONONRESPIRI.COM

Benvenuti nella community dedicata alle differenti specialità radiologiche.

Progetti Parallelis

Social Links